Quali metodi conoscete per evocare gli spiriti?

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Innanzitutto posso sconsigliarti di evocarli, in quanto nella Bibbia sta scritto che è bene non farlo.

    Gli spiriti sono esseri che vivono in un mondo parallelo al nostro e se in teoria non possiamo contattarli, un motivo c'è.

    La mente umana può percepire cose entro certi limiti, in quanto non abbiamo tutti i sensi per farlo.

    Ci sono vari modi per comunicare con gli spiriti:

    Il tabellone, pendolino, catena e scrittura automatica.

    Ti illustro quello del tabellone (utilizzato più frequentemente) equello della scrittura automatica.

    Il tabellone (meglio conosciuto come tavola oujia( è uno strumento, come tanti altri, di comunicazione spiritiche, forse il più potente perchè c'è un elevato coinvolgimento delle tue energie fisiche e mentali in combinazione con le energie dell'entità.

    consiglio di farla con persone fidate, sicure, non fragili, che non abbiano depressione, malinconia, stato di nervosismo.

    Quando hai trovato le persone giuste (preferibilmente due donne e due maschi) procedi con la consacrazione della stanza in cui avverrà la seduta, non c'è bisogno di formare il cerchio ma consiglio di mettere ai quattro angoli della stanza qualche granello di sale consacrato. sconsiglio vivamente di fare la seduta spiritica da soli perchè è maggiormente influenzante dalla tua mente e poi si rischia di perdere molte energie fisiche e sentirti, al fine della seduta, molto stanco, con il mal di testa e stressato.

    Mentre, sul tavolo in cui metterai la tavola (il tavolo deve essere quadrato a dispetto di quanti dicono che deve essere rotondo) ai quattro angoli del tavoli metti uno spicchio di aglio esorcizzato il martedi. Prepara poi un miscuglio di queste erbe:

    >Alloro, per la meditazione

    >Assafetida, per allontanare presenze malvage o indesiderate

    >Chiodi di garofano, forse la più potente erba esorcizzante presenze malefiche

    >Pepe nero, protettivo

    >Aghi di pino, protettivo

    Mischia tutte queste erbe insiene, non bruciarle assolutamente (c'è l'assa fetida che se bruciata emana fumi leggermente tossici) e cosnacrali-esorcizzali. Questa mistura la porrai sopra il tavolo o vicino a te (alla persona che farà domande all'entità), è un potentissimo protettivo contro ogni interferenza. Se dovesse succedere qualcosa di spiacevole, tipo si gira o cade la moneta con la quale state facendo la seduta, dovrai aprire il sacchetto e formare un cerchio in senso orario intorno alla tavola spiritica, recitando una invocazione.... in cui tu stessa ordini che per virtù delle erbe sopra citate ristabilisci l'ordine delle cose, l'acqua all'acqua, la terra alla terra, il fuoco al fuoco, l'aria all'aria, la vita alla vita, la morte alla morte.

    Un altro consiglio prima di iniziare la seduta specie se è la prima volta, poni sotto al tavolo (al suo centro, in perpendicolare col centro della tavola) mezza cipolla o mezzo limone, sono dei "prodotti naturali" che assorbono negatività e interferenze.

    Accendi un bastoncino di incenso al sandalo che purificherà l'ambiente e, specie il sandalo, ti aiuterà ad aprire un "canale" invocativo ed evocativo.

    Se procedi con il giusto ordine potrai trarre esperienze molto belle dagli Spiriti che, molti di essi, sanno essere saggi e introspettivi....

    Scrittura automatica

    La scrittura automatica è quel fenomeno, noto in psichiatria, in psicologia ed in parapsicologia, per il quale un soggetto in stato di sonnambulismo, di ipnosi, in trance o comunque in stato di allocoscienza e, talora, anche di veglia, scrive inconsciamente dando comunicazioni di vario genere.

    Come si fa?

    E' necessario scegliere un ambiente tranquillo, isolandosi da rumori, e rimanere da soli. Una regola essenziale è quella di evitare di fare l'esperimento quando si è troppo stanchi, nervosi, ammalati o troppo depressi. In genere in questi stati si ha un risultato tendente al pessimismo con conseguenze, per il soggetto, ancora più deleterie. Dopo aver trovato una comoda sistemazione in assoluta tranquillità d'animo e nel silenzio dell'ambiente, occorre prendere in mano la penna con una presa leggera e delicatamente appoggiarla sul foglio, poi porsi in stato di attesa. Per alcune persone può essere utile fissare la propria attenzione su un oggetto specifico, altri, per lo più religiosi, preferiscono pregare, altri ancora recitare mantra. A questo punto possono accadere due cose: la prima è che la mano rimanga ferma e non faccia muovere la penna; in questo caso se dopo qualche tentativo la mano non si muove, è evidente che non avete messo in moto alcun meccanismo. Nella seconda possibilità invece, iniziate a percepire un formicolio lungo il braccio poi alla mano, oppure un forte bruciore ai muscoli e ai tendini, altrimenti una spinta dell'avambraccio, come se qualcuno dietro di voi vi dirigesse il gomito. Se si è verificata una di queste situazioni la mano farà dei piccoli movimenti e inizierà a dirigere molto lentamente la penna sul foglio facendo dei piccoli puntini, poi delle righe o altri segni. E' i

  • 1 decennio fa

    il più classico è quello di entrare in un bar e chiedere un wisky...più evocazione di spirito di quello eheh

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il cannone ionico e l'alabarda spaziale...

  • 1 decennio fa

    lo spiritismo ti sconsiglio vivamente,non cercare di praticarlo,rimarrai male e scioccato, se vuoi vivere bene spiritualmente,comincia a pregare e invocare lo spirito santo,solo così troverai nello spirito ciò di cui hai bisogno

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Hai provato al cellulare?

  • Celis
    Lv 4
    1 decennio fa

    la wija.

    hihihihi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.