promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereVegetariani e vegani · 1 decennio fa

Soia OGM. Sapete in realtà cos'è?

Si parla tanto di soia OGM. Ma in realtà a cosa è dovuta la sua produzione?

A migliorare il prodotto?

A rendere più nutriente la soia?

A togliere qualche rischio di malattia legata in qualche modo al consumo di soia naturale?

Ad aumentare la produzione?

A far vendere più prodotti alle Multinazionali che la commercializzano?

A voi la parola!

Aggiornamento:

Molto in breve:

Dopo anni di ricerche nel 1974 la Monsanto commercializza il Roundup, potente diserbante che cambierà le sorti della vecchia agricoltura. Ma c'è un problema: è un disinfestante totale. Ciò significa che è pericoloso anche per le colture e deve essere usato "perdendo del tempo". E si sa... il tempo è denaro. Quindi perché non creare delle piante resistenti a questo tipo di erbicida? Dopotutto si risparmia tempo e denaro irrorando tutto un campo invece di dare il diserbante cercando le erbe cattive. Dopo molte ricerche si è arrivati a modificare geneticamente delle piante di soia, in pratica le cellule della soia contengono il nucleo dove risiede il DNA. I ricercatori isolarono un gene proveniente da un batterio che fornisce resistenza al Roundup. Il gene aderisce a particelle microscopiche, che dopo bombarderanno nelle cellule di soia con un cannone genetico. Il gene penetra nel DNA e produce una proteina che permette alla pianta di resistere al Roundup.

Aggiornamento 2:

Quando si polverizza l'erbicida, questo uccide tutte le piante infestanti, eccetto la soia.

Oltretutto la soia una volta raccolta non ricresce e se si vuole della soia resistente al Roundup si deve obbligatoriamente comprare da Monsanto, che detiene il 100% della proprietà e produce il 60% della soia mondiale.

Aggiornamento 3:

Esimio Guru, io so benissimo che cos'è la soia OGM. Sei solo tu lo sprovveduto che crede di consumare soia bio. Forse nella tua alta saccenza dimentichi che in Italia è ammesso l'uso di soia OGM per un massimo di 0,9% senza obbligo di dichiararlo in etichetta. Quindi, testone, fatti una cultura e guarda meglio cosa mangi. E togliti dalla testa che la soia sia usata solo per gli allevamenti, è una boiata creata ad hoc per i "condizionati" come te. In Europa sono in commercio 33.000 prodotti contenenti soia, di questi "solo" 9.500 alimentari. E tutti hanno dallo 0,2 allo 0,9% di soia OGM, anche i tuoi prodottini bio.

Scendi dal piedistallo e sii più modesto nell'elargire giudizi che non sei nessuno. E cerca almeno di informarti meglio al riguardo. Non hai più l'età per credere alle favolette.

Aggiornamento 4:

P.S.: Quel Veronesi è un pallone gonfiato foraggiato dalle industrie e quello che scrive sono emerite càzzate. Tu credi che gli allevamenti in Italia usino tutti soia? Sei abbastanza fuori strada caro il mio Nerd. La maggior parte degli allevatori non la usa. In Italia sono pochissimi gli allevamenti intensivi, la maggior parte sono piccoli ed a conduzione familiare. Non la usano poiché in commercio ci sono mangimi che ormai difficilmente verranno cambiati da allevatori che fanno questo mestiere da generazioni. Mangimi che di soia non hanno neanche l'ombra. E' chiaro che viene usata molto all'estero, da dove proviene quello schifo di carne che vendono nei supermercati.

Dimentichi che non tutti comprano carne al supermercato. Io nemmeno ci entro, a differenza tua che ci vivi!

9 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    La soia OGM fa benissimo. Alle multinazionali che la producono. Si tratta di soia modificata geneticamente, nel cui DNA vengonmo inserite sequenze genetiche di altri organismi, anche molto diversi dalla soia. Spesso si introducono geni di batteri. Si mescolano quindi allegramente i genomi vegetali con quelli animali come fossero i mattoncini del LEGO. Lo scopo sarebbe quello di creare varietà di soia più resistente ai pesticidi, in modo da poterla coltivare anche in terreni poco adatti. In realtà pare solo un modo per poter brevettare gli organismi viventi, in quanto "innovati" con le tecniche dell'ingegneria genetica. Non sono un esperto, ma considero gli OGM delle moderne mostruosità. Soia e mais OGM sono prevalentemente impiegati negli allevamenti intensivi. Il problema OGM non riguarda solo i vegetariani ma tutti quanti noi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Lor
    Lv 5
    1 decennio fa

    Serve a nutrire noi veg, dato che le tradizionali produzioni non bastano più visto il crescente numero di veg in circolazione.

