Anonimo
Anonimo ha chiesto in Affari e finanzaPiccola impresa · 1 decennio fa

Aprire un centro benessere?

Salve, mi interessano alcune info riguardo l'apertura di un centro benessere, servono particolari studi e/o corsi da fare?

Il centro benessere comprenderebbe una sauna, idromassaggio, lettino e doccia solare, un area in cui verranno eseguiti massaggi, riflessologia plantare e un altra dedicata a manicure, pedicure, epilazione e trattamenti viso.

2 risposte

Classificazione
  • Nicola
    Lv 5
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Fino ad alcuni anni fa i centri benessere e solarium in genere erano in una sorta di limbo, in particolare per i solarium. Non erano estetisti ne medici quindi stavano nel mezzo. In quasi tutte le regioni successivamente sono stati equiparati ai centri estetici. Soprattutto per la parte dedicata a manicure, pedicure epilazione, trattamenti viso (quindi parte estetica) i vari massaggi drenanti ecc.. e solarium (docce solari, maschere ecc..).

    Occorre ovviamente prestare assoluta attenzione a non ricadere (magari con qualche trattamento) nell'attività riabilitativa o medica (pensa ad esempio ai vari massaggi ecc..)

    Per aprire quindi occorrono i requisiti per l'esercizio dell'attività di estetista che ti riassumo:

    L'attività di estetista comprende tutte le prestazioni ed i trattamenti eseguiti sulla superficie del corpo umano il cui scopo esclusivo o prevalente sia quello di mantenerlo in perfette condizioni, di migliorarne e proteggerne l'aspetto estetico, modificandolo attraverso l'eliminazione o l'attenuazione degli inestetismi presenti (art.1 comma 1 della legge n.1 del 4 gennaio 1990).

    Chiunque intenda esercitare l'attività di estetista deve essere in possesso della qualificazione professionale riconosciuta dalla Commissione Provinciale Artigianato (CPA).

    Per ottenere la qualifica è necessario possedere almeno uno dei seguenti requisiti:

    * aver frequentato un corso di qualificazione regionale (2 anni con un minimo di 900 ore) seguito da un corso di specializzazione o da un anno di inserimento in un'impresa di estetista, con l'effettuazione di un esame teorico-pratico finale;

    * aver svolto un anno di attività lavorativa qualificata in qualità di dipendente a tempo pieno successiva allo svolgimento di un rapporto di apprendistato presso un'impresa di estetista e seguita da appositi corsi regionali di almeno 300 ore;

    * aver svolto un periodo, non inferiore a tre anni di attività lavorativa qualificata in qualità di dipendente o collaboratore familiare presso un'impresa di estetista seguita dai corsi regionali di formazione teorica.

    L'attività di estetista è in genere considerata artigianale.

    Ottenuti i requisiti professionali occorre ottenere l'autorizzazione comunale per l'esercizio dell'attività di estetista. In genere le licenze sono limitate e quindi occorre sentire nel comune ove intendi aprire il centro estetico se ve ne sono di disponibili. In ogni caso puoi anche acuistarne una da un'estetista.

    Ti ribadisco la necessità che l'attività sia orientata il più possibile sull'attività estetica e non si avvicini al massaggio. Un centro benessere vicino a casa mia per errore (spero) tra la pubblicità scrisse massaggi rilassanti, estetici, drenanti e RIEDUCATIVI. La vigilanza sanitaria gli sospese l'attività per 2 mesi per accertamenti in quanto il massaggio rieducatico è assimilato all'attività del fisioterapista che può essere eseguita da medici o diplomati in fisioterapia sotto vigilanza di un medico.

    Quindi una volta ottenuti requisiti e autorizzazioni... Apri e Buon Benessere a tutti.

    Auguri

    n.

  • 7 anni fa

    Credo che tu possa fare un serio approfondimento attraverso le Guide della HeadMaster International proposte sul sito http://areawellness.info/le-guide-di-aw/

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.