assenzio... quello VERO... dove posso berlo? che marca? dove comprarlo?

Per intenditori di ASSENZIO. sono di torino e ho bevuto vari tipi di assenzio. ma leggendo vari articoli su internet pare che qui in italia siamo sommersi di surrogati e l'assenzio vero è raro da trovare. per intenditori: come riconosco un assenzio VERO? che gusto e sensazioni deve lasciare? volessi comprarlo o berlo DOVE? che marca? ora ad esempio sto bevendo del versinthe, non mi interessa il grado alcolico, vorrei apprezzarne l'autenticità

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Partiamo dall'inizio: l'assenzio "vero" (storico) è un distillato!!! Artemisia ... bla bla bla ...

    Quello che si trova in commercio è verde... domandiamoci... esiste un distillato verde? Secondo me no. Se questo fosse possibile la grappa di nebbiolo sarebbe... rossa... ma non lo è (Deo gratias, salvo errori grossolani nella distillazione).

    Ebbene da dove viene quindi il tradizionale colore verde? Da mecerazione diretta successiva alla distillazione di erbe ed aromi (in quello in commercio da coloranti)

    Premesso che tutte le storie sulla presenza di Tujone (simile al THC - tetraidrocannibinolo) nel distillato ritengo siano fanfaronate (nel senso che ci potrà anche esser un po' di Tj nel comosto in caldaia... ma come ce lo trasferisco nel distillato se devo porare ad evaporazione il liquido base???) l'assenzio resta una bevanda altamente alcolica (pertanto allucinogena, tanto quanto altre di pari vol.) . L'opacizzazione è dovuta all'azione dell'acqua fredda sulle componenti solide del distillato (sali e particelle di infusione per farlo diventare verde-giallastro).

    Non sono a conoscenza di prodotti in commercio che corrispondano alla corretta definizione di "vero assenzio" poichè secondo me non ve ne sono. (Ma te lo vedi in commercio nella patria della vodka alla pesca/fragola (siamo il paese che ne beve di piu') o della crema al wisky (ommisignur...) del caffè espresso (che nessuno beve, e soprattutto nessuna, perche lo vuole schiumato macchiato lungo corto marocchino....) un distillato amaro, lievemente astringente, dal forte aroma di clorfilla??? Il produttore non durerebbe due mesi...

    Fonte/i: Alcolizzato - Sommelier - Distillatore - estimatore di Amsterdam - (...e credo sta risposta non saràmai la migliore, anche se verità)
  • Anonimo
    1 decennio fa

    io l'ho bevuto a praga quello vero, non sa di anice come qui in italia, ma ha un gusto abbastanza "neutro"

    ti metto una stellina xke nemmeno io so dove trovarlo in italia

  • Anonimo
    4 anni fa

    Se vuoi andare a Praga e ti serve un hotel ti linko qui di seguito il sito dove ho trovato quello in cui ho soggiornato , dopo qualche ricerca ho visto che ha i prezzi più convenienti https://tr.im/1cMEj

    Poche città possono vantare il fascino di Praga: Per i monumenti e la sua storia incredibile , per le atmosfere della sua città vecchia e del centro storico, protetto dall’Unesco; per le note che salgono dai violini dei musicisti sul ponte Carlo, che si lasciano ascoltare mentre lo sguardo corre in basso, verso Mal á Strana, l’incantevole “città piccola” sulla sponda sinistra della Moldava e ai piedi della collina del castello. Per le antiche dimore trasformate in locali suggestivi dove bere un bicchiere di birra ceca. Praga è una città Ricca di vita, arte, tradizione e possiede tutte le caratteristiche di una città che vale la pena visitare .Come prima cosa devi ricordare che la città è divisa in varie aeree,che racchiudono la città vecchia e la città nuova. Sono vicinissime tra di loro e una lunga e piacevole passeggiata vi permetterà di scoprire le bellezze di entrambe. Il cuore della città ceca è sicuramente la piazza dell'orologio. Famosissimo orologio astronomico che ogni ora incanta gli spettatori, turisti e non, con la sua melodia e il suo vero e proprio show.. La piazza è ricca di bancarelle che vendono oggetti tipici e piatti da gustare. Inoltre se ci andate dovete visitare la chiesa di San Nicola e quella di Tyn che sovrasta tutta la piazza. I vicoli sono pieni di negozietti tipici, luoghi dove perdersi tra le pietanza caratteristiche fino ad arrivare al famoso Ponte Carlo. Suggestivo, antico, è tante cose in una sola. Collega una parte della città vecchia all'altra.

  • 1 decennio fa

    Non è legale. Devi andare all'estero o trovare chi lo fa in casa, ma il tujone è una molecola poco stabile e difficile da preservare nella distillazione.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    E' una moda, sopratutto nelle grandi città del nord che pensano di essere così alternativi, senza rendersi conto che in realtà obbediscono solo alle leggi di mercato.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.