Sogeking ha chiesto in Arte e culturaStoria · 1 decennio fa

Domanda a vari settori?

mi potete parlare dello " Sciadfuf" o cm si scrive nell antico egitto, la mia prof. di storia è appassionata di maya, egizi, babilonesi e indigeni americani...

Poi mi accennate anke qlcs alla tessitura?

mi dite anche la cucina egizia?

2 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    ehm io conosco lo " sciaduf", era un meccanismo attestato a partire dall' epoca amarniana, è quello che si usa ancora oggi in Egitto e che viene chiamato con la parola araba << Sciaduf >> : serviva, e serve ancora, per trasferire l' acqua da un canale a un altro di livello superiore, mediante un vaso messo a un' estremità di un palo, che ha la funzione di una leva, mentre dall' altra estremità è posto un peso, ad esempio una grossa pietra, e il trasferimento dell' acqua avveniva e avviene con un minimo di fatica.

    Per la tessitura, il lino era fondamentale, l' egiziano conosceva il telaio: quello più antico ( anche quello preistorico ) era del tipo detto orizzontale; dal Nuovo Regno, viene usato anche il telaio verticale, ma i due tipi vengono usati nello stesso tempo, poichè per le stoffe più fini era necessario l' uso del telaio orizzontale. Dagli scavi ci sono arrivati piccoli modelli di questi telai, ma la conoscenza migliore nella tecnica della tessitura è data dalle raffigurazioni sulle pareti delle tombe, che rappresentavano appunto questo mestiere. Il lino usato per le vesti era bianco per lo più, ma si conoscono anche stoffe colorate: il rosso era ottenuto con la robbia, il giallo era dato dallo zafferano, con il giallo e il blu si otteneva il verde. Dal nuovo Regno si conoscono anche tessuti a vari coloti e disegni, d' influenza asiatica.

    Riguardo la cucina, nella vita quotidiana, la preparazione dei cibi e delle bevande seguiva certi sistemi. La carne poteva essere cotta dentro pentole, sopra i fornelli ( di terracotta ) sotto i quali ardeva un fuoco; si potevano cuocere pezzi di carne, ma soprattutto volatili o anche pesci, infilzati in uno spiedo. Le verdure, che avevano una larghissima parte nell' alimentazione, potevano essere mangiate crude ( le insalate, le cipolle ) o lessate ( fave, ceci, lenticchie ). La fabbricazione del pane, cibo di base degli egizi, comportava una serie di operazioni e di attrezzature: il grano era per prima ridotto in farina, macinando con una pietra i granelli sopra una sorta di grande e largo mortaio di pietra, più anticamente con una sola cavità, poi con una seconda, nella quale cadeva, da un piano inclinato, la farina parzialmente macinata; che veniva macinata più volte fino a raggiungere la finezza desiderata. La farina veniva poi impastata con acqua e forse lievito, poi le pagnotte di pasta venivano fatte cuocere dentro un forno rudimentale.

    S.II.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    wikipedia

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.