promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereVegetariani e vegani · 1 decennio fa

Soia e bambini (pareri)?

La soia fa male ai bambini? Se sì come mai in commercio c'è il latte di soia per i bambini intolleranti al lattosio?

Faccio questa domanda perché il pediatra mi ha consigliato di dare anche il tofu alla mia piccola, e lei ne va matta...pensate che le piace così al naturale senza niente (bleah :| )...però leggendo i diversi articoli e pareri che avete postato sulla soia io evito...

che ne dite?

Aggiornamento:

il pediatra di mia figlia è anche un nutrizionista specializzato, quindi non saprei....lui dice che non ci sono problemi. Alla fine nel dubbio glielo dò ogni tanto, quando ha male ai dentini ed è più capricciosa del solito nel mangiare...

Aggiornamento 2:

Questa è una risposta di una dott.sa in merito alla questione:

"

Risposta a cura della dott.ssa MICHELA DE PETRIS, Specialista in Scienza dell'Alimentazione

La soia è un legume come un altro e come tale deve essere usato. Il fatto che si presti molto bene alle preparazioni culinarie ne favorisce il consumo (come latte, yogurt, gelato, tofu, polpette, bistecche...) arrivando ad utilizzarla anche tutti i giorni.

Nella propria dieta settimanale va fatto ruotare insieme a tutti gli altri legumi: fagioli, ceci, piselli, azuki e mung (impropriamente detti soia rossa e verde), cicerchie, lenticchie, lupini, arachidi. Meglio consumare la soia come fagiolo intero abbinato ai cerali e limitare i derivati (latte, yogurt, tofu, crocchette...) a non più di un paio di volte alla settimana. Utilizzare il latte di soia tutte le mattine a colazione è un errore; meglio alternarlo con quello di riso, kamut, avena, mandorla, farro che hanno proprietà ben differenti fra loro.

Aggiornamento 3:

Lo stesso per quanto riguarda lo yogurt: non sempre quello di soia (c'è anche quello di riso!) e non necessariamente quello vaccino che non è indispensabile.

Le preparazioni di soia commerciali inoltre sono spesso molto elaborate, condite e salate.

Quelle prese in supermercati o negozi non biologici possono essere geneticamente modificate per cui verificare sempre bene la provenienza della soia. Da sapere che la stragrande maggioranza di mangimi usati per animali da allevamento usano soia geneticamente modificata (anche gli allevamenti biologici!) senza obbligo di segnalazione.

....

Da poco sono presenti sul mercato nuovi prodotti a base di canapa (tofu, hamburger, sottilette...) che possono rappresentare una possibilità in più per variare le proprie scelte alimentari.

Si ricordi però che la cosa migliore è consumare cereali integrali e legumi a fagiolo (interi, passati, sfarinati...); i cibi meno sono manipolati e più sono salutari. ....

Aggiornamento 4:

Non demonizzi né soia, né seitan, ma li usi con moderazione all'interno di una dieta il più possibile varia e bilanciata, soprattutto per i suoi bimbi."

In pratica è quello che dice il mio pediatra

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Io ero allergico al latte vaccino e fui svezzato a latte di soia. Quando sento parlare male della soia ci rimango male perché mi colpiscono negli affetti! Scherzi a parte, so che il tofu è un'ottima fonte di proteine e di calcio. Prediligi quello biologico: purtroppo la soia, come il mais, è a rischio OGM. Se hai dei timori, chiedi al tuo pediatra o ad altri medici.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    io ho letto su un libro (non di parte) che addirittura con uno quotidiano per anni e anni (tipo 30-40) di latte di soia, si possono prevenire di molto i tumori.

    però...guarda in realtà c'è sempre sto scontro fa male o fa bene o fa niente???

    Secondo me se non vuoi sbagliare vai con il latte di riso, non dovrebbe far male...oppure altri tipi di latte tipo d'avena ecc. in ogni caso ho visto un un centro commerciale il latte di soia per bambini dagli 0 ai 3 anni...

    mia mamma era anche lei intollerante (e lo è ancora, sta male se mangia formaggi, sta meglio da quando si beve latte di soia) e le davano acqua e zucchero, poraccia...

    comunque anche a me il tofu al naturale piace, oddio c'è di meglio ma lo mangio volentieri!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Trovo che il parere della Dr.ssa De Petris (e quindi del tuo pediatra) siano quanto di più corretto ed esatto abbia mai sentito in merito alla soia.

