Gesù:"Tagliate un ciocco di legno; io sono lì. Sollevate la pietra, e mi troverete".?

Gesù disse: "Io sono la luce che sovrasta tutti loro. Io sono il Tutto. Il Tutto promanò da me e il Tutto giunge fino a me. Tagliate un ciocco di legno; io sono lì. Sollevate la pietra, e mi troverete".

Vangelo di Tommaso, Loghion 77

Io ho la mia interpretazione di questo Loghion, voi come lo interpretate?

Aggiornamento:

x Akraazier: la tua è una giusta osservazione, ma qui non si parla di panteismo infatti non c'è scritto che Dio è la pietra, ma che per TROVARE Dio bisogna sollevare la pietra.

x TUTTI: è una metafora questo Loghion non cercate di interpretarlo alla lettera.

Aggiornamento 2:

x Pappo Sileno: la tua è un errata interpretazione, i primi cristiani DISPREZZAVANO la materia(quindi Dio non è nella materia) come ha insegnato Cristo, e questo è il più antico tra i Vangeli conosciuti(canonici compresi)

6 risposte

Classificazione
  • S.P.
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Il concetto di Dio antropomorfo è tipico di un certo cattolicesimo ossequiante verso la ortodossia. Ciò fa si che il "cattolico" si senta impreparato a rispondere al "loghion" di Tommaso , e come nella favola della "volpe e l'uva" ....dirà che non è ancora matura, cercando così di chiudere il discorso con indifferenza, simulando una apparente superiorità. Infatti incomincia col dire che è un vangelo apocrifo......e quindi da non tenere in considerazione...., dirà che è panteista ....... come se ciò fosse una offesa e continua con questa logica.........

    Non comprende, o non vuole comprendere la forza e la modernità attuale di questo "loghion" :

    - Tutte le cose sono Una Sola. C’è solo Una Cosa, e tutto fa parte di quell’Unica Cosa Che E'.

    Tutto nell’universo è composto della stessa materia. Noi possiamo chiamare tale materia come più ci piace: Dio, Energia, Vita, o dargli altri nomi a seconda del modo in cui si manifesta. Ciò non cambierà il fatto che si tratta della stessa cosa. Quindi ......non possiamo mai essere separati da Dio , in nessun modo .

    Non possiamo essere separati da nulla. Tutte le cose sono viventi, non esistono Cose Morte. Il dizionario ci indica che la parola “inerte” significa “privo del potere di muoversi”. Non esiste nulla del genere nell’universo.

    Le rocce sono il movimento stesso, in un modo particolare, a una velocità e con una vibrazione propria.

    Tutto è in movimento. Il movimento è la natura dell’universo, e di tutte le cose che lo compongono. Non c’è nulla che non si muova.

    Se esaminiamo un pezzetto di roccia al microscopio vediamo molecole, atomi che si muovono e se lo stesso pezzetto di roccia lo esaminiamo con un microscopio molto potente, vi troviamo: particelle subatomiche, protoni, neutroni, elettroni, barioni, mesoni, quark, antiquark. E cosa fanno tutte quelle cose ? Si muovono.

    In altre parole, tutte le cose sono costituite da cose che si muovono.

    A questo punto ...., come diceva un noto presentatore televisivo... ,la domanda sorge spontanea : Cosa le fa muovere ?

    La nostra scienza ne ha scoperte tre delle quattro forze fondamentali. In ordine di potenza sono: quella <forte>, quella elettromagnetica, quella <debole> e quella di gravità. Ma allora, cosa fa muovere tutto? Cos’è che tiene tutto l’universo in movimento ? DIO.

    Dio è la Causa Prima . l’Alfa e l’Omega , il Principio e la Fine , il Qui e l’Altrove , il Prima e il Dopo , il Sopra e il Sotto , la Destra e la Sinistra , e lo Spazio in Mezzo.L’Essere e il non Essere , Ciò Che E’e Ciò che non E’.

    Il punto è che siamo fatti tutti dello stesso materiale.

    Di recente gli scienziati hanno scoperto che “ i mattoni “ che costituiscono tutte le forme di vita sono gli stessi. Hanno riportato delle rocce dalla luna, e ci hanno trovato dentro la stessa materia che c’è negli alberi. Poi abbattono un albero, e ci trovano dentro lo stesso materiale che c’è negli esseri umani.

    Insomma, siamo tutti fatti della stessa sostanza.

    Siamo la stessa energia, addensata e compressa in modi diversi, per creare forme e materie differenti tra loro.

    Nulla può “diventare materia” di sè con le sue sole forze

    Noi siamo ciò che si muove. E non c’è nulla che non si muova .

    Tutto si muove, nulla sta fermo. Ogni cosa è materiale in movimento. Siamo fatti tutti dello stesso mareriale, che chiamiamo Vita.

    E tutto ciò che è nella Vita, è la Vita .

    Non c’è nulla nella Vita che non sia parte di essa.

    < VITA > è solo una parola per definire < DIO > .

    Le parole < Dio > e < Vita > sono intercambiabili.

    Namastè

    Pietro

  • 1 decennio fa

    Che è un vangelo apocrifo non riconosciuto dalla Chiesa. Infatti si legge che Dio sarebbe in tutte le cose il che è una eresia. E ciò spiega anche perché non fa parte dei vangeli canonici.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il concetto panteista insito in queste affermazioni, al di là della loro veridicità che, come tutto ciò che è riportato nei vangeli, può essere contestato come realmente corrispondente alla predicazione ed alla vita di gesù dato che scritti in base a racconti raccolti almeno 40 o 50 anni dopo la sua morte, non è una novità in filosofia. In effetti, se accettiamo l'ipotesi che dio ha creato l'universo ne consegue che la sua essenza è in ogni cosa e in ogni essere. Niente da scandalizzarsi.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    si, la versione di tommaso è apocrifca, ma comunque passo appare ortodosso fede cristiana, almeno per come lo interpreto io. se gesù si autodichiara IL tutto (tesi teistica) e non tutto (tesi panteistica), allora non contraddizione con gesù figlio di Dio.(aggiungo perchè noto contraddizione dopo, quando dice che il tutto promana da sè che è il tutto... bisogna vedere testo greco, presenza di articoli.. se promana vi è differenza tra principio e principiato; ma poi li nomina allo stesso modo... mah, a questo punto utile leggere contesto)

    difficile pensare che Gesù storico con formazione scuola rabbinica palestinese si sia espresso in questi termini. inoltre se si fosse dichiarato al pari di dio, in maniera così esplicita in qualche discorso pubblico in contesto fede giudaica sarebbe stato lapidato seduta stante (probabilmente da Pietro stesso), altro che tre anni di ministero pubblico.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Sarà anche vangelo di tommaso ma non è Vangelo canonico della Chiesa cattolica.

    Puoi leggerlo e crederci quanto vuoi, basta che fai capire la distinzione tra un canonico cattolico e un non canonico.

  • Più panteismo di così, non so.

    Solo, non trovo che il cristianesimo sia gran chè adatto al panteismo.

    Mi spiego.

    Il cristianesimo (croce) è una versione semplificata del paganesimo (cerchio + croce).

    Ora, la croce senza cerchio manca dei requisiti di infinitezza ed eternità, fondamentali nel panteismo, pur rappresentando la divinità della morte e della nascita.

    Infatti gesù muore una volta sola, mentre il Dio pagano muore e rinasce ogni anno.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.