T-REX ha chiesto in Animali da compagniaRettili · 1 decennio fa

Domanda serpente giarettiere 10 pn?

Vorrei comprare un s. giarettiere ho allestito un fauna box con una tana una vasca d' acqua e un tappetino da 30w basta così?

Come alimentazione posso dargli grilli, cavallettte, camole, kaimani e pesci rossi?

Grazie

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    T. sirtalis parietalisI Thamnophis sono considerati da molti come il serpente ideale per il principiante, tuttavia gli amici di questi animali insoliti non si trovano solo tra i novellini, anzi esistono numerosi clubs e circuiti internet a loro interamente dedicati. Numerose sono le specie rappresentanti di questo genere, alcune varietà sono poi considerate vere rarità e pagate a peso d'oro, considero quindi i Thamnophis serpenti per tutti, capaci di soddisfare il terrariofilo incallito quanto quello alle prime armi, ma cominciamo a conoscerli meglio...

    T. butleriIl Terrario: poichè al massimo questo serpente raggiuge i 120 cm di lunghezza (ma in genere viene commercializzato intorno ai 70 cm) le sue richieste di spazio sono piuttosto modeste. Una vasca di 50x30x30 cm può ospitare tranquillamente un adulto, mentre per una coppia si opterà per almeno 80x30x30 cm di capienza. Chiaro che se potere eccedere è ancor meglio. Poichè questi serpenti appena messi in una nuova teca cercano immediatamente il modo di evadere, si dovrà porre perticolare attenzione a dotare il terrario di chiusure a prova di fuga, che consentano tuttavia il necessario ricambio d'aria.

    Come arredamento non dovrà mai mancare un ampia bacinella d'acqua ove il serpentello passerà parte del suo tempo. Nella stessa bacinella si metteranno anche eventuali pesci vivi da utilizzare quale cibo. T. couchiiPoichè i Thamnophis spesso usano anche defecare nell'acqua sarà necessario utilizzare un recipiente leggero e facile da asportare per la pulizia. Se invece volete dedicare a questi serpenti un po' più di spazio e godere delle loro evoluzioni acquatiche potrete allestire un paludario riservando alla parte acquatica 1/3 della vasca, in questo caso dovrete dotarla di un potente filtro caricato con lana di perlon e carbone attivo da pulire ogni tre settimane. La presenza del filtro non vi esimerà comunque del tutto dai cambi d'acqua che andranno effettuati ogni 2 mesi, o anche prima, in proporzione al numero di Thamnophis allevati. Badate bene che la parte "asciutta" resti veramente tale se no i vostri serpentelli soffriranno di problemi di muta della pelle che possono rivelarsi fatali. Altri pezzi d'arredamento assai graditi sono abbondanti rami su cui possano arrampicarsi, una buona ventilazione del terrario eviterà che il legno alla lunga marcisca divenendo luogo di pericolose proliferazioni batteriche. Sarà assai utile approntare anche almeno un nascondiglio in cui i serpenti possano rifugiarsi per trovare un po' di "privacy".

    T. cyrtopsisSe avete optato per la teca più grande allestita a paludario potrete anche inserire piante acquatiche robuste (che vi aiuteranno a tenere pulita l'acqua) ed alcuni rametti di pothos e/o phylodendron lasciati radicare direttamente nella parte acquatica, questi daranno un tocco estetico al terrario arrampicandosi sul resto dell'arredamento e non subiranno particolari danni da parte dei Thamnophis che sono di taglia piccola e piuttosto leggeri.

    La temperatura del terrario dovrà necessariamente variare a seconda della provenienza della specie da voi allevata, in linea di massima la maggior parte dei Thamnophis deriva da aree con climi simili al nostro, per cui il sistema migliore per accontentarli tutti è quello di piazzare nel terrario uno spot a incandescenza da 40-60 watt che illumini un ramo o una pietra creando quindi il cosiddetto "basking spot": se il serpente vorrà abbrustolire ci si piazzarà sotto, in alternativa si sposterà nel punto del terrario con la temperatura che più gli aggrada. In genere nel terrario si creerà un gradiente che va dai 32° ai 23° C in grado di soddisfare il Thamnophis più esigente.

    T. elegansAlimentazione: i Thamnophis sono voracissimi per cui non accade mai che rifiutino il cibo, inoltre la loro alimentazione è di facile reperibilità (e questa è un'altra ragione per cui li si consiglia ai principianti). In natura come ho detto si nutrirebbero per lo più di anfibi, rane per la precisione, da noi una simile dieta è ormai inattuabile poichè tutte le specie di anfibi sono protette in molte regioni (ed a dire la verità non li userei comunque). Il problema comunque non si pone perchè i Thamnophis mangiano davvero di tutto e cacciando a fiuto, piuttosto che a vista, non fanno differenza tra vivo e morto:

    * Pesci: di solito si usano pesci rossi per la loro facile reperibilità ed il prezzo abbordabile, tuttavia i Thamnophis si nutrono senza problemi anche di pesci morti o addirittura di trance di pesce surgelato! Unico accorgimento evitare pesci marini per non arricchire troppo in sali la dieta. T. eques

    * Vermi, lumache, larve: tutti gli esemplari, ma soprattutto i giovani accettano immediatamente lombrichi, lumache senza guscio e varie larve (camole del miele, tenebrio ecc). I grilli sono accettati più di rado, ma vale la pena provarli. Inoltre potrete usare anche ragni e millepiedi se vi capita di trovarne.

    * Striscioline di carne: da utilizzare solo occasionalmen

  • Yooo
    Lv 4
    1 decennio fa

    non posso competere con enrico ma ti dico lo stesso k come ti avevo già detto al serpente giarrettiere puoi dare benissimo pescetti rossi vivi nel suo bel spazio con l' acqua, e puoi darli benissimo da mangiare anche striscioline di carne.i Thamnophis si nutrono senza problemi anche di pesci morti o addirittura di trance di pesce surgelato! Unico accorgimento evitare pesci marini per non arricchire troppo in sali la dieta. Vermi, lumache, larve: tutti gli esemplari, ma soprattutto i giovani accettano immediatamente lombrichi, lumache senza guscio e varie larve (camole del miele, tenebrio ecc). I grilli sono accettati più di rado, ma vale la pena provarli. Inoltre potrete usare anche ragni e millepiedi se vi capita di trovarne. Striscioline di carne: da utilizzare solo occasionalmente perchè più grassa del pesce: se non viene accettata li si può ingannare sfregandola con del pesce prima della somministrazione

    Fonte/i: ciao!
  • 1 decennio fa

    Ma comprati un bell'animale altro che serpente.........e se compri la biscia da mangiare dagli uccelli spiumati!!!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.