Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaFamiglia · 1 decennio fa

lettera a papà scritta nella notte in cui se ne è andato all improvviso!?

Papà, mai ti ho ben conosciuto e viceversa, tante incomprensioni e spesso troppi silenzi tra noi, ma ora il tuo silenzio è ghiaccio che gela l anima, è fuoco che brucia la mente, è acqua che annega il cuore.

In quel letto d ospedale, quando ti ho visto un enorme vuoto mi ha assalito,il tuo respiro affaticato, esausto, i tuoi occhi mi guardavano come quelli di un naufrago che sa che non tornerà mai più a casa!!! Ciò nonostante hai parlato al telefono con il piccolo Alessandro che ti ha detto “nonno ti voglio tanto bene guarisci presto” e tu lo hai rassicurato e gli hai detto :stai tranquillo sto bene e presto torno a casa”!!!

Tu per lui ora sei lassù su una stella, di certo quella più luminosa e lo guarderai diventare un uomo!

Dicembre ti ha rubato ai tuoi affetti e meschino ha seminato angoscia, ma dicembre è lo stesso mese in cui è nato il piccolo Alessandro e c è una cosa grande e inspiegabile in questo: stanotte Alessandro seppur incapace per la sua tenerissima età di intendere l intrinseco mistero della morte..lui per primo ha sentito che te ne andavi…dormiva e ad un certo punto nel cuore della notte si sveglia, mi guarda e dice: “ mamma, nonno bua..nonno bua”!!! Dopo avermelo ripetuto più volte si riaddormenta agitato e dopo un quarto d ora mi chiama mio fratello! C è qualcosa di grande, troppo più grande di noi, incomprensibile, ma non a loro: i bambini. Da vecchi si torna bambini ed è con questa immagine che ti vogliamo ricordare tutti: tu, neanche tre anni fa con in braccio il piccolo Alessandro, tuo nipote, che da pochi mesi era venuto alla luce!

Scusami papà se non sono riuscita a baciarti prima che spirassi, perdonami se nella vita ho deluso le tue aspettative,perdonami papà se non ho saputo abbozzare parole più sensate come avresti voluto, sto vergando con le lacrime la tua vita e talvolta perdo il filo del discorso.

Stanotte la tua luce si è spenta per sempre e ora sei già lontano e di bello c era solo la luna che guidando la mia penna ti urla ARRIVEDERCI papà e perdonami ancora se non ti ho detto mai quanto ti ho amato e non ho saputo neanche dimostrartelo! Perdonami tu che adesso tutto puoi!

10 dicembre 2009 un bacio per sempre tua figlia Giulia

Aggiornamento:

grazie zorzo... non volevo farti piangere, ma solo urlare e sfogare il mio dolore così: scrivendolo in rete e renderne partecipe il mondo se potessi!!!!

Aggiornamento 2:

grazie Roberta, ho risposto al tuo messaggio: si mio padre vedrà da lassù il piccolo Alessandro crescere, ma il piccolo non vedrà lui!!!!! ciao

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Stupenda... Non preoccuparti cara Giulia, tuo padre ora è lì e anke se tu nn hai potuto abbracciarlo e baciarlo x l'ultima volta prima ke spirasse,lui ti abbraccia giorno e notte senza ke tu te ne accorga. Ti protegge e ti da la possibilità di andare avanti. E così farà con tuo figlio, il piccolo Alessandro ke, anke x la sua tenera età, sente l'assenza di una persona ke nella vita di ogni bambino è come un secondo padre, ossia il NONNO. So cosa prova, anke se io ero + grandicella quando persi mio nonno, ti assicuro ke x un bambino la guida di una persona + anziana quale un nonna o una nonna è importante... ma nn pensare ke lui nn avrà questa figura nella vita xkè tuo padre lo guarderà sempre dall'alto e lo proteggerà conducendola sulla retta via, tendendogli una mano e guidandolo laddove lui, da uomo, avrà voglia di andare. Tu nn struggerti adesso, lui in realtà ti ha perdonata,anzi, nn ha mai avuto nessun risentimento verso di te x le tue scelte di Vita... i genitori vorrebbero sempre il meglio x i figli ma se questi ultimi prendono strade differenti dalle loro aspettative, saranno comunque felici di aver messo alla Luce un persona così fantastika. Adesso questa lettera racchiude tutto il bene ke gli volevi,anzi,ke gli vuoi e nn smettere mai di scrivere, di ascoltare la musica e di far scivolare i tuoi pensieri su questa vita ke nn riserva sempre tutto ciò ke ci aspettiamo. Continua a fissare il cielo la notte.. tuo padre è lì..è sulla stella più lumnosa.. e anke se tu nn te ne accorgi in un istante, in un millesimo di secondo voi vi guardate, i vostri okki si incrociano sulla stessa strada. Sai, io quando ero più piccola e pesi mio nonno, alzavo gli okki al cielo e gli parlavo... può essere confortante.. nn perdere mai la forza.. Lui ti ama più di prima!In bocca al Lupo xD Baci Noemi...

  • 1 decennio fa

    Una lettera stupenda, mi sono commossa ed è difficile riuscirci! Tuo padre starà sempre al vostro fianco, vi proteggerà e potrà vedere il nipotino crescere!

    Ciao

    ********

    Sicuramente non potrà vederlo, ma sentirà il suo affetto! Almeno per me è così, sento il suo amore, il calore..certo averlo vicino sarebbe stato stupendo, ma riesco a sentire l'affetto!

  • zorzo
    Lv 4
    1 decennio fa

    che lettera giulia...... ci fai piangere a tutti mi dispiace mamma giulia!

  • S@r@
    Lv 6
    1 decennio fa

    le mie più sentite condoglianze, cara giulia...

    è brutto perdere un proprio caro così, quando meno te l'aspetti...a volte la vita è davvero crudele..

    ma mi piace credere che ora tuo papà è in un posto migliore, dove non soffre più e vi protegge e vi ama, sempre...

    sicuramente questa tua lettera sarà arrivata anche a lui...e tutti i tuoi "perdonami" saranno stati accolti con un sorriso, tuo padre sa quanto lo ami mia cara...

    un abbraccio a te e al tuo piccolo alessandro.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    non ho parole.................. bellissima.......

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.