differenza tra democrazia e repubblica?

qualcuno mi può spiegare la differenza???

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    La repubblica è una forma di governo, la democrazia è un sistema d'idee e di valori che danno una connotazione qualitativa ben precisa al governo di una nazione, sia che abbia una forma monarchica (Gran Bretagna, Spagna, Svezia, ecc) sia che abbia una forma repubblicana (Italia, Francia, Germania, ecc). In democrazia sono rispettati valori ben precisi, come la rappresentanza popolare, la libertà d'espressione, i diritti civili, ecc. Per avere una repubblica è sufficiente che ci siano organi di rappresentanza politica che non abbiano prerogative di tipo monarchico.

    ---

    La risposta di Cleopatra è inesatta. Innanzitutto la democrazia non c'è esclusivamente lì dove c'è una repubblica, ma anche lì dove c'è una monarchia (in genere cosiddetta costituzionale). Facevo in proposito gli esempi della Gran Bretagna, della Svezia e della Spagna, ma se ne potrebbero aggiungere tanti altre. Poi non vi è una netta contrapposizione tra repubblica e dittatura come lei vorrebbe fare intendere, né una perfetta coincidenza tra repubblica e democrazia. Per esempio la Romania di Ceaucescu era una repubblica, ma di certo lì non c'era democrazia. Così attualmente in Birmania c'è una repubblica, ma di certo non c'è democrazia.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    a dire il vero la repubblica e una democrazia sono su due piani diversi, infatti una repubblica come quella italiana è una repubblica democratica.

    comunque l'opposto della repubblica è la monarchia e si distinguono per la carica di capo di stato, che nella monarchia è il re che eredita il ruolo per discendenza, mentre in una repubblica viene eletto dai parlamentari.

    in una democrazia si hanno le elezioni a suffragio universale votano il partito che salirà al governo, e poi all'interno di questo partito viene eletto ilpresidente del consiglio. In una democrazia esiste il pluralismo politico, ovvero ogni cittadino italiano può fare politica, e riunirsi in partiti che possono candidarsi alle elezioni. Per ultima cosa in una democrazia ogni cittadino è uguale davanti alla legge, qualunque sia il suo ruolo all'interno nella società.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.