librosso ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

Come mio regalo per tutti voi, voglio farvi leggere alcune righe di un mio racconto?

MARTIUM

L’intero pianeta terrestre girava lentamente come tutti i giorni ogni minuto e secondo della nostra esistenza. Un’astronave non identificata attraversava tutta l’estesa dell’universo avvicinandosi sulla terra a grossa velocità.

Stati uniti. Texas 31 Agosto 2025 ore 24.23 all’interno di una casa isolata dal paese, una copia di fidanzatini dormivano dopo una notte di sesso. Le lenzuola in setta blu coprivano le gambe della copia lasciandogli il resto del corpo nudo. Il ticchettio dell’orologio a sveglia rovesciato sul pavimento si udiva appena, coperto da un pigiama e da un perizoma. Il buio all’interno della casa la faceva apparire desolata e triste. 24.34 i minuti passavano e l’astronave si avvicinava sempre di più sulla terra come un razzo, la forma triangolare con migliaia di luci illuminava tutto l’universo. Fuori dalla casa dei gatti giravano sulla veranda in legno, quando all’improvviso una luce forte e intensa si fermò a pochi metri dal tetto della casa talmente veloce e silenziosa che neanche i gatti con il loro udito e la loro vista si accorsero di questa luce arrivata con una velocità mai vista dall’uomo. Passati dei millesimi di secondo i gatti spiccarono un salto dalla veranda scappando il più veloce che potevano. Il ragazzo aprì gli occhi sentendo il grido dei gatti. Alzò il capo dal cuscino girandosi verso la sua ragazza, che stava di fianco ha lui.

«Mary! Mary!» Chiamò allungando e con la mano sinistra cercò di toccarla nel buio. La sua mano toccava solo il lenzuolo ancora caldo dal calore corporeo di Mary.

«Mary! Mary!» Urlò Stephen alzandosi dal letto di corsa. Afferrò il pantalone del pigiama e se lo mise di corsa recandosi in cucina urlando ancora il suo nome.

«Mary! Rispondi Mary!» Aprì la porta della cucina di scatto, controllò all’interno; niente Mary non c'era.

«Qui non c'é, Dove sarà?» Si chiese tornando verso il corridoio. Correndo scalzo faceva fatica a stare in equilibrio. Salì al secondo piano facendo due scalini alla volta, l’affanno di Stephen si faceva sentire sempre di più.

«Mary! Mary!» Urlò sempre più forte, mentre entrava in camera da letto, accese la luce e si guardò in torno.

«Mary!» Disse a voce bassa dirigendosi in bagno. Aprì la porta e accese la luce.

«Mary!» Disse quasi senza voce dal fiatone. Anche in bagno Mary non c’era. Stephen si mise le mani in testa avvicinandosi sulla finestra lentamente, quando di sfuggita vide fuori dalla finestra qualcosa di bianco sull’erba.

«Quello che cos’è?» Si chiese aprendo la finestra per guardare giù. Il vento soffiava forte, Stephen si sporse dalla finestra del secondo piano guardando bene cosa ci fosse sull’erba. I suoi occhi videro il corpo nudo e quasi accasciato di Mary.

«Ho mio dio! Mary! Mary!» Urlò Stephen riprendendo la sua corsa per riscendere giù. La porta dell’ingresso della casa l’aprì con due giri di chiave dall’interno, Stephen uscì fuori correndo come un pazzo.

«Mary! Mary!» In quel momento Stephen non sentiva il freddo dell’erba sui piedi e il vento freddo sulla sua pelle. Mary stava nuda su un fianco accovacciata come sé si volesse scaldare dal freddo. Stephen tremante s'inginocchiò per udire il battito di Mary.

«Grazie al cielo, è viva!» Disse dalla gioia. La prese in braccio e di corsa la portò in casa. La mise sul letto coprendola con le coperte anche sé all’interno della casa faceva caldo.

«Come avrà fatto ad uscire fuori nuda, senza che io me ne accorgessi?» Si chiese Stephen tra sé.

«Strano, anche la porta era chiusa ha chiave dall’interno. Da dove è uscita?» Continuò ha chiedersi, mentre si dirigeva verso la finestra per controllarla. To be continued........................

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    No, no va. MI dispiace ma proprio non va.

  • 1 decennio fa

    mi spiace dovertelo dire, ma è un disastro. Che poi la storia possa anche essere bella ok, però.. =_="

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.