chiccogen ha chiesto in Affari e finanzaInvestimenti · 1 decennio fa

Impianto fotovoltaico: Convenienza economica della vendita diretta?

Ciao a tutti, sono interessato all’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto di casa mia e sono combattuto sulla scelta di realizzare un impianto dimensionato secondo le mie esigenze di consumo, effettuando lo scambio sul posto o se coprire tutta una falda del mio tetto, riuscendo a produrre quasi il triplo dell’energia che consumerei (in questo caso opterei per la vendita diretta, o forse mi converrebbe fare due impianti separati, il primo con v.d. e il secondo con lo scambio sul posto, per non pagare l’energia consumata ad un prezzo doppio forse rispetto a quello corrisposto per l’energia prodotta).

Non sono riuscito a trovare in rete, un vero e proprio schema su quale impostare un conto economico, per valutare la convenienza delle due (tre per l’esattezza) opzioni fin qui elencate.

C’è chi sostiene che non conviene produrre più energia di quanto consumo, vista l’esiguità del prezzo dell’energia venduta che mi verrà corrisposto.

Vorrei farmi quattro conti, inizierò applicando le formulette di matematica finanziaria imparate all’epoca dei superiori, anche se vorrei appunto un conforto da qcn più esperto nel campo.

Se qcn ha qualche suggerimento in proposito gli sarei proprio grato, vorrei effettuare la scelta entro breve e vorrei che fosse quella giusta.

Sto cercando in sostanza di capire, se conviene investire del denaro nel fotovoltaico, o se il caro e vecchio mattone vince sempre!!

Grazie a tutti

4 risposte

Classificazione
  • Tommy
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Non ti è stato detto che dopo 20 anni l'impianto è stato si armortizzato ma nel frattempo è da rifare nuovo in quanto non rende più il 100%.Personalmente ritengo che converrebbe fare un'impianto di 3 kw per il fabbisogno domestico.Ma se abiti in un posto isolato non sarebbe meglio fare un'impianto eolico?Naturalmente devi stare in una zona ventilata per almeno 200 giorni l'anno altrimenti non sarebbe renumerativo.Ho detto zona isolata in quanto l'eolico produce rumore ma a differenza del solare produce energia anche di notte e sprattutto quando fa brutto tempo e potresti scaldare la casa con pannelli elettrici,cosa che con il solare non è che sia possibile in quanto quando c'è il sole solitamente non hai bisogno di scaldare la casa.Poi l'incentivo statale vale solo 15-20 anni(non so di sicuro) e dopo ti ritrovi in'impianto absoleto e senza 'lincentivo dello stato.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    se ti puo aiutare, nel seguente link puoi consultare la redditività di un impianto fotovoltaico da 19,8kwh

    http://digilander.libero.it/ditta.anzivino/index.h...

    produzione: http://digilander.libero.it/ditta.anzivino/produzi...

    da precisare che l'incentivo per gli impianti che verranno allacciati nel 2010 scenderà del 4 %

  • 1 decennio fa

    Mi chiamo Luca Sala

    sono un consulente per quanto riguarda il fotovoltaico

    La nostra società si occupa sia della preogettazione dell'impianto, fa i calcoli su quanto puo' produrre l'impianto cosi' verrete rimborsati sia sulla produzione di energia e sia per il vostro consumo domestico rimborsati dal GSE.

    Mi serve l'importo di tutto le bollette dell'anno 2009, cosi' possiamo fare i calcoli insieme a voi per la progettazione del vostro impianto.

    Con l'incentivo statale alla fine e come se non avreste pagato l'impianto perchè verrete rimborsati sia per la produzione che per il consumo energetico per 20 anni.

    Per informazioni tel 328 4640618 - salaluca77@gmail.com

    Distinti Saluti

    Luca Sala

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.