╚>CoSa SaReBbE sUcCeSsO sE EdWaRd nn FoSsE tOrNaTO... <╝l'ho trovato in giro che brutto :(?

"Sarebbe una sciocchezza bussare alla tua finestra, magari lanciarti sassolini sul vetro come si vede in certi vecchi film, solo per attirare la tua attenzione?

Sarebbe una sciocchezza poi invitarti ad andare lontano a vedere quanto sono belle le stelle in questo periodo dell’anno?

Sarebbe una sciocchezza mandarti un mazzo di fiori, senza biglietto, solo per vedere da lontano il rossore dell’imbarazzo dipingersi sul tuo viso?

Ho chiamato tuo padre l’altro giorno. No, lui non te l’ha detto. Mi ha confessato però, con un certo orgoglio, che ti sei fidanzata. Sono felice per te.

Hai quasi vent’anni, infondo, è giusto così, no? Come voleva tua madre, come voleva tuo padre. Come volevi tu? Sono felice per te.

Oggi qui splende il sole, sai? Scommetto che lo vedi anche tu, anche se il tuo sole sarà decisamente più opaco del mio e farà sicuramente più freddo. Ti vedo rabbrividire, salendo nell’abitacolo di quel vecchio pick up che non hai mai voluto cambiare. Tuo padre mi ha detto anche che qualche mese fa hai fatto un incidente in moto. Lo sapevo già. Sono stato io a tirarti fuori dalle macerie, mentre eri incosciente. Ora stai meglio. Sono felice per te.

Domani sarà il mio compleanno, te lo ricordi?

Una volta mi hai chiesto quale sarebbe stato il regalo che avrei voluto ricevere, più di qualunque altra cosa al mondo. Ricordi cosa ti ho risposto? Volevo te, per sempre te.

Sono passati due anni da quando me ne sono andato. Due anni da quando la mia vita è finita in un sussurro. Ricordi ancora parole che ti ho detto per ferirti? Io sì, una per una. Ogni volta che mi tornano in mente, cerco di scandirle bene, lettera per lettera, lettera per lettera, affinché il suono di ogni sillaba maledetta mi perfori la pelle del petto come un coltello e mi faccia male. Sono felice che sia così. Sono felice per te.

Non vedo i miei genitori dallo stesso giorno in cui ho abbandonato i tuoi occhi scuri. Non mi nutro da quando sono tornato e ti ho spiata mentre passeggiavi mano nella mano con lui. Mi bruciano gli occhi per tutte le volte in cui mi sono fermato a guardare il sole in faccia, come se lui potesse incendiarmi e purificarmi dal demonio che sono.

Tu conosci quel diavolo. E’ lo stesso che ti ha allontanato dalle mie mani inutili, troppo piccole forse per contenere tutta la tua fragilità.

Qualche giorno fa ho pianto. Strano, vero? Non so nemmeno come sia successo.

Ieri sono sceso dall’aereo e ho visto una famiglia. Un marito, una moglie, tre figli. Ho visto il tuo futuro, il futuro che con me non sarebbe mai esistito, ma che ora potrai avere. Mi chiedo che viso avranno i tuoi bambini. Avranno il volto pallido e perfetto come il tuo? O saranno abbronzati e spavaldi? Sono felice per te.

Ho cambiato casa. Mi sono trasferito in una fogna. Rideresti, anche nel vedere lo stato in cui mi sono ridotto, e per me sarebbe un beneficio, solo sentire il suono dolce della tua risata. Ho perso la voglia di occuparmi di me stesso, perché da due anni a questa parte, ho smesso di esistere.

Qualcuno a volte, per lo più compagni di sventura, uomini burberi dagli occhi rossi e affamati, cercano di riportarmi in superficie, cercano di farmi tornare quello che ero. La stessa vita che anche tu volevi, ma che nessuno ha mai desiderato darti. Sono felice per te.

Oggi ho deciso di salire, sai? Sì, ma lo faccio solo perché sono felice per te.

