Adattare schermo tavoletta grafica?

Ho una tavoletta grafica con foglio trasparente apposito per ricalcare i disegni.

Quando però uso questa funzione, la tavoletta viene adattata alle dimensioni dello schermo e quindi l'immagine viene deformata (allungata rispetto alle normali dimensioni).

Come posso coordinare disegno vero e disegno che uscirà sullo schermo?

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Migliore risposta

    Ciao " lagseing ", Mi chiedo quanti di voi, creativi che seguite questo blog, utilizzino una tavoletta grafica per i propri lavori...beh io la uso.

    Ho iniziato qualche anno fa quando mi fu regalata una -non ricordo quale marca cinese- tablet e subito mi ci sono messo al lavoro. All'inizio ho pianto alla grande.

    Chi ne fa un uso quotidiano può capirmi poiché abituarsi a questo nuovo tipo di controllo interattivo è come imparare ad andare in bicicletta, ma basta veramente poco per farci l'abitudine e non staccarcisi più; ricordo un periodo in cui non utilizzavo più neanche il mouse e mi muovevo tra le finestre di windows utilizzando la mia favolosa penna.

    Una tavoletta grafica è di sicuro la soluzione più ergonomica per chi esegue lavori di precisione grafica sul computer, provate a fotoritocccare dettagli molto piccoli (anche con uno zoom del 1600%) utilizzando uno di quei mouse da mezzo kilo, di sicuro l'accuratezza non è delle migliori.

    La tavoletta grafica è utile in Photoshop quando si utilizzano le maschere ad esempio, o lo strumento "timbro clone" o lo sfumino e tutti quegli strumenti che richiedono una certo "lavoro manuale" creativo.

    Di sicuro non è l'ideale con strumenti come la "penna" (per eseguire curve di Bezier) e forse neanche per chi lavora col 3d, dal momento che è richiesta una precisione maggiore in termini di calcoli e misurazioni.

    Come funziona la tavoletta grafica

    La tavoletta grafica comanda il cursore dello schermo, permettendo di disegnare qualunque cosa su di esso con la precisione della propria mano.Si utilizza la speciale penna in dotazione su un piano sensibile che costituisce proprio la tavoletta e che rappresenta il nostro foglio digitale: la sensazione infatti è quella di disegnare su un foglio di carta con una normalissima matita, ma magicamente ciò che disegniamo lo vediamo comparire sullo schermo del pc.

    La penna e la tavoletta comunicano tra loro per elettromagnetismo: in pratica dalla tavoletta si originano delle onde radio che si scontrano con la penna, la quale funziona da ostacolo riflettente, per cui le onde ritornano a urtare la tavoletta determinando così le coordinate di quello che stiamo disegnando sulla superficie e quindi sullo schermo del computer.

    Grazie al fatto che ormai le tavolette sono molto sensibili alla pressione che viene esercitata su di esse dalla penna (possono esserci fino a 1024 livelli di pressione differenti riconosciuti dalle tavolette), i computer in combinazione con il software grafico, sono in grado di interpretare tale pressione in modo da variare dinamicamente l’intensità del colore e lo spessore della linea.

    La tavoletta è solitamente dotata di un mouse incorporato, che però non esclude il mouse predefinito del pc; sulla tavoletta sono quindi presenti i tasti destro e sinistro e spesso anche la rotella per lo scrolling.Esistono poi diversi strumenti da utilizzare con la tavoletta, oltre alla classica penna, che permettono di ottenere effetti differenti come se si utilizzassero ad esempio un aerografo o un pennello.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.