Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Autolesionismo e crisi epilettiche?

i fedeli cattolici credono che padre pio, sant' antonio (d'egitto) abbiano lottato contro il demonio, e che dio gli abbia regalato 2 segni sulle mani

perchè secondo voi non potevano soffrire di epilessia, ed essere autolesionisti?

Aggiornamento:

sirio, sono abbastanza informato sull' eziopatogenesi, a proposito, invece di andare a leggere su wikipedia, apri un libro di patologia medica, o di fisiologia

Aggiornamento 2:

sirio, vedo che sai usare benissimo google

Aggiornamento 3:

addirittura la pagina, questo ebook su quale sito si trova?

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    L' epilessia è provocata da cause specifiche. Virus, neurotossine, tumori, traumi cranici chiusi, concussioni, ictus, emorragie cerebrali, ischemie cerebrali. Padre Pio non aveva nessuno di questi problemi. Quindi non era epilettico.

    Prima di esporre teorie così forti, almeno informiamoci sull'argomento.

    @ele

    mi occupo di psicologia clinica. Qualcosina in merito credo di sapere............

    L'epilessia è causata da uno di quei problemi.

    @¨‘°º ℓα∂у gσ∂ινα º°‘¨

    Non confondere l'epilessia con le crisi epilettiche

    Soo due cose completamente diverse.

    L'epilessia porta a

    1) crisi parziali, ossia scariche neuronali localizzate in punti specifici dell'encefalo

    e di queste troviamo le crisi jacksoniane (o crisi parziali semplici) in cui prevalgon sintomi sensoriali e/o motori

    oppure epilessia del lobo temporale (crisi parziali complesse) i cui sintomi sono comportamenti ripetitivi r compulsivi (automatismi)

    2) crisi generalizzate, ossia scariche neuronali che coinvolgono tutto l'encefalo e che si propagano da un focolaio all'intero cervello.

    Tipiche sono le crisi di grande male (perdita di coscienza e violente convulsioni) e crisi di piccolo male il cui sintomo è "l'assenza" (interruzione di qulunque attività comportamentale).

    Padre Pio non aveva nessuno di questi sintomi nè tantomeno aveva nessuna delle cause precedentemente elencate.

    Un consiglio. Dove non sei informato, non addentrarti.

    Ciao

    ________________________

    ahahah

    Certo ho guardato su wikipedia

    ahahah

    "Psicobiologia" John P.J. Pinel

    Edizione il mulino

    Capitolo 4

    pagina 149

    "Disturbi neuropsicologici: Epilessia"

    Brava, gli psicologi sono inutili..... questo mi illumina sulla tua apertura mentale.

    Questo conferma l'accoppiata ignoranza/presunzione

    @ele

    l'ischemia è devastante ed è una delle cause dell' ictus (che è il più comune fattore di invalidità dell'uomo), altro che male silenzioso. E' il venir meno dell' afflusso di sangue in un punto del cervello, che necrotizza quella zona. E' vero che gli effetti non sono immediati, ma dopo circa 24-48 ore si manifestano.

    @¨‘°º ℓα∂у gσ∂ινα º°‘¨

    E poi devo anche leggere risposte come le tue, che confondono psicanalisti con cognitivisti e comportamentisti. Da quanti psicologi sei andata? Secondo me hai fatto 2 sedute e da classica superficiale hai detto.... sono tutte boiate.

    Ma cmq sai che ti dico..... i tipi come te vogliono sentirsi dire solo una cosa.

    HAI RAGIONE TU ;-)

    p.s.

    lo sai quanti anni studia uno psicologo? 10 anni. Esatto... proprio quanto un neurologo. Ma non voglio mettere il dito nella piaga della tua cultura a riguardo.

    E aggiungo che freud era uno psichiatra non uno psicologo. E gli psicologi non sono nati con freud. Gli Psicoanalisti sono nati con freud... vabbè ma che te le dico a fare ste cose.

  • 1 decennio fa

    Non credo che fede e razionalità siano abbinabili. La religione prescinde dalla logica. I fedeli di qualunque credo, cattolici, islamisti, buddhisti, ecc. abbracciano senza discutere quel che viene loro proposto dai propri referenti. Il bisogno di speranza, che è alla base dell'atteggiamento religioso, va oltre qualunque forma di razionalismo. Non trovo che ci sia da meravigliarsi, non parleremmo di fede, che è accettazione passiva di dogmi e, contemporaneamente, rifiuto di ogni loro analisi.

