Shadowofdeath ha chiesto in AmbientePreservazione · 1 decennio fa

Conoscete qualche associazione che protegge i lupi? Vorrei effettuare una donazione. Grazie!?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    ti segnalo alcune delle associazioni più attive nel settore:

    wwf italia http://www.wwf.it/client/render.aspx

    LAC lega abolizione caccia http://www.abolizionecaccia.it/

    e sopratutto posto un articolo di giornale che immagino ti possa interessare

    LIFE WOLFNET - Parchi in rete a difesa del lupo

    L’Appennino come spazio di coordinamento e tutela

    È stato presentato il 12 febbraio a Badia Morronese (Sulmona) in provincia dell’Aquila, il progetto Life Wolfnet, nella sede del Parco Nazionale della Majella, tra i primi in Italia a predisporre e mettere in atto un sistema di sorveglianza sanitaria sulla fauna selvatica e sul bestiame monticante.

    Parner del progetto sono il Parco Nazionale del Pollino; il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna; la Provincia dell’Aquila; l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana e Legambiente; altri 8 enti pubblici, tra riserve naturali, parchi nazionali e regionali, province appenniniche, hanno cofinanziato il progetto, mentre tutte le regioni interessate dalle attività hanno reso il loro supporto istituzionale.

    “Fino a 20 anni fa su tutto il territorio nazionale si contavano 70 – 80 esemplari di lupo appenninico – spiega Nicola Cimini, direttore del Parco Nazionale della Majella – oggi questi sono i numeri del nostro parco, 75mila ettari di territorio protetto che ospitano oltre il 78% delle specie di mammiferi (eccetto i Cetacei) presenti in Abruzzo, e oltre il 45% di quelle italiane.

    L'approvazione del Progetto Life Wolfnet rappresenta il coronamento delle attività intraprese negli ultimi anni dal Parco Nazionale della Majella e ci aiuterà a uniformare i sistemi di monitoraggio e gestione della specie e a combattere la persecuzione illegale della specie”.

    Il progetto mira a ridurre il conflitto con le attività di zootecnia, contrastare il fenomeno delle mortalità illegali, ridurre i rischi sanitari, minimizzare l’impatto delle attività antropiche sul ciclo biologico della specie e in particolar modo ad esportare un modello gestionale, sostenibile sul lungo termine e rimodulato sulle caratteristiche territoriali, all’interno di altre aree della rete Appennino Parco d’Europa.

    “Nell’anno internazionale della biodiversità è fondamentale raccontare come l’Appennino sia un contenitore di grande valore in Europa ed in Italia - dichiara Antonio Nicoletti, Responsabile Nazionale Aree Protette e Biodiversità Legambiente – un network per la protezione del lupo, la specie bandiera di questo territorio, serve ad evidenziare come progetti strategici e di rete, come Appennino Parco d’Europa (Ape), possano dare risposte sia in termini di sviluppo delle zone interne sia di protezione di habitat e specie”

    Le principali azioni di progetto sono:

    -creazione di un Network istituzionale per l’unificazione delle procedure decisionali relative alla gestione del lupo e per la sua conservazione nello spazio APE (Appennino Parco d’Europa);

    - implementazione delle procedure di accertamento dei danni causati dal lupo alla zootecnia;

    - strategie mirate di prevenzione del fenomeno delle predazioni da lupo sul bestiame e mitigazione del conflitto lupo-zootecnia, adattate alle realtà locali e non sviluppate su criteri generalisti;

    - attività diagnostiche e specialistiche medico-legali ed investigative di contrasto alla persecuzione illegale nei confronti del lupo, mediante le attività dei medici veterinari dei parchi e la istituzione, nei tre parchi nazionali coinvolti, di Gruppi Operativi Specialistici;

    - tutela nuclei riproduttivi di lupo e rilevamento precoce delle situazioni di rischio tramite l’uso della telemetria satellitare.

    Parco Nazionale della Majella - Majella National Park

    Badia Morronese

    Via Badia, 28

    67039 Sulmona (Aq)"

    come vedi c'è l'indirizzo nel caso tu abbia intenzione di chiedere ulteriori informazioni. (:

    Fonte/i: spero di essere stato utile (:
  • 5 anni fa

    Lac, LAV, OIPA, LIDA E Dog Angels sono associazione per STERMINARE i lupi, non per salvaguardiarli....

  • 1 decennio fa

    Non conosco un'associazione specificamente dedicata al lupo.

    Le principali cause di estinzione del lupo sono:

    -la caccia condotta con ogni mezzo: fucili, bocconi avvelenati, tagliole e lacci, anche se la caccia è vietata dagli anni 1970

    -l'urbanizzazione e la scomparsa dell’ambiente adatto e dei grandi erbivori selvatici dei quali il lupo si nutre preferibilmente

    -la competizione per il cibo con cani selvatici e volpi

    -la frequentazione da parte dell'uomo di ambienti un tempo inaccessibili

    Oggi la sfida del lupo è quella della convivenza, e per vincerla occorrono interventi concreti e una cultura di rispetto e protezione.

    Occorre restituire al pastore le conoscenze che servono a difendere il gregge senza aggredire il predatore: <<Sorvegliare il bestiame, custodirlo in recinti a prova di predatore, affidarlo al cane da guardia più adatto alla difesa del gregge>>.

    «non si possono annullare i momenti di contrasto, ma si possono ridurre a livelli perfettamente tollerabili».

    Censimenti, “corridoi ecologici”, cioè zone da riservare alla protezione, come chiede l’Unione europea.

    Inoltre occorre applicare le leggi contro il randagismo, evitando che branchi di cani randagi, a confronto dei quali i lupi sono spesso innocui come agnelli, possano impadronirsi del territorio e delle risorse messe a disposizione del lupo.

    Il confronto è schiacciante: a fronte di 9 milioni di cani randagi censiti in Italia, i lupi sono stimati in poche centinaia su tutto il territorio nazionale. Ma c’è chi ha ancora paura di loro.

    Le scelte più adatte per fare qualcosa per il lupo potrebbero essere

    -la LAC, lega contro la caccia

    -oppure potresti scegliere un'associazione ambientalista/protezionista come il WWF

    -infine, puoi considerare associazioni animaliste, come

    LAV, OIPA, Animalisti Italiani, LIDA, ecc. fino alla piccole piccole associazioni locali come Dog Angels

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.