federigo89 ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 1 decennio fa

piantare un albero, ma quale?

ho una campagna con un terreno molto grande.

vorrei riempire questo grande spazio con un albero enorme, uno di quelli con una chioma alta e larga, che possa fare ombra su tutta la zona intorno, magari anche che fiorisca con tantissimi fiori da formare un tappeto colorato al di sotto. vorrei sedermi là in mezzo e sentirmi io stesso parte di quell'albero. so che ci vorranno anni però mi piacerebbe che si realizzasse.

se un albero è poco, datemi qualche idea, l'importante è che sia pieno di natura.

credo che il terreno sia 25x25 o forse di più, anche perché prima avevamo una quindicina di filari di vigne che poi però, 5 anni fa abbiamo tolto.

vivo in provincia di lecce, ma non sul mare.

quale albero potrei piantare, e come, quali modalità???

grazie mille

6 risposte

Classificazione
  • Lotus
    Lv 4
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Prunus Avium è un albero abbastanza grande sicuramente perchè ne abbiamo uno in campagna e dubito abbia anche 10 anni.

    E' enorme, al punto che è impossibile anche con la scala alta raccogliere le ciliegie più rosse in alto.

    E' anche da frutto, un bell'albero con fioritura primaverile, sembra neve sui rami, ormai è risaputo! Raggiunge anche i 20 metri, anche se necessita di tempo per raggiungere quell'altezza massima. Il bello è che è pure largo di chioma, anche se perde le foglie logicamente, questo potrebbe essere l'unico svantaggio.

    Però lo adoro, anche perchè il Ciliegio ha quella capacità di far cadere a pioggia i petali che ruotano su sè stessi prima di cadere, una cosa magnifica, vedrai che tappeto di petali bianchi!

    Anche se si tratta di piante non da fiore, considererei il Liquidambar, anche quello che abbiamo in giardino e già alto seppure sia recentissimo.

    In città ne ho visto uno, evidentemente più anziano, se così si può dire, con una chioma espansa e coloratissima in autunno. Le foglie sono uno spettacolo, dorate poi rosse e infine come foglie viola di vite. Ne ho fatto dei canestri con le foglie dentro secche, molto decorativo.

    Gli altri che potevo dire sono stati già descritti ampiamente da altri, il Pioppo è magnifico e il Bagolaro è interessante, ha una forma espansa e cresce rapidamente. Ne hanno messi così tanti da me, incredibile...

    Se vuoi contribuire alla super distribuzione di Ailanthus o Robinia che trovi in ogni dove, beh, quelli sono perfetti, riassumono un po' tutto di quello che avevano le altre. Sono piante che però contribuiscono alla perdita di alcune specie autoctone, perchè si tratta di alberi fertili che riempiono ampi spazi riproducendosi... non so se ti conviene! Specie il primo poi :P

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Il mio consiglio: Il celtis australis, anche detto Bagolaro o Spaccasassi. Non sono certo che la tua zona sia ideale per questo monumentale albero, io sono al nord e dalle mie parti ci sono degli esemplari veramente splendidi, raggiungono altezze notevoli, hanno portamento globoso se non potati, tronco e foglie eleganti ed assai longevo. Fa anche piccoli frutti commestibili dei quali gli uccelli sono ghiotti. Nell'antichità il suo legno durissimo era usato per costruire armi rudimentali.

    Solo un altro consiglio in più... ciao

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    L' eucalipto, il pioppo sono alberi bellissimi che crescono rapidamente. ma non hanno una bella chioma. il leccio, come consigliato, è stupendo e autoctono "la città di lecce prende proprio il nome da questo albero", ha una crescita molto lenta. io ti consiglio un carrubo cresce più rapido del leccio ed è bellissimo ha un tronco stupendo ed è un albero che stanno rivalutando moltissimo. lo piantano in molte ville lussuose. qualsiasi albero pianterai andrà benissimo e avrai contribuito a rendere la natura più bella. ciao.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Grandi alberi e che fioriscano....mmm...beh è dura... Non so come la tua zona sia climaticamente ma ti consiglierei Eucalipto (come già consigliato) ma anche un bel Pioppo (che cresce anche velocemente) se ha acqua a disposizione o anche un bel platano che si adatta sia a climi secchi sia umidi...il Platano è anche una pianta molto longeva...

    Oppure essendo tu in una zona di Mare puoi pensare anche a un bel pinus Pinea (Pino Marittimo)

    In bocca al lupo!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Io amo le querce ed i lecci. Per me sono gli alberi migliori, quelli che regalano più fresco ed ossigeno... Sicuramente sono quelli grandi che conosco meglio e che ho vissuto di più. Ce ne sono sicuramente altri altrettanto maestosi dal vivo.

    Altri alberi belli, ma un po' più piccoli, sono gli aceri soprattutto quello giapponese bellissimo in autunno, o, se vuoi i fiori, le magnolie (basta che tu non le poti ad albero di Natale come fanno tutti).

    Personalmente ho un ricordo bellissimo del salice piangente che avevo in giardino quando ero piccolo. Per i bambini è anche un bell'albero per i giochi. Ti puoi aggrappare come Tarzan...

    Consigli su come piantarli o curarli è relativa. Non essendo alberi da frutta non hanno ovviamente bisogno di concimi. Basta un buona buca, riempita con buona terra fertile, una buona 'gabbia' di pali di sostegno a 'triangolo' per farli crescere ben dritti e annaffiature costanti, ma non quotidiane, da primavera ad autunno e poi... tanta pazienza...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    eucalipto oppure un olmo

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.