Uccisa dall’odio anti islamico.?

Era una ragazza egiziana di 32 anni, sposata con un connazionale trasferitosi dall’Egitto in Germania per completare i propri studi nel 2004, aveva un figlio di 3 anni ed era incinta di tre mesi. Doveva tornare in Egitto con il marito dopo un mese.

Il 1° Luglio 2009, in un tribunale tedesco, dopo il processo che vedeva imputato Alex W., 28 anni, cittadino tedesco di origina russa, con l'accusa di aver dato del "terrorista" a Marwa, per il fatto che indossasse il Hijab (velo islamico) mentre portava il figlio a giocare nel parco, Marwa viene massacrata con diciotto colpi di cortello dall'accusato stesso, tutto davanti agli occhi del giudice. Il marito di Marwa ha tentato di difendere la moglie, ma è stato colpito dalla polizia tedesca che non si è invece preoccupata di soccorrere la ragazza.

L’assassino Alex era il vicino di casa della vittima Marwa, non appartiene a nessun partito politico non ha alcuna malattia. Dava spesso fastidio alla vittima cercando di toglierle il Hijab (velo islamico) e usando parole forti contro di lei, spesso definendola terrorista. La ragazza, esasperata, era dovuta rivolgersi ad un tribunale per chiedere aiuto.

Domandiamoci:

Perché i media occidentali hanno ignorato questa vittima? Non era un essere umano che viveva legalmente dentro la società occidentale?

Quanto tempo occorre per infliggere diciotto colpi di coltello senza che nessuno fermi l' assassino?

Perché la polizia tedesca ha sparato al marito della vittima invece di fermare l’assassino?

L’assassino sarà giudicato come si deve o la legge occidentale non è ancora in grado di dare giustizia in casi di questo genere?

http://www.wafa.it/marwa_el_sherbiny.htm

Aggiornamento:

@Kuzotare

Grazie per l' obiettività della tua risposta.

Non metto mai pollici versi alle risposte che ricevo, probabilmente da altre tue risposte alcuni utenti hanno capito che l' islam non ti va a genio.

Pace.

Aggiornamento 2:

Non può essere processato secondo la Sharia, in quanto non è musulmano, quindi non pretendo un processo islamico, infatti chiedevo se sarà giudicato come si deve!

Visto comunque che in occidente ormai puoi investire tranquillamente bambini sulle strisce, stuprare donne, uccidere con crudeltà mogli e figli, e uscirne dopo 10 anni con la buona condotta, l' indulto, o chissà che inventeranno ancora, io voglio sapere se a quest' assassino lo stato che lo giudica è in grado di dare una giusta pena.

Aggiornamento 3:

Giuseppe, apprezzo il tuo intervento che ritengo interessante, non avevo sentito di questa vicenda fino ad oggi quando per caso sono venuta a conoscenza, non credo sia stata molto pubblicizzata, anche se giustamente in Germania se ne parlato.

Concludo domandandomi perché non devo definirlo "odio anti ISLAMICO" se poi affermi che un po' di razzismo c'è.

Aggiornamento 4:

@Athanasius

OHHHHHH

UNA BOCCATA DI ARIA FRESCA FINALMENTE!

Aggiornamento 5:

@Kuzotare

"Domande piene dei pregiudizi nei confronti dei tedeschi?" Ma ti rendi conto???

A me dei tedeschi non me ne può frega* di meno!

A me interessa quel' bambino che crescerà senza madre, ha l' età di mio figlio!

ORA LO DICO, ANCHE A COSTO DI ESSERE BANNATA:

MA VOI QUANDO E' CHE CAPITE CHE LA MEDIA VI STA STRUMENTALIZZANDO E MANIPOLANDO COME SE FOSTE UN BRANCO DI PECORE?

Aggiornamento 6:

DA REPUBBLICA.IT:

"Il giudice stesso ha dichiarato che l’assassino è stato mosso da un profondo odio nei confronti dei musulmani: è per questo che, martire o meno del velo, Marwa è apostrofata da molti come una vittima della preoccupante islamofobia che sta dilagando in Europa.

Se nel vecchio continente il caso è stato quasi del tutto taciuto, in Medio Oriente, e soprattutto in Egitto, se ne è parlato un po’ ovunque"

Aggiornamento 7:

@ Iustitiam Colimus e Athanasius Pernath

il mondo sarebbe migliore se fossero tutti come voi ragazzi, e i nostri figli avrebbero una possibilità di vivere in pace.

