fenosi ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

Ragazzi, aiutatemi...ho disperato bisogno di un tema sul muro di berlino entro dopo domani... mi serve troppo?

chiedetemi tutti i punti che volete!!!!!...se la risposta va bene, ve ne darò più di quanti ne avete chiesto.....

Aggiornamento:

scusate se sono stato troppo impulsivo, ma ne ho veramente bisogno.

ho cercato dappertutto, ma nn sono riuscito a trovarne una che fa al caso mio: vado in primo superiore e mi serve un tema sulla caduta con molte opinioni e pensieri.(ho specificato in che classe vado in modo che il tema nn sia troppo lungo e esageratamente descrittivo)...vi ringrazio in anticipo! =)

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Come diretta conseguenza della seconda guerra mondiale e della guerra fredda, la Germania, nel 1949, fu divisa. Sul piano economico la Germania occidentale visse negli anni 50 un fortissimo boom, erano gli anni del cosiddetto "Wirtschaftswunder" (miracolo economico). Aiutata all'inizio dai soldi americani, la Germania Federale riuscì in breve tempo a diventare nuovamente una nazione rispettata per la sua forza economica.La parte orientale faceva molto più fatica a riprendersi: era svantaggiata all'inizio per le pesanti richieste economiche fatte dall'Unione Sovietica per riparare i danni subiti nella guerra e per la mancanza di aiuti paragonabili a quelli che riceveva la parte occidentale. Inoltre la rigida struttura di pianificazione nazionale dell'economia non favorì lo stesso sviluppo come nella parte occidentale del paese. Più i due paesi si stabilivano al livello politico, più si facevano sentire le differenze per quanto riguarda lo standard di vita.In quegli anni il confine tra est ed ovest non era ancora insuperabile e per tutti gli anni '50 centinaia di migliaia di persone fuggivano ogni anno dall'est all'ovest, per la maggior parte erano giovani con meno di 30 anni e spesso persone con una buona formazione professionale, laureati, operai specializzati e artigiani, che all'ovest si aspettavano un futuro più redditizio e più libero. Questo continuo dissanguamento stava diventando un pericolo serio per la Germania dell'est ed era un'ulteriore causa delle difficoltà economiche di questo stato.L'erezione del muro nelle prime ore del 13 agosto del 1961 le unità armate della Germania dell'est interruppero tutti i collegamenti tra Berlino est e ovest e iniziavano a costruire, davanti agli occhi esterrefatti degli abitanti di tutte e due le parti, un muro insuperabile che avrebbe attraversato tutta la città, che avrebbe diviso le famiglie in due e tagliato la strada tra casa e posto di lavoro, scuola e università. Non solo a Berlino ma in tutta la Germania il confine tra est ed ovest diventò una trappola mortale. I soldati ricevettero l'ordine di sparare su tutti quelli che cercano di attraversare la zona di confine che con gli anni fu attrezzata con dei macchinari sempre più terrificanti, con mine anti-uomo, filo spinato alimentato con corrente ad alta tensione, e addirittura con degli impianti che sparavano automaticamente su tutto quello che si muoveva nella cosiddetta "striscia della morte".

    13 agosto 1961: viene eretto il muro di Berlino

    Bloccato quasi completamente il dissanguamento economico dello stato, negli anni 60 e 70 la DDR visse anch'essa un boom economico. Tra gli stati dell'est diventò la nazione economicamente più forte e i tedeschi cominciarono a rassegnarsi alla divisione. Di riunificazione si parlava sempre meno e solo durante le commemorazioni e le feste nazionali.

    La caduta del muro

    Quello che infine, per la grande sorpresa di tutti e nel giro di pochissimo tempo portò alla riunificazione furono due fattori: l'arrivo di Gorbaciov (vedi la foto a sinistra) come leader dell'Unione Sovietica e le crescenti difficoltà politiche ed economiche dei paesi dell'est e specialmente della DDR. Con la "Perestroika", cioè la radicale trasformazione della politica e della economia e con la "Glasnost" , che doveva portare alla trasparenza politica, Gorbaciov cominciò a cambiare strada all'Unione Sovietica.I dirigenti della DDR videro questo processo prima con un certo imbarazzo e poi con crescente resistenza. Nel corso del 1989, i cambiamenti democratici, le piccole rivoluzioni nell'economia e nella politica in Polonia, in Ungheria e nell'Unione Sovietica riempivano ogni giorno i giornali in tutta l'Europa, solo nella DDR il tempo sembrava essersi fermato, ma molta gente adesso era impaziente e cominciò a protestare e manifestare apertamente.

