Se compro un capo firmato è poi normale trovare all'interno un etichetta con scritto made in china?????????

Se so di star pagando di più xkè sto comprando "la marca" ci resto male a trovar l'etichetta "made in china" xkè tanto valeva che mi andavo a comprare un jeans in un negozietto di cinesi pagandolo un quarto di quello preso al negozio!

9 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Purtroppo è "normale"..... il 90% dei BRAND (anche tra i più prestigiosi e quindi costosi) ha trasferito la produzone nei paesi Orientali per risparmiare il costo della manodopera..... il preblema è che questo risparmio purtroppo non incide sul prezzo finale che paghiamo noi.....!!!!!

    E' una vergogna... ma purtroppo è il mercato!!!!!

    Un bacio!!!

  • 1 decennio fa

    Sono perfettamente d'accordo con te. Se si paga 300 euro un jeans, è giusto che sia fatto in Italia con materiali italiani di alta qualità. Tuttavia, il costo elevato del capo, non dipende dal materiale o dalla provenienza. Gli stilisti si possono permettere di far pagare tanto degli indumenti, perchè giocano sul fatto che molte persone pagherebbero cifre esorbitanti per indossare un marchio e quindi entrare a far parte di una elite. Non tutti possono permettersi un maglione da 300 euro e , quei pochi che lo posseggono, si sentono superiori e rinfrancati. Diciamocela tutta, i capi firmati sono un'iniezione di sicurezza per molti di noi e come ogni altra "medicina" , i produttori sono liberi di venderla a qualsiasi presso, tanto una persona che spende 1000 euro per un vestito la si trova sempre.

    Nei capi firmati , non conta la qualità, ma il marchio. Se vuoi veramente oggetti di qualità italiana, recati presso le sartorie p i negozi a conduzione familiare dove puoi trovare una camicia anche a 100 euro, ma almeno sai che quella è stata fatta in italia, con materiali italiani, da sarte italiane . I 100 euro li vale tutti. Lo stesso discorso può essere applicato ad altri 1000 prodotti.

    saluti

    @ FLAMEmegHATE:

    Si, quello che dici potrebbe essere vero, dipende da maglieria a maglieria. Io tuttavia potrei farti il ragionamento contrario. Ho comprato circa 2 anni fa un jeans Armani per la modica somma di 300 euro. Ora a distanza di due anni il jeans, il materiale più resistente che si possa indossare, è completamente logorato. Ora è chiaro che con un jeans Armani ci esco solo, senza giocarci a pallone o lavorarci, e per questo l'usura mi sembra eccessiva. Ho paragonato questo jeans con uno comprato 6 anni fa a New York. Il jeans americano l'ho sempre maltrattato, lo usavo per lavorare, giocare a calcio, correre ecc. Il risultato? Il jeans americano sconosciuto ancora sembra nuovo, il jeans Armani fatto in cina con meno di due anni è da buttare. E' chiaro poi che dipende da marca a marca, ma onde evitare di cadere in errore preferisco comprare capi di qualità e non di marca. Se mi si dovessero rovinare o rompere, avendoli pagati un terzo di quello di marca, non avrei nessuna difficoltà a ricomprarmeli. La durata alla fine sarebbe la stessa, se non superiore.

  • 1 decennio fa

    E' normalissimo...O almeno,fino a 3 anni fa compravo dei vestiti costosissimi,di una nota marca italiana e poi trovavo l'etichetta Made in China...Pensavo che tutti quei soldi fossero stati spesi inutilmente...

    Invece poi mi hanno spiegato che l'Italia ha costruito le fabbriche là,perchè la manodopera viene pagata di meno,ma i tessuti sono totalmenti quelli italiani...

    La materia prima è nostra,viene mandata là solo per il prodotto finale...

    Stessa cosa per la Chicco...Se compri un giocattolo o un vestitino per bambini si trova scritto made in China,ma le materie prime sono le nostre!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Concordo pienamente con l'ultima affermazione. Tutti i grandi marchi ormai producono in paesi dove la manodopera ha costi irrisori, salvo poi vendere i propri prodotti a prezzi esorbitanti. I prodotti arrivano in Italia richiusi in scatoloni economici e anonimi, venongono portati in lavanderie industriali che le lavano, le stirano, poi ritornano in fabbrica, dove vengono preparati e confezionati per essere consegnati ai negozi...

    ciao

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ormai tutto è fatto in cina, anche quello con la scritta made in italy, infatti, a meno che la legge non sia cambiata, per apporre l'etichetta made in italy basta che il prodotto abbia subito delle lavorazioni in italia, quindi basta che produco il jeans in cina, lo porto in italia e ci attacco le tasche e tac made in italy!!! comunque anche se è prodotto nello stesso posto non vuol dire che la qualità del prodotto sia uguale quindi il jeans della bancarella del cinese non ha la stessa qualità del d&g(marca a caso) fatto in cina, poi logicamente si paga il marchio c'è poco da fare!

    @saperedipendente

    io sono abbastanza d'accordo con te sul fatto che i prezzi vengono gonfiati grazie alla marca, però non si può dire che il capo di marca non abbia una certa qualità, logicamente il prezzo è superiore rispetto al valore effettivo della merce( questo per colpa anche dei vari passaggi:produzione, distribuzione, vendita) però a volte marca significa anche sinonimo di qualità! ti faccio un paio di esempi

    ho diversi maglioni ne ho uno di paul smith(pagato 120€) e ne ho un paio di marca x(marca prodotta da una maglieria locale) pagati 40€ cadauno, il maglione di paul smith è due anni che lo porto ed è perfetto, tranne logicamente qualche segno di usura, i maglioni marca x invece dopo tre lavaggi erano diventati delle maniche tre quarti, e si erano riempiti di pallini si lana.vedi tu!

    jeans io ultimamente compro prps un jeans che in negozio lo paghi sui 300 euro, è una marca abbastanza ignota perchè molte persone non la conoscono, però io comprando quella marca vado sul sicuro, so che è qualitativamente superiore, come una giacca in pelle di dolce e gabbana so che è qualitativamente superiore come pelle taglio eccetera rispetto a quelle jack and jones da 150€, se poi non avesse l'etichetta dolce e gabbana costerebbe la metà e su questo sono d'accordo.

  • Vale
    Lv 5
    1 decennio fa

    certo che puoi trovarlo, come nel caso eclatante della nike e altri marchi di abbigliamento sportivo producono tutto in china e paesi asiatici, e sono capi sportivi molto cari in alcuni casi anche superiori ai 150 euro, lo stesso vale per stilisti italiani che di solito producono in zone italiane però molto spesso con manodopera cinesa oppure mettono la firma a capi prodotti materialmente all'estero.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    la maggior parte delle cose sono fatte nell est europeo o in china quindi è normale...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao volevo dirti ke adesso in qualsiasi capo giogiello c'e scritto made in china anche a me a natale mi hanno regalato una collana della guess e nella scatola c'era scritto dietro made in china....

  • 1 decennio fa

    E' normalissimo. Fabbricano i capi in paesi sottosviluppati, dove la manodopera costa molto poco, e poi li rivendono a 600 €uri.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.