14 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Kuzotare, c@zzo! informati prima di giudicare!

    Quello che stupisce è che l'omicidio è avvenuto tranquillamente in un tribunale!! La donna e colui che l'ha uccisa si trovavano in un tribunale perchè l'uomo aveva diffamato la donna e la cosa era stata denunciata e portata come caso al tribunale.... la donna è stata presa a coltellate 18 volte in un tribunale, DAVANTI al giudice e DAVANTI ai poliziontti... mi chiedo come cavolo si fa sferrare 18 coltellate a qualcuno in tribunale senza che nessuno intervenga in tempo??? Non solo, oltre al danno la beffa... invece di sparare all'assassino i poliziotti per sbaglio sparano contro il marito della donna che interviene per fermare l'assassino che stava uccidendo sua moglie??? E' vero che di solito i casi comuni di omicidio non vengono trattati dai media al di fuori della nazione interessata, ma mi stupisco che non si sia parlato in Italia di un omicidio così fuori dal comune! E' inconcepibile.... come fai ad uccidere qualcuno in un'aula di tribunale? Come cacchio fai a pugnalare qualcuno 18 volte prima che un c@zzo di poliziotto ti pianti una pallottola in testa? Come cavolo fa la polizia a sparare al marito della donna invece del criminale? (probabilmente sono entrati in aula e hanno sparato al primo uomo con la pelle scura che hanno visto agitarsi facendo l'equazione "scuro di pelle = sicuramente pericoloso" ) In tutto l'Occidente questo omicidio fuori dal comune è stato taciuto... strano, date le incredibile ed eccezionali cisrcostanze... strano che non se ne sia parlato, anche solo a livello di gossip in quanto stranezza (se un Danese ingoia una lattina di coca-cola stai sicuro che ne parlano tutti media... ciò che è strano fa subito parlare di sè... questo omicidio, anche volendo ignorare la componente drammatica, è comunque strano, quindi avrebbe dovuto far parlare di sè, anche solo come aneddoto anomalo da raccontare per stupire la gente e fare un po di audience... come mai i media non ne hanno approfittato per fare ascolti?) E' ovvio che i media del medioriente strumentalizzeranno per gonfiare la cosa e fare della donna una martire.... ma è anche vero che effettivamente tutto questo è DAVVERO uno scandalo.... un doppio scandalo... perchè è inconcepibile che si possa prendere una miriade di volte a pugnalate una donna in un tribunale, luogo che di solito dovrebbe essere sicuro, senza che nessuno intervenga se non per sparare al marito della donna entrato in soccorso di sua moglie.... scandalo poi perchè una cosa così incredibile non ne ha parlato nessuno... è una storia troppo insolita, figurati se è passata inosservata... quindi è vero che i media di proposito hanno taciuto, persino a costo di perdere lo scoop... il che è tutto dire...

    @Iustitiam Colimus: hai detto giusto, non capisco perchè ti spolliciano... forse dovremmo dire anche noi che quello che è accaduto è banale che il mondo islamico ci sta marciando e ricamando sopra? Sì, è vero che ci stanno marciando sopra e ricamando la storia di una martire (nemmeno in medioriente i media sono imparziali), ma è innegabile che il fatto grave c'è veramente alla base... ma la verità è che la maggior parte dei "civilissimi" occidentali ha pregiudizi culturali e razziali... intanto ti metto un pollice sù...

    @???: quello che dici mi sembra non meno razzista e pieno di pregiudizi... quindi il vero male sarebbero gli atei? Ovviamente sono gli infedeli senza Dio le uniche bestie da odiare perchè TUTTI gli atei odiano voi religioni indistintamente? Ma non ti accorgi che queste c@zzate sono della stessa pasta di chi sparge odio anti-islamico, antisemita o anticristiano? Che diferenza c'è tra chi pieno di pregiudizi dice che "il nemico" sono tutti i musulmani e chi dice che "il nemico" sono tutti gli atei? Sei della stessa pasta in realtà, anche tu istighi al pregiudizio "La gente senza Dio ci odia. Noi non possiamo odiarci a vicenda... noi che crediamo. I senza Dio ci odiano. Da questo li riconosciamo" .... credi che gli antisemiti e gli anti-islamici dicano cose tanto diverse? Prima istigano al timore ("LORO ci odiano, loro vogliono il nostro male") e poi istigano alla reazione della violenza, dell'odio o del semplice disprezzo... Ma quando lo volete capire che ci sono in qualsiasi razza, religione, società o cultura ci sono sempre le brave persone e le cattive persone... Uno se è strònzo lo è indipendentemente dal fatto che sia musulmano, ebreo o ateo... e almeno qualche brava persona c'è sempre in qualsiasi genere di gruppo, o società... ma l'idea del "male" in mezzo a noi e ovunque è un'idea troppo scomoda, troppo vaga.... e quindi si preferisce sempre identificarlo in qualche cosa di specifico, come una religione, una cultura o un popolo...

