Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Musica e intrattenimentoCinema · 1 decennio fa

Avete mai ascoltato VERAMENTE un album?

discorso serio, ora spiego.

vedere un film, o leggere un libro, richiede molta attenzione, specie chi legge utilizza il 100% (credo io) delle facoltà mentali per immedesimarsi nel racconto.

invece per la musica "bastano" le orecchie, molto spesso non ci si concentra sulla melodia, sul timbro vocale, sui testi, su che strumento sia stato usato per tale passaggio. si trascura il genere, lo stile, dettagli importanti per quanto concerne libri e film.

a me non piace molto ascoltare la -mia- musica in macchina, perchè mi concentro di più sulla guida (ascolto la radio o qualche cd metal che m'interessa poco).

porc, una volta stavo facendo ascoltare a mia sorella Moon Safari, e questa nel bel mezzo di La Femme D'Argent comincia a parlarmi delle sue scarpe nuove, ma si può? non vi darebbe fastidio? come se io le venissi a rompere le balle proprio mentre in tv i RIS ingaggiano una sparatoria contro un vecchio di novant'anni, o no? non vi sembra?

eeh d'accordo: domande: avete mai ascoltato un qualsiasi artista/gruppo con concentrazione assoluta come se doveste leggere Nietzche o guardare un film di Tarkovskij? chi? quali album? e... come? sotto le coperte con le cuffie, seduti sulla poltrona con lo stereo, magari col giradischi... ?

l'ho postata qui dopo aver fatto ambarabaciccicoccò con la sezione Libri e Autori. scià!

15 risposte

Classificazione
  • .
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    io ogni album che ascolto lo ascolto VERAMENTE... non è da me lasciarmi scivolare la musica addosso, ascolto attentamente, mi godo ogni minima sfumatura...

    mentre invece quando guardo un film è quasi l'opposto, alcune cose mi sfuggono...ad esempio i nomi dei personaggi...a volte posso anche arrivare a confondere due personaggi! -.-

    quando ascolto un album per la prima volta ho sempre il libretto con i testi in mano (se nel libretto non ci sono i testi li cerco su internet), accendo lo stereo, mi metto seduta o sdraiata sul letto e ascolto...e se ci sono delle parti che mi piacciono molto, mando indietro e riascolto di nuovo...

    le volte successive è esattamente la stessa cosa, ma senza il libretto in mano...

    e se qualcuno entra in camera e rompe la magia (e le scatole!) mi dà fastidio, sì...parecchio! a quel punto spengo e poi, dopo che l'"intruso" ha detto ciò che doveva dirmi, è uscito e ha chiuso la porta, riaccendo e mi ri-immergo nella musica! =)

  • 1 decennio fa

    A dire il vero, ora che ci penso, ho ascoltato al 100% solo A Saucerful Of Secrets, Meddle, Atom Heart Mother e gran parte dei lavori Beatlesiani e Zeppeliani. Il resto, hai ragione, lo ascolto mentre svolgo i compiti più semplici, mentre pulisco casa o davanti al computer.

    Forse Meddle è quello a cui mi sono più dedicato in assoluto. L'ho sezionato, analizzato e contemplato, più di una volta.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Si, non ho un modus operandi univoco (càzzo vorrà dire? Boh!) comunque se ascolto (e quando dico ascolto non intendo solo "sento per caso") un disco lo ascolto per bene, in qualsiasi occasione sia essa sull'autobus sia a letto, sul letto, nel letto, sotto il letto, quando ho letto, ma anche per diletto.

    A volte mi capita di tornare indietro se sto leggendo perchè leggo e mi dimentico ciò che ho letto (o meglio leggo meccanicamente senza prestare la dovuta attenzione)...quindi non è vero che chi legge usa sempre il 100%, ci si deve impegnare pure in quel caso.

    Ho detto le mie boiatone, ciao.

  • 1 decennio fa

    Aaahaha, anche io mi incàzzo come una iena quando qualcuno mi parla mentre guardo un film!

    Per la musica lo vedo un discorso un po' diverso, perchè magari è più facilmente fruibile ed è un'esperienza che si fa più volte. Nel senso.. se mi disturbano, rimetto la canzone da capo. Se invece mi disturbano mentre guardo un film non riesco a mandare indietro la scena (o magari se lo trasmettono in tv non posso), è come se spezzassi una qualche continuità (non chiedermi quale, e non chiedermi nemmeno cosa sto dicendo).

    Comunque si, mi capita quando sono in treno e ascolto l'mp3. O anche con l'mp3 sotto le coperte. Oppure mentre mi faccio la doccia! Però non ci dev'essere niente che mi disturbi altrimenti finisco per "sentirlo" e non ascoltarlo. Chi? Ultimamente ho ascoltato VERAMENTE "Fur and gold" di Bat for Lashes e "Songs for the deaf" dei Queens of the Stone Age.

    Ciaoo (che bello vedere qualche incursione in questa sezione!) ^_^

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Io mi concentro tantissimo quando ascolto The Dark Side of the Moon. Penso che non si possa ascoltare questo album solo superficialmente. Bisogna immedesimarsi. Quando sono a casa da sola, chiudo gli scuri, mi sdraio sul letto, accendo lo stereo e Ascolto. Una sensazione fantastica.

  • ?
    Lv 5
    1 decennio fa

    Ma dai, se c'è un altro passeggero nella mia auto, allora spengo la musica, o al massimo abbasso al volume, e mi metto a chiaccherare con lui. Ecchecavolo.

    Comunque: Wish You Were Here. Mentre leggo.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Tutti i primi album di Elton John/Bernie Taupin, da "Empty Sky" a "Blue Moves" (ma anche i successivi, visto che si tratta del mio cantante/autore preferito).

    Sono canzoni bellissime dal punto di vista musicale, ma i testi di Taupin sono ciò che fa veramente la differenza rispetto a qualsiasi altro artista. Piccole grandi storie, raccontate con una potenza visiva e poetica unica. Vanno ascoltate, lette e "viste", se si ha abbastanza fantasia. Stupende le canzoni a tematica western di "Tumbleweed Connection".

  • 1 decennio fa

    Sì, Grace di Jeff Buckley. Non a caso lui è il mio Dio e io lo invoco ogni santa notte e lo prego di venirmi a prendere e di portarmi lassù in alto in alto dove sta lui a controllare tutti e a farsi quattro risate guardando il mondo.

    In ogni caso, Grace è l'unico album che devo ascoltare da sola perchè nessuno può avere quella sintonia che ho io con tutti i brani, con ogni singolo strumento di ogni brano, con la voce di Jeff. Devo essere solo io nella stanza (possibilmente seduta in terra a gambe incrociate) e quel benedetto album nello stereo. E per raggiungere la vera Grazia tanto ambita, il sole del tramonto dovrebbe proprio risplendermi in faccia durante Mojo Pin. Poi potrei anche morire, ma con Grace in loop che continua ad andare. Jeff, io ti amo lo sai e ti amerò sempre. Amen.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Si. Ci sono dischi che potrei suonare con tutti gli strumenti. A volte mi capita di andare in fissa con un disco e di ascoltarlo a nastro nella metro o negli autobus, passo svariate ore nei mezzi pubblici.

  • ss
    Lv 6
    1 decennio fa

    per me è un rito religioso, nel cuore della notte nell'oscurità rotta a malapena dalla luce dei lampioni ............ascolto e riascolto, ultimo at action park

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.