Bon Bon♥ ha chiesto in Mangiare e bereCucina etnica · 1 decennio fa

il riso giapponese(shiroi gohan) va mangiato freddo o caldo?

Inoltre,devo completamente coprire la pentola con il coperchio?

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Nella prima fase della “cottura” a fuoco basso, dato che l’acqua è ancora fredda/tiepida, il riso inizia ad assorbire parte dell’acqua stessa.

    2) Successivamente, fino alla bollitura dell’acqua, grazie al fuoco mantenuto basso, il riso gode di un periodo abbastanza lungo di lessatura. Questo oltre a garantire che il riso sia ben lessato, evita di bruciarlo o farlo attaccare al fondo della pentola

    3) Quando l’acqua bolle, inizia la cottura vera e propria, durante la quale l’acqua evaporerà completamente.

    4) Sempre con il coperchio, si sfrutta tutto il vapore generato nell’ultima fase per completare il tutto ed evitare che, disperdendo il vapore, il riso in superficie si asciughi e, al contrario, quello sul fondo rimanga umido e appiccicoso.

    PUOI GUSTARLO CALDO E FREDDO,DIPENDE DALLE RICETTE.ECCONE ALCUNE

    Sushi Gohan (riso per il sushi)

    L'elemento più importante della tavola giapponese è il riso, il piccolo e gustosissimo riso locale, che si mangia bollito e quasi sempre senza condimento. Il riso accompagna molte vivande, apre e chiude i pranzi e costituisce per molti il cibo principale o l'unico.

    Dosi per 6/8 persone

    850 gr. di riso per sushi (sostituibile con Vialone Nano)

    1 litro circa di acqua minerale naturale

    1 pezzo di alma Kombu ( 10 cm di lato circa)

    2 cucchiai di saké o mirin

    1,2 dl di aceto di riso o di mele

    5 cucchiai di zucchero

    2 cucchiaini di sale

    Mettete il riso in un contenitore e lavatelo con acqua fredda corrente. Spostatelo in un colino risciacquatelo e poi lasciatelo asciugare per almeno 30 minuti.

    Trasferite il riso in una casseruola con fondo spesso, aggiungete l'acqua minerale naturale e il saké o il mirin e aggiungete l'alga kombu pulita con uno panno umido e poi tagliata a pettine

    Portate a ebollizione il tutto a fuoco vivo, eliminate l'alga coprite la pentola e continuate la cottura a fuoco lento per 10/12 minuti. Trascorso tale tempo toglietelo dal fuoco, coprite la pentola con un telo e rimette il coperchio, lasciate riposare il tutto per 15 minuti in modo che il riso si gonfi. Intanto prendete un pentolino e metteteci l'aceto, lo zucchero e il sale , scaldate il tutto fino a quando lo zucchero ed il sale non si sono sciolti, arrivati a quel punto lasciate raffreddare.

    Bagnate l'hangiri o qualsiasi altro recipiente di legno che usate con acqua e aceto e versatevi il riso cotto, disponendolo bene sul fondo. Iniziate a versare gradualmente la soluzione preparata con l'aceto, lo zucchero e il sale mescolando più volte e nello stesso momento con un ventaglio raffreddate velocemente il riso

    Per rendere il lavoro più semplice, può essere utile far svolgere le diverse fasi della preparazione a più persone.

    Ricordate mentre il riso va mescolato bisogna versare la soluzione e raffreddare il riso con un ventaglio; alla fine di queste operazioni il riso dovrà essere compatto e lucido, leggermente laccato e viscoso. Tenetelo coperto con un telo umido fino a quando non decidete di servirlo, mettetelo in un luogo fresco, non in frigo. Consumate in giornata

    Makizushi (rotolini)

    Dosi per 4 persone

    120 gr. di filetto fresco di tonno

    1 cetriolo piccolo

    4 foglie di alga nori

    640 gr. di riso per il sushi (sushi gohan)

    20 gr. di wasabi o di peperoncino (1 cucchiaio raso)

    100g di zenzero (conservato in agrodolce e affettato)

    salsa di soia

    Tagliare il tonno a strisce lunghe circa 5 cm e larghe circa 1,5 cm. Lavare e sbucciare il cetriolo. Dividerlo a metà e procedere come già fatto per il tonno. Spianare le foglie di alga e dimezzarle per la larghezza con un paio di forbici da cucina. Su una stuoina di bambù disporre la mezza foglia di alga su cui cospargere uno strato di sushi gohan spesso 1/2cm, lasciando libero un bordo di 1cm. Stendere il wasabi in uno strato sottile e mettere in mezzo una striscia di tonno oppure 3 di cetrioli. Avvolgere l'alga aiutandosi con la stuoia, premendola leggermente in modo da ottenere una forma squadrata. Tagliare i rotoli così ottenuti in larghe fette di uguali dimensioni. Ornare il piatto con qualche fettina di zenzero. Portare in tavola anche una ciotola di salsa di soia per intingere i sushi.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.