Fritz (eja) ha chiesto in Politica e governoElezioni · 10 anni fa

i sacerdoti possono candidarsi alle elezioni?

Il loro status é di cittadini vaticani, quindi stranieri e non eleggibili, o cittadini italiani?

7 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    Un sacerdote non può manco partecipare alla Sartiglia. In questo caso è a discrezione del Vescovo.

    Sull'eleggibilità non saprei ma sicuramente sono cittadini italiani.

    Ciao

    ---

    Comunque mi sono ufficiosamente informato... mi hanno riferito che il ministero sacerdotale è incompatibile con un'eventuale candidatura. Ma un sacerdote può candidarsi.

    Gianni Baget Bozzo (prete che spesso intervistavano alle iene) è stato parlamentare europeo e ho letto nella sua pagina di Wiki che dopo la sua elezione è stato sospeso "a divinis" dal ruolo di sacerdote. Finito il mandato per il quale era stato eletto è stato reintegrato a pieno titolo nel suo status di prete.

    Ciao Altrecose! Simpatico il tuo parroco!

  • 10 anni fa

    Dalle risposte che ti hanno dato ho capito che non possono candidarsi!!

    E menomale perchè immaginavo il mio parrocco....

    Fonte/i: il mio parrocco è quello che hanno fatto vedere a STRISCIA LA NOTIZIA mentre calpestava le palme vendute da un ambulante sul SAGRATO DELLA SUA CHIESA...
  • Azumi
    Lv 4
    10 anni fa

    Ci mancano solo loro......

  • 10 anni fa

    sarebbe un ottima cosa

    chissà il libertino come sarebbe contento

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • onox
    Lv 7
    10 anni fa

    se sono cittadini italiani e godono dei diritti politici possono farlo. Ma a cosa serve al clero candidarsi alle politiche quando hanno politici che fanno perfettamente già i loro interessi.

  • 10 anni fa

    Sono cittatdini Italiani, tranne circa 800 tra preti cardinali ed impiegati che risiedono nella citta' del vaticano.

    A padova (come in altre citta) c'e' una basilica pontificia, ed e' zona extraterritoriale considerata alla pari del vaticano, ma il concordato prevede che i frati che ci abitano siano cittadini italiani.

    Ne consegue che loro hanno gli stessi diritti e doveri degli altri cittadini.. piu' di una volta qlk prete o frate voleva candidarsi ma i superiori (vescovo, o altro gerarca) lo ha impedito.

    Vogliono impedie soprattutto che ci siano invisciamenti palesi tra chiesa e politica..

  • Anonimo
    10 anni fa

    Se sono nati in Italia sono cittadini italiani come tutti gli altri e quindi si possono candidare alle elezioni come tutti gli altri cittadini.

    Non lo fanno perché é la Chiesa che lo vieta loro, sarebbe una sorta di conflitto di interessi dedicarsi contemporaneamente al mondo spirituale e a quello terreno. Nel caso un prete decidesse di candidarsi dovrebbe perció contemporaneamente rinunciare al sacerdozio. Credo che esistano vari casi in cui ció sia accaduto.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.