Continuo a ripeterlo e mi sento uno stupido.

Già, più lo ripeto e più cerco di convincermi che devo esserlo, per te, per non farti del male.

E’ giugno inoltrato, ma tutti mi fissano perché addosso ho un cappotto sgualcito che mi copre il viso con un cappuccio.Lo sai che non posso espormi al sole. Ho un segno nero sulla mano. Mi sono sporcato risalendo dal sottosuolo. Ha la forma di una mezzaluna e più lo guardo, più mi torna in mente la tua cicatrice. Ricordi quando ti ho salvata dal veleno famelico di una bestia?

Deglutisco. Sai che fa male non riuscire a piangere quando vorresti?

E’ quasi mezzogiorno. Ti immagino pranzare con tuo padre, accoccolata sulla sedia, con un libro davanti agli occhi, sempre quello. Mi viene da ridere. Sono felice per te.

Sono al centro esatto della piazza di Volterra, non avrei potuto scegliere giornata migliore. Il sole trafigge tutti come una spada affilata e presto anche io farò la stessa fine.

Mi sono sentito in dovere di dirti addio, mi sono sentito in dovere di farti sapere che ogni attimo che ho trascorso lontano da te, in realtà, mi avvicinava sempre di più alla tua bellissima persona.

Sei l’unica al quale mi sento in dovere di dare delle spiegazioni chiare. Non me ne sono mai andato perché non ti amavo, non so come tu abbia fatto a credere a una bestemmia simile.

Me ne sono andato per permetterti di vivere una vita normale, lontano dal desiderio di morire, lontano dalla possibilità di farlo.

Me ne sono andato perché d’ora in poi, ogni tuo respiro sarà per lui, Jacob.

Me ne sono andato perché non potevo non farlo.

Oggi, qui, in mezzo a questa piazza, p

Aggiornamento:

Già forse hai ragione *_*

Aggiornamento 2:

in effetti e lunghetto :p

Aggiornamento 3:

Chiara T

NOOOOOOOOO ti giuro avrei dato fuoco ai libri se step avrebbe scritto una cosa del genere!

L'ho trovato girovagando su internet!!

E ti assicuro che questa saga finisce propio bene! XD

Ciau

Aggiornamento 4:

Lo so che è andata in un altro modo ho letto tutti e 4 i libri e solo che mi e sembrata toccante anche se finta :) ciau

12 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Molto bella come lettera d' amore,tipico di Edward dolce e passionale.

    Comunque è andata in un altro modo.

    W Edward sempre e solo Edward

    Ciao^^

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • bure
    Lv 4
    4 anni fa

    infatti! Lotito si è beccato anche delle minacce di morte, dicono sarebbe giusto ripetere la partita a porte chiuse, hanno esagerato i laziali,ieri la squadra era proprio d' asola. playstation :Daniele la supercoppa della lazie fa parte della stagione 2008-2009, impara la storia!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    oddio..scs ma nn ho letto nnt...0.0

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Molto bella, quasi toccante. Ma molto surreale, Bella non avrebbe mai potuto dimenticare Edward, mai. Chi ha letto i libri lo sa, sa l'amore che li lega e sa che e potente. Non credo che le cose sarebbero andate così.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    magari fosse andata così e quel ghiacciolo di vampiro crepava finalmente , invece no , niente , nel libro quella cogliona di Bella sceglie Edward a Jacob .... certo ke ki ha il pane nn ha i denti eh !!!! magari ce l'avessi io un bel lupetto da coccolare caldo caldo come Jacob <3

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    oddi ma da dove l'hai preso e ki l'ha scritto??stephanie meyer pensava di scrivere questo in new moon per caso???oddio ti prego rispondi...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    commovente, davvero, ha un seguito?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Nik
    Lv 6
    1 decennio fa

    Domande non ne vedo, cancella questa cosa

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    wow!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    se non fosse tornato sarebbe rimasto dove già era,non ci vedo nulla di male...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.