Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaArte e cultura - Altro · 1 decennio fa

Ho sentito parlare di "Monte Athos" sapreste dirmi di cosa sitratta?

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    (Grecia), parte orientale della penisola calcidica, è una repubblica autonoma, abitata da più di mille anni da comunità di monaci ortodossi; rappresenta un centro di cultura autoctona irradiatasi in tutta l'area bizantina, bulgara e romena, rafforzatasi durante la disgregazione dell'Impero bizantino e all'apice del suo splendore durante il periodo dei Paleologi. Degli oltre trecento nuclei monastici esistenti nel sec. XIII (eretti a partire dal sec. X), ne rimangono oggi venti, insieme ad altri minori e a luoghi naturali adattati a eremitaggi. Sono divisibili in due categorie: cenobitici (che praticano una vita comunitaria) e idiorritmici (che non escludono l'ascetismo; movimento affermatosi nel sec. XIV). Lo schema architettonico dei monasteri è comune a tutto il mondo bizantino: recinto rettangolare fortificato con al centro la chiesa; fontana della purificazione (delimitata da un giro di colonne, a sostegno di una piccola cupola); refettorio (di solito a pianta cruciforme, con mura esterne rettilinee e le interne a nicchie). La chiesa ha pianta triconca (a tre absidi: soluzione tipica della zona), con cupole (di ispirazione costantinopolitana). Caratteristici sono la liti, un grande nartece voltato e cupolato delle stesse dimensioni della chiesa a cui è anteposto, e l'intonaco colorato (azzurro, giallo, rosso, bruno) della muratura esterna della chiesa e del refettorio: quest'ultimo è da ritenersi edificio con funzioni religiose, in quanto il pranzo in comune rappresenta l'atto finale del rito. Le abitazioni dei monaci sono grandi edifici a più piani, porticati e loggiati, decorati con ceramiche e terrecotte smaltate. Spesso le biblioteche conservano preziosi manoscritti e codici. Ciao.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.