FritzAperol ha chiesto in Politica e governoLegge ed etica · 1 decennio fa

Qual è il significato di "fonte del diritto"?

A cosa si riferisce?

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Per fonte del diritto si intendono gli atti e i fatti produttivi di norme giuridiche.

    Una delle possibili classificazioni è la seguente:

    — la Costituzione e le leggi costituzionali e di revisione costituzionale, che si pongono al vertice della piramide delle fonti riconosciute dal nostro ordinamento;

    — le fonti comunitarie [Diritto comunitario], vale a dire i trattati istitutivi, i regolamenti, le direttive e le decisioni. Si tratta di atti che, una volta immessi nel nostro ordinamento, occupano una posizione di preminenza rispetto alla legislazione ordinaria statale;

    — le fonti dell'ordinamento statale: le leggi ordinarie e gli atti aventi forza di legge [Decreto legge; Decreto legislativo], il referendum abrogativo e i regolamenti interni degli organi costituzionali; su un gradino inferiore si pongono i regolamenti dell'esecutivo, che non possono essere in contrasto con le fonti legislative ordinarie;

    — le fonti regionali. In questo caso il riferimento è agli Statuti regionali, alle leggi regionali e ai regolamenti regionali;

    — le fonti locali, vale a dire gli Statuti comunali e provinciali e i regolamenti approvati dagli stessi enti;

    — le fonti esterne all'ordinamento, vale a dire quelle che vengono recepite nell'ordinamento costituzionale italiano in virtù dell'appartenenza del nostro Paese alla Comunità internazionale.

    Saluti

    Fonte/i: Avv
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sapevo della "fone si sapienza e saggezza". Sapevo della fontanella in testa che forse non si è mai chiusa.....

    Mai di quella del diritto proprio....

    Magari c'è anche quella del rovescio?

  • fonti di diritto tutti gli atti e fatti che sono autorizzati a produrre norme giuridiche.

    norma giuridica:qualunque enunciato contenuto in testi normativi quali costituzioni, leggi, regolamenti ecc.

    le fonti si applicano ad atti: atto normativo è un comportamento che produca norme in modo consapevole e intenzionale es: rubare atto normativo intenzionale con conesguenti effetti giuridici. norma che vieta e effetto galera

    fatti normativi: comportamenti che producono norme ma non in modo consapevole e intenzionale. es: terremoto causa estranea all'uomo non voluta comporta norme ed effetti giuridici quali aiuti economici e rimettere in sesto il territorio colpito.

  • iosto
    Lv 5
    1 decennio fa

    significa sia fonte di produzione (parlamento, usi, consuetudini, contratti,. regolamenti)

    sia fonte di cognizione (bollettino ufficiale, raccolte e libri che permettono di far consocere le leggi)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.