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Inoltre i MEDIA occidentali sono in grandissima parte controllati da ebrei ed essi per simpatia verso Israele attizzano odio antimaomettano

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Zanzar
    Lv 6
    1 decennio fa

    Credo che sia indifendibile la posizione di coloro che affermano un'equità nella cura dei media a questa vicenda ripetto alle altre. Se un uomo abusa sessualmente di una ragazzina e poi la uccide lo fa perché è musulmano, non nonostante lo sia. Un uomo che perseguita una donna velata fino ad ucciderla in un tribunale convinto che i musulmani siano terroristi non è riconducibile all'odio antiislamico. Senza contare che quando arrivò la smentita sulle vere motivazioni che portarono il padre di Hina ad ucciderla, ovvero le denunce della figlia per abusi sessuali che fu costretta con la forza a ritirare, tale smentita fu diffusa talmente in sordina che tanti ancora neanche lo sanno. Io lessi il trafiletto su Rainews24, che scomparve poche ore dopo la mia lettura.

    Questo la dice lunga sui livelli a cui l'indottrinamento televisivo è giunto. La TV è un'arma e la sua efficacia è direttamente proporzionale alla passività con cui la si guarda.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • lilly
    Lv 7
    1 decennio fa

    certo è un omicidio efferato...e allora? l' odio è orribile da qualunque parte venga, non c'è un odio che "vale" di più e uno di seconda classe, l' assassinio è sempre portare via una vita che sia islamica o cattolica...finché teniamo vive queste distinzioni non ci sarà mai una fine.

    condanniamo l' odio e basta

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Certo, é un fatto orribile e deprecabile, peró non mi sembra che il fatto sia stato "ignorato" dai media occidentali. Io vivo in Germania e so che tutti e giornali e la televisione ne hanno parlato. É esagerato parlare di "odio anti ISLAMICO", qui la religione non c´entra per niente ma si tratta di un caso di xenofobia che avrebbe potuto colpire anche un italiano, un africano o un asiatico, indipendentemente dalla religione. Inoltre il colpevole era evidentemente insano e aveva problemi con la sua visione della realtá e forse altri problemi come: disoccupazione, alcolismo o droga. Forse era anche un fanatico nazionalista. Per capire meglio il fatto bisogna sapere che nella ex Germania orientale c´é un alto quoziente di disoccupazione che rende i giovani frustrati e violenti. Inoltre la popolazione non é abituata, come lo sono i tedeschi occidentali, ad avere contatto con culture straniere. Questo li rende particolarmente recettivi al razzismo e alle ideologie nazionaliste. Il governo tedesco rende il problema ancora piú grave costruendo nella Germania dell´est molti campi e ospizi per extracomunitari. I partiti neonazisti ne approfittano per aizzare la popolazione contro di loro, usando slogan come: Per loro il governo ha soldi, per noi no! Non é la prima volta che succedono cose del genere. Una volta un africano é stato ucciso senza ragione. Un´altra volta é stato incendiata una casa dove alloggiavano profughi vietnamesi, ecc. Perfino per italiani é pericoloso passeggiare per le strade di cittá della Germania orientale! Perché la polizia abbia sparato al marito, non te lo posso dire. Questa é una cosa che devi chiedere a loro.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Essendo accaduto in Germania è passabile che non si sia saputo niente in Italia anche se visto che quando sono veloci a farci sapere che succede nel mondo soprattutto quando si tratta di gossip, forse questo fatto avrebbero dovuto parlarne anche da noi.

    Spero che l'uomo finisca in galera.

