Deb
Lv 4
Deb ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

commentate questo pezzo?

secondo voi ho scritto bene? Cosa dovrei cambiare per rendere il pezzo più fluido? Dovrei aumentare la descrizione?

Natasha, Cheryl e la cugina salutarono felicemente York mentre rientrava dal lavoro. La figlia lo avvolse un possente abbraccio e lo stesso fece Amanda. Lo zio aveva un’aria stressata e appesantita,i suoi occhi azzurri erano segnati da una linea di stanchezza. Era rimasto tutto il giorno all’ospedale, assistendo i malati.

Salutò affettuosamente la moglie e le due bambini poi si sedette sul divano, sfilandosi il lungo camice bianco e appoggiando su un cuscino la sua valigetta di cuoio. Amanda lo osservò bene: c’era qualcosa che lo preoccupava.

Silver incominci a strisciarsi contro i suoi pantaloni, emettendo fusa roche. York l’accarezzò distrattamente, sorridendo.

« Papà, com’è andata il lavoro?» chiese allegramente Cheryl.

« Come al solito» rispose freddo.

« Cosa ha detto la polizia» domandò curiosa Amanda, ripensando al cadavere nel lago. L’espressione di York cambiò rapidamente, diventando leggermente nervoso.

« Lo hanno trovato, è veramente ridotto male. Non possono sapere se è morto affogato oppure no poiché è quasi completamente… divorato.

Nel suo torace hanno trovato due orologi con dei piccoli diamanti, il che spiega come faceva ad emanare quel luccichio.».

Le due bambine si ghiacciarono a quelle parole. Era una cosa molto preoccupante, e lo sapevano. Amanda temeva che quello non fosse stato per niente una morte casuale ma che si collegasse direttamente alla bestia. Natasha cercò di cambiare discorso chiacchierando del più e del meno.

Le due cugine, insieme a Silver,si ritirarono velocemente in camera per discutere della questione. Cheryl era allarmata ancora più di Amanda e anche lei condivideva al teoria che quella fosse stata una vittima della bestia.

« Ma allora perché non hai avuto quelle visioni? Forse potevi prevenirla».

La bambina alzò le spalle, irritata«Te l’ho già detto, sono come sparite! Qualche volta vedo alcune immagini sfuocate di quei ragazzi ma sono più sogni che visioni!».

« Forse la bestia ha ucciso prima questa persona, poi l’ha gettata nel lago ed è rimasta senza mangiare per un bel po’.» teorizzò il drago, fissandole con aria pensierosa.

« Dovremmo dirlo alla polizia» disse Cheryl.

Amanda le tirò un braccio con timore.« Non farlo! Non ci crederebbe nessuno!». Cheryl si voltò abbassando lo sguardo: sapeva che la cugina aveva ragione, se avrebbero detto alla polizia che Amanda riusciva a vedere le azioni della bestia le avrebbero certamente riso in faccia.

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Natasha, Cheryl e la cugina salutarono felicemente York mentre rientrava dal lavoro. La figlia lo avvolse un possente abbraccio e lo stesso fece Amanda. Lo zio aveva un’aria stressata e appesantita,i suoi occhi azzurri erano segnati da una linea di stanchezza. Era rimasto tutto il giorno (suona meglio IN OSPEDALE)assistendo i malati.

    Salutò affettuosamente la moglie e le due BAMBINE,poi si sedette sul divano, sfilandosi il lungo camice bianco e appoggiando su un cuscino la sua valigetta di cuoio. Amanda lo osservò bene:c’era qualcosa che lo preoccupava.

    Silver INCOMINCIO' A STRUSCIARSI (Suona meglio (: )contro i suoi pantaloni, emettendo fusa roche. York l’accarezzò distrattamente, sorridendo.

    « Papà, com’è andata AL LAVORO? >>chiese allegramente Cheryl.

    « Come al solito» rispose freddo.

    « Cosa ha detto la polizia (CI VUOLE IL PUNTO DI DOMANDA)>>

    domandò curiosa Amanda, ripensando al cadavere nel lago. L’espressione di York cambiò rapidamente, diventando leggermente IRRITATA.(TI RIFERISCI ALL'ESPRESSIONE NON A LUI)

    « Lo hanno trovato, è veramente ridotto male. Non possono sapere se è morto affogato oppure no poiché è quasi completamente… divorato.

    Nel suo torace hanno trovato due orologi con dei piccoli diamanti, il che spiega come faceva ad emanare quel luccichio.».

    Le due bambine SI SENTIRONO GELARE a quelle parole.

    Era una cosa molto preoccupante, e lo sapevano.

    Amanda temeva che QUELLA non fosse STATA una morte casuale ma che si collegasse direttamente alla bestia. Natasha cercò di cambiare discorso chiacchierando del più e del meno.

    Le due cugine, insieme a Silver,si ritirarono velocemente in camera per discutere della questione. Cheryl era allarmata ancora più di Amanda e anche lei condivideva al teoria che quella fosse stata una vittima della bestia.

    « Ma allora perché non hai avuto quelle visioni? Forse potevi prevenirla».

    La bambina alzò le spalle, irritata«Te l’ho già detto, sono come sparite! Qualche volta vedo alcune immagini SFOCATE di quei ragazzi ma sono più sogni che visioni!».

    « Forse la bestia ha ucciso prima questa persona, poi l’ha gettata nel lago ed è rimasta senza mangiare per un bel po’.» teorizzò il drago, fissandole con aria pensierosa.

    « Dovremmo dirlo alla polizia» disse Cheryl.

    Amanda le tirò un braccio con timore.« Non farlo! Non ci crederebbe nessuno!». Cheryl si voltò abbassando lo sguardo:sapeva che la cugina aveva ragione,se AVESSERO detto alla polizia che Amanda riusciva a vedere le azioni della bestia le avrebbero certamente riso in faccia.

    Queste sono le correzioni che ho fatto dopo aver letto il tuo testo che non sembra per nulla male...:)

    Ciao W.95

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.