mario r ha chiesto in Casa e giardinoPulizia e igiene · 1 decennio fa

come fare il sapone in casa?

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Prima di iniziare raccomandiamo dieci REGOLE DI SICUREZZA, da leggere attentamente e applicare con scupolo, così come le abbiamo imparate dal sito www.ilmiosapone.it:

    1. Conservate la soda caustica al di fuori della portata di bambini o animali domestici.

    2. La soda caustica è idrossido di sodio (simbolo chimico NaOH) formato dal legame ionico tra sodio, ossigeno e idrogeno. È un materiale reagente e instabile; tende a combinarsi velocemente con i liquidi, compresa l'umidità dell'aria. È altamente corrosivo e ustionante se viene a contatto con la pelle e le mucose.

    3. Usate occhialini da piscina (meglio occhiali trasparenti da lavoro, che si trovano in ferramenta), guanti di gomma e una mascherina quando maneggiate la soda caustica, la miscela di acqua e soda oppure la miscela di grassi e soda.

    4. Indossate i guanti quando maneggiate un sapone fatto da poche ore e continuate ad indossarli sino a quando un sapone fatto col metodo a freddo non abbia almeno due settimane di stagionatura.

    5. Pesate la soda in contenitori "usa e getta" (ad esempio i bicchieri di plastica).

    6. Versate la soda nell'acqua e mai viceversa. Il liquido versato sulla soda provoca una specie di esplosione molto pericolosa.

    7. La soda versata nel liquido ne fa aumentare la temperatura oltre gli 80 gradi centigradi. Usate contenitori resistenti al calore e fate attenzione.

    8. Non usate gli utensili del sapone per altri scopi. Quando fate il sapone non lasciate che bambini o animali curiosi vengano in contatto con le miscele caustiche. Mettete i vostri familiari a conoscenza di queste regole.

    9. Dedicate al sapone uno spazio tranquillo della vostra casa e del vostro tempo; non fate sapone mentre cucinate, mentre guardate la televisione o se in casa ci sono persone che ignorano le regole di sicurezza.

    10. In caso di contatto accidentale del materiale caustico con la pelle, lavate con abbondante acqua corrente fredda; ricordate di tenere a portata di mano l'aceto che è un neutralizzatore naturale della soda. In caso di contatto con gli occhi lavate con abbondante acqua corrente e consultate un medico.

    GLI INGREDIENTI:

    Descrizione oli Indice di saponificazione Quantità olio Calcolo soda

    Olio di oliva 0,134 550 73,70

    Olio di cocco 0,190 250 47,50

    Olio di girasole 0,134 125 16,75

    Olio di ricino 0,128 50 6,40

    Cera d'api 0,069 25 1,725

    TOTALE 1000 146,075

    L'indice di saponificazione moltiplicato per la quantità di olio

    dà come risultato la quantità di soda teorica necessaria a saponificare l'olio.

    Altri ingredienti Q.tà ingrediente

    Acqua distillata 300

    Soda caustica (totale "calcolo soda" scontato del 4%) 140

    Essenze (oli essenziali) a piacere 10 gocce

    LA PREPARAZIONE (metodo a freddo):

    Pesate gli oli e riponeteli in una pentola a riscaldare a fuoco lento (per sciogliere la cera d'api e l'olio di cocco) fino ad una temperatura di circa 60° C.

    A parte pesare la soda (attenti alle regole di sicurezza) e l'acqua distillata. Versare poi lentamente la soda nell'acqua (usate un pentolino o una caraffa di "pirex") agitando con un mestolo. La temperatura dell'acqua salirà velocemente fino a 80-90° C.

    Lasciate raffreddare sia gli oli sia l'acqua e soda. Quando ambedue avranno raggiunto una temperatura di 45-50° C versare la base alcalina (acqua e soda) nella pentola contenente gli oli mescolando per incorporarli bene assieme (attenzione: le temperature devono essere abbastanza simili).

    A questo punto è necessario agitare il composto con un frullatore ad immersione (detto anche "minipimer") al fine di agevolare la reazione di saponificazione. Evitate di usare un normale frullatore o una planetaria (tipo "kitchen aid") poichè il tempo per innescare la reazione si allunga di molto. Col frullatore ad immersione il sapone sarà pronto in 3-4 minuiti (o anche meno) mentre utilizzando un frullatore normale i tempi saranno molto più lunghi, all’incirca 1 ora e più. Fate attenzione agli schizzi, indossare le protezioni, e mescolate pochi secondi per volta, alternando pause per controllare lo stato del sapone.

    Mentre frullate il sapone cambierà colore e consistenza, diventando più chiaro e cremoso (tipo crema pasticciera!): vuol dire che ha raggiunto "il nastro", ovvero facendo colare un po' di miscela nella pentola, vedrete che resterà in superficie per qualche secondo prima di affondare.

    È ora il momento di aggiungere le essenze. Amalgamarle bene usando il mestolo.

    Infine versare nello stampo (o stampi), copritelo bene con del materiale termo-isolante (vecchie coperte o strofinacci vanno bene). La soda continuerà ad agire sugli oli. Si noterà infatti che anche dopo molte ore la miscela di sapone sarà calda o tiepida. Gli stampi possono essere di plastica, cartone o legno. Da evitare il vetro, l'alluminio, la ceramica, la banda stagnata. Si consiglia di ungere leggermente lo stampo prima di versare il sapone per agevolarne poi il distacco.

    Dopo 24 ore, indos

  • 6 anni fa

    Ecco a te, tutto ciò che c'è da sapere su come fare il sapone in casa e tutti gli ingredienti che ti occorrono: http://bit.ly/1DAmJGp

  • 1 decennio fa

    concordo con bart simpson

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Guarda il film fight club con brad pitt e impari a fare il sapone.

    Dico veramente.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    in due parole, va fatto reagire un grasso (olio di vario tipo, grasso della carne, ecc..) con una soluzione di acqua e idrossido di sodio (la soda caustica) nelle proporzioni adeguate e ad una temperatura di circa 40 gradi.

    però:

    - la soda ha ph circa 14, può provocare ustioni alla pelle e se schizza anche agli occhi

    - la soluzione acqua+ soda sviluppa molto calore, si può arrivare anche a 70-80 gradi. quindi avresti bisogno di attrezzature in vetro da laboratorio.

    - nonostante tutto, non è detto che venga bene.

    mi ero informata, interessava anche a me, ma ho deciso che è meglio comprarlo.

  • 1 decennio fa

    Un libro mi ha insegnato che il sapone può essere prodotto con il grasso, e la nitroglicerina.

    Ma te lo sconsiglio altamente.

  • 1 decennio fa

    allora , si compra in appositi negozi del sapone , colorante , profumo per sapone , poi ci sono le istruzioni

  • 1 decennio fa

    comprandolo

  • 1 decennio fa

    con le ossa dei cadaveri...... i nazisti lo facevano

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.