    Purtroppo i razzisti ci sono ovunque l'importante è isolarli e in caso sbatterli in galera.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Poi dicono che la guerra di culture è stata cominciata dai mussulmani.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    è il momento che i musulmani moderati facciano sentire l. a. loro voce contro questi estremisti. Ho notato purtroppo che non dicono nulla. Conosco molti musulmani moderati che sono delle ottime persone. Speriamo in loro.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    assalam alaykoum sorella,

    dopo aver sentito questa raccapricciante notizia,sono rimasta senza parole sopratutto per il comportamento della polizia tedesca....mi chiedo ancora come fanno a fare questi ASSURDI ERRORI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! colpire un marito innocente per sbaglio anzichè fermare l' assassino.....poi ''per sbaglio o intenzionalmante'' .....solo ALLAHswt sa veramente la verità,

    mah....possibile che non siano stati in grado di fermare il folle assasino che si accaniva contro la vittima???!!!!

    purtroppo ci sono ancora persone che non sanno guardare al di là dei propri orizzonti....al sentire la parola musulmano/a,ti guardano come se fossi un alieno/a,ti dico solo che a scuola sono sempre stata l'unica ad essere musulmana,e di gente razzista ne ho incontrata tanta,sempre pronti a giudicare senza neanche essersi informati,basandosi solo a ciò che in tv appariva,o ciò che in giro si diceva,non avevo il tempo di replicare che già ero etichettata come ''terrorista'' o ''schiava''.

    ah...se solo sapessero quant'è bello il significato di ''sottomessa a DIO ALLAH swt''.

    solo noi musulmani lo possiamo capire :)

    e anche chi tra quelle persone che cercano la verità ed ALLAH swt risponde aprendo i loro cuori all'islam inshallah

    @ Iustitiam Colimus ...... se avessi potuto ti avrei messo più di un pollicino,ma yahoo mi permette di metterne solo uno!sono veramente poche le persone come te,nonostante sei ateo difendi l'islam,avrei preferito incontrare compagni di scuola come te invece di quelle belve ^_^

    assalam alaykoum sorella

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Esiste gente, che odia i credenti in un Dio. Non odiano solo i musulmani, ma anche noi cristiani e gli ebrei. Sveglia. Siamo odiati perche' crediamo in Gesu' in Allah, e nel Dio della Torah!

    La gente senza Dio ci odia. Noi non possiamo odiarci a vicenda... noi che crediamo. I senza Dio ci odiano. Da questo li riconosciamo.

  • 1 decennio fa

    Perché i media occidentali hanno ignorato questa vittima? Non era un essere umano che viveva legalmente dentro la società occidentale?

    Quali media? E' successo in Germania, quindi suppongo che i media tedeschi se ne siano occupati.

    Di solito i media nazionali si occupano di cronaca interna, lo stesso avviene in Italia...hai mai sentito al tg notizie di omicidi avvenuti all' estero? A parte omicidi plurimi particolarmente scabrosi o di personaggi famosi? Non penso.

    Quanto tempo occorre per infliggere diciotto colpi di coltello senza che nessuno fermi l' assassino?

    Non ero presente, quindi non è possibile risponderti, forse non c' erano testimoni, oppure hanno avuto paura e non sono intervenuti.

    Perché la polizia tedesca ha sparato al marito della vittima invece di fermare l’assassino?

    Boh, dovresti chiederlo alla polizia tedesca, forse si sono sbagliati.

    L’assassino sarà giudicato come si deve o la legge occidentale non è ancora in grado di dare giustizia in casi di questo genere?

    Secondo le leggi della repubblica federale di Germania! Ovvio.

    Oppure data la domanda e dato che critichi la giustizia occidentale preferiresti la legge coranica? Mi spiace ma siamo in Europa, tutti, compresi gli assassini vengono giudicati in modo equo e rispettando i diritti umani.

    Non capisco il perchè dei pollici in giù...cosa ho scritto di scorretto?

    Per farti contento dovevo scrivere che la polizia tedesca, i media europei e tutto il mondo occidentale ce l' hanno con gli islamici e che l' assassino non ha diritto a un processo?

    Athanasius Pernath, giudicare chi o che cosa? Io non ho giudicato nessuno....ho soltanto risposto a una serie di domande piene di pregiudizi nei confronti dei tedeschi, della polizia, della giustizia occidentale e dei media europei.

    comunque hai linkato il sito di Repubblica, quindi ne hanno parlato anche i giornali italiani!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.