  • 1 decennio fa

    comincia prima ad informarti sui protagonisti, sull'accaduto su tutto quello che trovi su internet o sui giornali.

    Prova con questi siti:

    http://www.viaggio-in-germania.de/muro-berlino.htm...

    http://www.viaggio-in-germania.de/muro-berlino2.ht...

    Fonte/i: siti
  • 1 decennio fa

    Diciamolo chiaramente: il popolo tedesco ha ben poco per essere fiero della sua storia del secolo passato. Infatti, gli ultimi cento anni di storia tedesca sono disseminati di eventi da dimenticare ed è meglio concentrarsi sull'attuale paese con lo status di superpotenza economica con un ottimo standard di vita.

    Tuttavia, il tempo attenua la percezione della storia ed i tedeschi vedono la situazione leggermente diversa e tendono a voler ricordare il passato, anche per gli stranieri che intendono fare la stessa cosa. Proprio come Monaco di Baviera ospita il cosiddetto "tour di Monaco di Hitler", molte città tedesche andranno a celebrare il 20 ° anniversario della caduta del muro di Berlino, per il prossimo anno. Il muro di Berlino è stato un simbolo di terrore e brutalità di un regime, che ha visto oggi la Germania divisa in due parti. Anche se molte produzioni cinematografiche vorrebbero far credere altrimenti, "solo" circa 200 persone furono uccise presso il sito del muro. La ragione di questo fascino è che nessuna altra struttura del pianeta a quei tempi, aveva colpito così tanto timore di una nazione che solo i più audaci avevano tentato il suo approccio. E' stato come una più piccola e più brutale versione moderna della Grande Muraglia cinese.

    L'anno 2009 vedrà una serie di eventi per commemorare la caduta del muro. Ci sarà una mostra open-air presso la Alexanderplatz di Berlino, tra il 7 e il 9 novembre prossimo anno, in commemorazione del 20 ° anniversario della caduta del muro di Berlino. Un certo numero di musei è inoltre dedicato al muro del terrore.

    Per gli amanti delle passeggiate ci sono a disposizione 160 km di sentieri che seguono i km della costruzione del muro, a partire dalla Mühlenstraße. Sul luogo di nascita della caduta del muro, Leipzig, si organizzeranno una serie di celebrazioni, che vedranno gli ex tedeschi orientali ed occidentali ballare insieme sul sito di un muro, che era stato utilizzato per tenerli separati.

    Se la memoria celebrerà il suo ventesimo festeggiamento, qualche preoccupazione sulla salute di ciò che resta del muro sta venendo avanti: agenti atmosferici come inquinamento vento, raggi ultravioletti e pioggia, uniti all’aggressione di turisti prodighi di graffiti e di erosioni atte a staccare un pezzetto ricordo, stanno letteralmente sgretolando in modo progressivo questo monumento della Guerra Fredda. Il sito della East Side Gallery, l’ultimo pezzo di muro rimasto in piedi, era stato dipinto nel 1990 da 118 artisti che provenivano da vari paesi del mondo, ed era stato messo sotto protezione dalle autorità tedesche nel 1992.

    Da qui la necessità di un restauro, fondamentale per ristrutturare il muro in occasione del ventennale della sua apertura. Grazie a questa importante opera di restauro, in parte effettuata dagli stessi autori che la realizzarono 20 anni fa, questi dipinti simbolo di libertà e democrazia dovrebbero finalmente tornare al primitivo splendore.

    Alcune scene storiche come il bacio di Leonid Breznev e Erich Honecker, o come il dipinto che raffigura una Trabant che sfonda il muro sono oggi quasi irriconoscibili, o perché imbrattati dalle scritte dei turisti, o perché sbiaditi e danneggiati dal tempo. Per riportare ala primitiva bellezza gli 821 frammenti di muro ed i relativi 106 murales, il calcestruzzo del muro verrà parzialmente rimosso, il sostituendolo con materiali più idonei, mentre i murales restaurati verranno protetti da una patina speciale che eviterà il loro deterioramento.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.