    Fonte/i: Riflessioni personali.
  • 1 decennio fa

    se vabbè erano Emo? ma x favore

  • 1 decennio fa

    Certo. In tutto questo di positivo c'è il rimasuglio della sana, antica venerazione della follia, tanto praticata dai nostri avi quando ancora la pazzia non si sapeva cosa fosse.

    _____________________

    @Sirio: mio padre ha sofferto di epilessia x 20 anni. Non mi risulta che in quel periodo fosse fosforescente.

    Vuoi negare la possibilità che Padre Pio soffrisse di ischemie? Nessuno di noi è entrato nel suo sistema neurovegetativo. L'ischemia, sicuramente lo sai, è un male spesso silenzioso.

    Come la maggior parte delle malattie del sistema nervoso, può muoversi strisciante e non manifesta. Questo era il senso della mia risposta.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • @ sirio: se sai poco sull'epilessia, è meglio che non ti addentri in questi argomenti, molto più complicato di quanto tu li faccia sembrare. L'epilessia a volte ce l'hai fin da bambino, a volte può essere ereditaria a ramificazioni esagerate, con consanguinetà non diretta, a volte può essere giovanile e poi passare, a volte senile.

    Un tempo, nelle altre religioni, come tu sai, le persone epilettiche erano venerate in quanto si pensava che, durante le crisi, la persona entrasse in contatto con il dio in questione e comunicasse con lui facendosi portavoce.

    Erano davvero molto prese in considerazione, soprattutto nell'antico Egitto, e facevano in modo di provocarle apposta.

    Le più grandi personalità, da Alessandro Magno a Giulio Cesare a Socrate, Pietro il Grande, Napoleon Bonaparte, il compositore George Frederick Handel, il filosofo Nietzsche, gli scrittori Moliére, Flaubert, Byron, Torquato Tasso, Dostoevskij, Dickens e, in età senile, Francesco Petrarca, Lewis Carroll, l'autore di "Alice nel paese delle meraviglie", il matematico Isaac Newton, oltre al Cardinale Richelieu, papa Pio IX, lo zar Pietro il grande, Alfredo Nobel, ....

    Poi è arrivato il Cristianesimo e , cosa che non perdonerò mai a questa religione per ciò che ha fatto in quest'ambito, ha demonizzato l'epilessia.

    Non sapete quante persone pensano che sia una malattia psicologica o demoniaca e cercano di portare gli epilettici dall'esorcista addirittura, se non dalla madonnina di turno....

    Certo, padre Pio poteva aver avuto episodi di epilessia anche senile, perchè no?! E per "nasconderla" in ambiente monacale, può esser stato passato così....chi los, non è dato a noi saperlo....

    ;-)

    ______________________________________

    Per la prima volta in Answers, mi arrabbierò!!

    sirio, è una cosa che mi riguarda direttamente da anni, so che vuol dire, so com'è la malattia.

    Non guardare in quegli squallidi siti internet, ma chiedi a degli specialisti VERI!!

    Quelli che mi curano, non i soliti psicologi clinici..........

    Quelli di fama internazionale, per favore, quelli con cui sono a stretto contatto.......

    E non parlate di cose che non sapete, per favore, magari anche facendo i saccenti e facendo copia incolla da qualche sito....peggio che peggio wikipedia.

    E con questo penso di aver concluso il mio primo e spero ultimo sfigo di arrabbiatura in Answers.

    Ok?!....

    _____________________________________

    Sono andata per anni da degli psicologi....il più grande business che Freud potesse mai inventare....

    Non dico parlo della loro inutilità in generale, ma della capacità miracolosa che hanno di crearti dei falsi ricordi, che poi traducono in parcelle stratosferiche......

    E il tutto per farmi ascoltare musichette rilassanti col bastone della pioggia e farmi vedere macchie colorate chiedendomi che vedevo; e alla mia risposta logica "sono solo macchie", si inventavano mille patologie....

    Lascia stare....il mio neurologo ne sa di più sicuramente....

    ;-)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.