Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureSocietà e culture - Altro · 1 decennio fa

Di chi è la prima tomba nella storia ad aver avuto sulla lapide una foto ritratto?

Aggiornamento:

@ Ale : leggendo le tue righe mi hai fatto venire in mente il mio vecchio professore di italiano quando mi toglieva 2 punti per essere andato fuori tema ( non so se rendo l'idea :-) ).

L'argomento non lo trovo macabro, è solo una mia curiosità storica; mi piace fantasticare su qualche personaggio storico straricco che ha voluto sorprendere tutti con una bella e innovativa foto sulla sua lapide.

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Si và sempre sul macabro dai su con la vita.Delle foto che ho visto io e sono foto molto antiche quindi in bianco e nero e sfumate sono le foto dei garibaldini in divisa rossa con il foulard al collo che sono sepolti nel cimitero di staglieno.Molte volte i garibaldini vengono ritratti con la barba ed invece se li vedi alcuni anzo forse molti non hanno la barba.Alcuni non hanno una foto ma un ritratto fatto a mano e disegnato per loro ed altri non hanno nessuna foto.Ciò significa che all' epoca dei garibaldini le macchine fotografiche non erano di certo alla portata di tutti.Quelle foto sono molto antiche e molto belle e suggestive e ricordano un epoca storica dell'Italia.Vederle provoca u certo effetto perchè noi dei garibaldini ne abbiamo sentito parlare solo nei libri di storia e mai abbiamo visto forse le tombe dei garibaldini.Se capiti a Genova e vai a staglieno vedi la tomba di Mazzini e le tombe dei garibaldini con vecchissime foto in bianco e nero ma che sembrano a colori perchè anche se non sono a colori sono foto che sembrano dipinti.Il bianco nero nonostante tutto fa capire ugualmente il colore della divisa dei garibaldini.Hanno il loro foulard al collo ma basta con certi argomenti macabri.Io ad esempio non vado mai nei cimiteri perché ritengo che lo spirito dei defunti sia presente ovunque nell' aria, nel vento trovo lo spirito dei defunti.Quindi anche se molti anni fa visitai staglieno non è nel cimitero lo spirito dei morti ma ovunque.Anzi il cimitero mi deprime quindi é il pensiero ma non il cimitero il luogo dove stanno le persone care decedute.Basta averle nella mente e non serve a niente cercarle nelle tombe.Anzi dirò di più anche se il cimitero di staglieno è il cimitero monumentale più bello d'Italia non ti consiglio di visitare i cimiteri i morti si portano nel cuore ed è meglio portarli nel cuore.Pensa che io se morissi non vorrei neppure una lapide.Comunque vedo che il discorso della morte ricorre spesso ma la morte non è la fine di tutto è forse l'inizio di una nuova vita.Per i cristiani la morte è solo l'inizio della vita eterna.Piuttosto che parlare di morte e di lapidi pensa che esistono posti magnifici e spettacolari certamente più spettacolari dei cimiteri.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.