    E' un alimento che va usato con estrema parsimonia, soprattutto se di origine dubbia (ad alto rischio OGM, quindi) e se elaborato industrialmente.

    Se vi sono problemi di intolleranza al lattosio le alternative, come hai già ben detto, sono moltissime.

    Se temi per eventuali carenze di calcio dei tuoi bimbi io, mi sento di rassicurarti.

    Ti porto anche la mia esperienza di mamma: il mio primo figlio subito dopo lo svezzamento ha iniziato a rifiutare latte, yogurt e tutti i latticini (nessun problema, semplicemente non gli piacevano) ed io ero molto preoccupata per il suo sviluppo osseo a causa di probabili deficit di calcio a cui poteva andare incontro. Il mio pediatra di allora (una vecchia pellaccia...) mi fece notare che vivevamo a Roma, ossia nella città italiana con la miglior acqua potabile e con una elevata percentuale di calcio (ne sanno qualcosa i ferri da stiro...): era sufficiente che bevesse l'acqua del rubinetto e non avrebbe avuto i problemi da me tanto temuti (infatti ora ha quasi 18 anni, sta sull'1.90 e pratica tanto sport...).

    P.S.

    Paragonare la nutrizione pediatrica occidentale a quella dei bambini asiatici è assurdo: le popolazioni cinesi e giapponesi in particolare sono del tutto prive del gene che codifica la proteina lattasi (l'enzima che digerisce il lattosio), quindi sono "geneticamente progettati" a non cibarsi di latte animale... nel caso di molti bambini europei si tratta,invece, di una intolleranza che può dipendere da tanti e svariatissimi altri fattori (immunologici, per esempio).

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Miso e tamari sono prodotti con soia fermentata.

    Fanno parte della tradizione alimentare orientale: col miso (una pasta che può essere di diverse colorazioni) sciolto in acqua si fa un brodo piuttosto buonino tipico della cucina giapponese (anche se oggi l'ho visto anche in un negozio cinese), il tamari è praticamente la salsa di soia però meno salata, diciamo che è più pregiata.

    Trovi tutto nei negozi di alimentazione naturale.

    Sul tofu a tua figlia non saprei, la soia contiene anche ormoni naturali, magari solo per quello non sarei molto dell'idea.

    Però non mi stupisce che lo mangi così, senza nulla: i bambini non possiedono nei primi tempi il gusto del salato, tanto che sconsigliano di abituarli a mangiare con molto sale, quindi apprezzano gli alimenti anche solo in purezza.

    Io farei brodino di miso. E magari molto saltuariamente tofu, ma giusto una volta ogni tanto (o vai da un nutrizionsta specializzato, che è anche meglio)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • peo l
    Lv 4
    1 decennio fa

    Tutto sta nel non esagerare.

    La soia ha dei vantaggi(prevenzione tumori,proteine

    di qualità media)ma anche degli svantaggi(acido fitico

    per dirne una..ma con la cottura lo perde,estrogeni).

    Ovviamente evita come la peste soia che non sia

    certificata(prendila biologica o niente),visto che le

    multinazionali mettono la mondezza ogm in giro.

    Alla fine vada bene per tofu e tempeh..purchè

    si vari e non sia ogni giorno quello.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Lor
    Lv 5
    1 decennio fa

    Su un libro di medicina orientale ho letto che la soia è in genere sconsigliata (a causa di presunti "acidi" che comporterebbe la sua assunzione) e che il miglior modo di consumarla è sottoforma di "miso" e "tamari", che francamente non so cosa siano, non mi sono mai interessato.

    Se lo trovo, trascrivo il passaggio in cui ne parla.

    Per sicurezza andrei comunque su questi due prodotti, manon ti so dire dovepotresti trovarli.

    Eccolo qua:

    "I fagioli di soia, nonostante l'alto contenuto di proteine, non sono raccomandabili come piatto di fagioli. Essi contengono alcuni acidi nocivi che possono essere eliminati mediante procedimenti culinari piuttosto elaborati. Per questa ragione gli orientali mangiano la soya sotto forma di tofu...Tuttavia neanche il tofu è un cibo raccomandabile...E' assai meglio mangiare la soya sotto forma di miso e tamari."

    Qua parla di miso e tamari:

    http://www.lapelle.it/alimentazione/soia.htm

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    a parer mio dovrebbero nutrirsi tutti di soia

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.