davide ha chiesto in Affari e finanzaImmobiliare · 1 decennio fa

D.I.A. difforme dall'accatastamento?

Sto per comprare una bella casa a Milano, quando salta fuori che i lavori effettuati a seguito di una dia del 1999 son stati portati a termine in maniera difforme dal progetto autorizzato. In particolare, l'unico bagno è stato fatto cieco dove era previsto un ripostiglio. L'accatastamento, invece, è conforme alla realtà.

Posso comprare l'immobile senza preoccupazioni? Rischio qualche inconveniente? Se un giorno lo volessi rivendere, questa situazione avrà ripercussioni sulla vendita?

Grazie!

1 risposta

Classificazione
  • Ciccia
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    E' tuo diritto pretendere la conformità urbanistica dell'immobile. Ovvero lo stato di fatto deve essere conforme sia alla situazione dichiarata in comune che a quella dichiarata in catasto. Visto l'entità delle difformità (che sono assolutamente autorizzabili da parte del comune) chiedi che venga presentata una nuova DIA (procedimento semplice e veloce) al comune in modo da poter così acquistare un immobile regolare. Qualsiasi situazione difforme si configura come un abuso ed il responsabile (sia in sede civile che penale) è sempre il proprietario. Se tu compri l'immobile con difformità diventi tu il responsabile. Inoltre in sede di rogito il venditore dovrà dichiarare che non sono intervenute modifiche rispetto all'ultimo stato autorizzato dal comune e, nel tuo caso, se non sistema la situazione, sarebbe dichiarare il falso in atto pubblico rendendolo nullo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.