Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 1 decennio fa

Come si spiega tanta cattiveria?

Un paio di anni fa mi piaceva una ragazza perchè riuscivo a parlarci molto cordialmente di tutto e lei apprezzava, oltre ad essere educata e carina. Le dissi che mi piaceva dopo un paio di settimane, ma lei da allora cambiò completamente atteggiamento. Si distaccò subito, per non scoprirsi, poi, dopo aver fatto raffreddare bene il tutto evitandomi, mi ristuzzicò, ma a distanza. Da ragazza educata e seria man mano si trasformò in una specie di pozzo senza fondo avido di attenzioni, non mi accorgevo che sotto la maschera di ragazza normale si nascondeva un animo terribilmente volubile. Piano piano alternava stati di pura esaltazione personale, di spocchia, a quelli da ragazza normale, come fossero due persone. Poi la "conquistò" un altro, come un trofeo e a lei quasi non parve vero: io, che ero il ragazzino normale con qualche spiccio in tasca che ci provava, mi sentii letteralmente spazzato via dal tizio danaroso: riuscii a comprare giusto qualche piccolezza con i soldi che praticamente risparmiavo saltando qualche ricreazione e quelle piccolezze, che già lo erano di loro, vennero ancor più sminuite da tutti quei regaloni che lui faceva a lei: che le regalavo a fare un solo fiore se quello arrivava con un mazzo intero? Che le regalavo a fare un testo, se quello le regalò una vacanza? Poi, scusate la volgarità, anche lei deve avergli fatto qualche "regalo", uno in particolare, e a quel punto potevo uscire di scena.

Come tutte le cose effimere la loro storia finì presto e lei subito mi ricontattò. Mi maledico ancora di averci riprovato: lei ritrovate subito le mie attenzioni riniziò immediatamente con quell'aria spocchiosa, una faccia tosta incredibile, non era più quella che mi ricordavo e alla fine tornò con quel tizio ricco sfondato, bastò un regalino. Poi finì di nuovo e ora lei gli corre dietro da un anno.

Ora, storia a parte, considerando che sono passati due anni, che ormai ho lasciato perdere e che mi sono anche accorto di averci guadagnato, vedendo il baratro che lei si è costruita con le sue stesse mani, la domanda che mi fa riflettere è questa. Ma dov'è finita quella ragazza cordiale e pacata che mi ricordavo? Da dove la prende tutta quella cattiveria esplosiva e spietata, tutta quella invidia tremenda che la porta a distruggere gli altri per prevalere? E' possibile che quella gentilezza così di cuore che sentivo fosse finta? Come fa a non guardarsi allo specchio e dire: "Che ca**o sto facendo?!" Quel tizio, oltre che ricco, è anche abbastanza sempliciotto. E' possibile che a lei piaccia soltanto perchè è più grande e ricco di lei e lei si senta più intelligente? Perchè faceva tanto la disponibile e interessata quando in realtà voleva soltanto "vincere facile" e mettere il giogo intorno al collo del primo che se la filasse abbastanza stupido da sottostare? E' davvero così o mi sbaglio?

Non ho ancora capito se sia stata colpa mia, ad essere stato un po' troppo diretto all'inizio o povero di regali, magari non sono riuscito a farmi capire o a trovare argomenti interessanti di discussione con lei, nonostante paresse interessata, oppure sia stata lei a comportarsi male e basta.

A voi la parola

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Mi è piaciuta moltissimo la tua domanda.

    Da ragazzina (quasi 16 anni) magari non posso ancora capirne molto però l'emisfero femminile mi compete abbastanza, credo :)

    Premetto che non sono solita dare ragione a prescindere visto che il punto di vista della ragazza non lo conosco però, da quello che racconti e da come hai scritto, sembri sincero e una persona con la testa apposto.

    Sì, si è comportata in modo davvero poco carino nei tuoi confronti ma devi sapere una cosa: La donna (avrà un bel po' di pollici versi questa risposta) è spesso molto materialista.

    Ed è così: ci attira un mazzo di rose più che una margherita, un viaggio anziché una piccolezza che potrebbe essere fatta con tanto più affetto.

    (Non dimentichiamo l'interesse: se una persona ci piace potrebbe anche non avere le scarpe che la cosa non cambia)

    Ad ogni modo probabilmente si sta rendendo conto di quello che fà e di come è diventata nel tempo..e se non lo fà ora lo farà più avanti, crescendo e maturando.

    Però mi sorge un dubbio: e se lei in realtà fosse sempre stata così e tu non te ne fossi mai accorto?

    Potrebbe capitare un'empatia univoca, magari questo è il tuo caso.

    Tanta cattiveria è data dalla frivolezza di come si cresce e dal contesto in cui si vive, non si ha piena consapevolezza..e si tende a sottovalutare la sfera emotiva maschile per vari motivi, magari anche giustificabili.

    E ti dirò: alla donna non piace un uomo perché si sente più intelligente..l'uomo spesso e volentieri cerca di avitare donne così: paura, timore.

    La ricchezza se il sentimento non è veramente forte beh, conta eccome ma non direi che è una cosa che riguarda solo le femmine.

    Ad ogni modo è stato meglio così :)

    Ti auguro una buona notte, scusa se sono stata prolissa e magari ripetitiva: sono quasi le 3 :s

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ti sei risposto da solo: la ragazza pacata e cordiale era solo una facciata che serviva da esca. infatti ha funzionato.

  • 1 decennio fa

    be' più che cattiveria molta superficialità: comunque tante ragazze sono avide di attenzioni non perché interessate ma per autocompiacimento. Queste è meglio perderle che trovarle.

  • 1 decennio fa

    no.. non è stata colpa tua...

    un po' di cattiveria c'è in ognuno di noi ed è inutile negarlo, ma in alcune ce n'è davvero tanta, anzi forse c'è solo cattiveria nel loro cuore.. non ci si può fare niente... è la loro natura!

    cmq guarda avanti... e dimenticala che tanto le persone così non servono a niente

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Le donne, ossia la gran massa, odiano gli uomini.

    Svegliamoci gesù santissimo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.