Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

difficoltà dell'apprendimento ?

Mia nipote ha delle difficoltà di apprendimento che si sono manifestate ora che va a scuola alle elementari...dice di sentirsi stupida e io mi sento in colpa perchè vorrei approfondire di più l'argomento e aiutare la mia famiglia .... lei non ha problemi come dislessia di vista ecc però mostra delle difficoltà nell'apprendimento spesso confonde e non capisce i concetti e fa fatica a rapportarsi con quelli della sua età facendo fatica a capire le persone...

Qualcuno che ha vissuto un problema simile può spiegarmi in cosa consiste questo problema parlarmene un pò e se si può in qualche modo uscirne o dovrà sempre farsi aiutare ? cioè è come un handicap che hanno gli handicappati con insegnante di sostegno ? è una forma di stupidità mentale cos'è ?

senza linkarmi siti per piacere grazie ...

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Il figlio di un amico di famiglia, ha avuto lo stesso problema.

    Ha imparato a leggere mooolto tardi, in terza elementare, la sua lettura era tentennante e aveva difficoltà, anzi spesso non riusciva a capire il nesso logico di un semplice brano.

    Così è stato portato da uno specialista, arrivando alla conclusione che fosse un problema di concentrazione, molto diffuso tra i bambini.

    Il bambino è stato seguito maggiormente dai genitori e con l'ausilio di "ripetizioni" è riuscito a recuperare, ci vuole pazienza.

    Ora tua nipote si sente sicuramente inferiore ai suoi compagnetti, dovreste aiutarla ad acquistare un pò d'autostima, cercate di stimolarla con dei libri o dei giochi di logica per bambini, fattela ragionare e riflettere in modo divertente.

    Non lo deve sentire come un compito.. ma come un momento di svago, naturalmente portatela da uno specialista, lui saprà darvi un parere professionale.

    Auguri :)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Già il fatto che usi il termine "handicappati"... vabbè...

    Potrebbe essere semplice disturbo della concentrazione, cosa diffusissima. L'unico modo per venirne a capo è consultare un esperto.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    A perer mio più che aiutare dovresti cercare di capire.

    Capire i tre fondamenti: cosa, quando e come.

    COSA non capisce

    QUANDO non capisce

    COME non capisce

    Attenta, è una faccenda delicata.

    Richiede tempo e dedizione.

    Ma sono certo che ce la puoi fare.

    Quantomeno saprai esaustivamente spiegare questi tre principi (ove occorresse) a qualche portatore sano di titolo accademico (dottore in ...)

    Fatti leggere appena ne sai qualcosa in più.

    Bye bye

  • Tak
    Lv 4
    1 decennio fa

    io non avevo difficoltà di apprendimento, però le maestre dicevano che non ero "normale"...ero solo iperattiva...un "disturbo" che in genere passa con il tempo. bisognerebbe magari farla vedere da qualcuno perchè la scuola non è in grado di aiutare questi bambini..il problema, per quello che ho passato io, è che la bambina potrebbe convincersi veramente di essere "stupida" e non sentirsi come gli altri.Questo potrebbe pregiudicare in futuro la sua autostima. non so cosa abbia sua nipote, ma le consigliodi trovare aiuto in chi ne capisce di più e non su answer :)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Un mio collega di lavoro ha un problema simile, hanno individuato nel figliolo un tipo di sindrome che le impedisce la concentrazione. Non so se può aiutare ma fatela visitare da una persona seria.

  • 1 decennio fa

    Ciao! La bambina probabilmente se riesce a percepire qualche cosa che non va significa che è sensibile e pure intelligente, da quel poco che hai scritto posso intuire questo.

    Secondo la mia esperienza la cosa più utile da fare è portarla da uno psicologo, magari è un piccolo problema che viene subito risolto e così si può liberare da questa situazione, ottimo poi in quella giovane età. Spero di essere stato d' aiuto.

  • 1 decennio fa

    rivolgetevi ad uno psicoterapeuta(o neuropsichiatra infantile) vi può aiutare..

  • Anonimo
    1 decennio fa

    semplicemente non seguirà le lezioni con attenzione o non si concentra a fondo nel capire le cose..

    e cmq ti chiedo d non usare il termine handicappato ma diversamente abile..

    è un segno d rispetto..grazie :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.