    Scherzi a parte, finora che io sappia le risposte che hai dato tu come alternative sono quelle ufficiali, poi non so.

    Hai scoperto un segreto industriale?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Sono oramai 10 anni che hanno "inventato e brevettato" il riso OGM con vitamina D.

    Non lo hanno MAI disribuito a NESSUNA popolazione bisognosa.

    Ma nel frattempo hanno tentato di brevettare anche la farina hatta, quella selezionata dagli indiani nei secoli per fare l'hatta roti.

    In più gli ogm sono come quelli che hanno alterazioni nel numero dei geni: non si riproducono, quindi tutti gli anni devi comprare ex novo le sementi, e se il raccolto dell'anno prima è andato male e tu non hai lo sterco del demonio necessario ti attacchi assieme a tutta la tua (numerosa) famigliuola.

    Per quanto riguarda il consumo di soia in occidente, onestamente lo capisco poco. I germogli sono buoni, ogni tanto un po' di salsa di soia non guasta, ma tanto noi abbiamo decine di ricette tradizionali con legumi e cereali che hanno permesso alla popolazione di sopravvivere in situazioni in cui la carne non era reperibile (miseria, morie di bestiame etc), quindi perchè smazzarsi con ipercostosi fagiuoli dal gusto ignobile (scusate, ma il borlotto è meglio del fagiolo di soia!) rischiando di imbattersi nei multinazionalissimi semi ogm?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Angelo
    Lv 4
    1 decennio fa

    gli ogm puntano soprattutto a migliorare il rendimento e a creare piante più resistenti ad avverse condizioni climatiche e all' attacco dei parassiti, tutto ciò cercando di non perdere valori nutrizionali e il gusto e di non arrecare danno al consumatore...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    a eiminare la fame nel mondo creando prodotti più grandi a costi minori , di conseguenza a migliorare l'economia a far nascere multinazionali a creare prodotti molto più nutrienti...però c'è il rischio che qualche prodotto venga "malato" XD

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    grazie a dio non mangio nulla che contiene soia.

    comunque non pensate che la soia sia l'unico prodotto ogm consumato in italia, dato che i produttori non sono obbligati a denunciare se utilizzano ogm...

    le prime due righe della risposta di javagio mi hanno fatto ammazare dalle risate...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    I semi delle cose OGM non possono essere ripiantati, si obbliga chi "Agricola"(sì, sono in vena di termini strani) a comprare semi nuovi ogni anno, in più impoveriscono terribilmente il terreno.

    Vero è che ogni pianta da più risultati e che sono più resistenti alle malattie(ma se arriva la malattia pesante è un doppio danno, perchè le piante sono tutte uguali e non ne sopravviverà nessuna, moriranno tutte).

    Sul nutriente direi che bere un quarto di goccia di DDT al giorno darebbe gli stessi effetti :P

    Insomma, ha più contro che pro, a mio parere.

    C'è anche da dire però che c'è OGM ed OGM, il primo ottenuto da selezione naturale e incroci vari, cosa che succede da secoli e secoli. Il secondo è quello ottenuto chimicamente con sostanze brutte e cattive u.u

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ti risponderò da ignorante totale in materia.

    A differenza degli scienziati che qui scrivono,io ogni tanto ne faccio utilizzo,come di altri alimenti,senza farmi troppe pusghette.

    Salsa di soia dal cinese,germogli di soia come contorno e a volte ho usato l'olio.

    Non ne faccio una questione di casacca come il guru o qualche altro.

    C'è da aggiungere,ad onor del vero,che non potendo magiare carne,'sta gente deve trovare disperatamente un surrogato.

    L'hanno trovato nella soia,ergo la esaltano manco fosse la nuova penicillina.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Con la parola OGM si dice tutto e non si dice niente.

    Che poi non vedo perché mettersi tanto contro ai suddetti prodotti.

    L'OGM può essere prodotto per tutti le domande che hai posto, ma so che nella maggior parte dei casi vengono prodotti vegetali resistenti a malattie e infestazioni di insetti.

    Non so cosa dica la fantascienza, ma praticamente anche i cani sono OGM, così come ogni pianta e animale domestico.

    Solo che con l'OGM propriamente detto si salta la fase di selezione artificiale e si fa prima.

    ---

    Beh, in questo contensto io non vedo come negativo l'OGM in sè, ma il diserbante.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.