sono risultata positiva +++ alla CELIACHIA?

ciao a tutti

ho da poco scoperto di avere gastrite cronica , reflusso gastrico e di essere celiaca

cosa posso mangiare ?

è vero che lo stato ti da un buono, un budget da spendere al mese?

io non so cosa comprare....non sono pratica,,e poi oltre al glutine..cosa devo evitare ?è veroi cereali ?pure quelli della kellogs??c'è scritto allegerni: orzo

consigli grazie ;)

Aggiornamento:

io non ho capito una cosa.....ma la farina tipo 00 va bene?cioè se io me la faccio da sola la pizza o il pane??si può??

Aggiornamento 2:

grazie stellina per il tuo grande aiuto!!:) mi hai tirata su:)

5 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    Ciao. Quando si scopre di non poter mangiare glutine, si è presi da un forte sconforto, soprattutto se si è italiani.

    In realtà le alternative alla solita pasta di grano ci sono, eccome.

    Io ti consiglierei intanto di andare in qualche negozio che vende prodotti biologici e naturali (come quelli della catena NaturaSì o Ariele) e di cominciare a dare un'occhiata agli scaffali. Intanto, vedrai che tra i cereali per la colazione potrai scegliere quelli senza glutine (per esempio riso soffiato da mettere nello yogurt o gallette di riso da spalmare con marmellata o miele). Per i pranzo troverai paste di riso (anche in farmacia) o di mais (sono buone con le verdure o anche con condimenti forti, come acciuga o peperoncino), ma puoi cominciare anche ad assaggiare il miglio (buono con la zucca) in zuppa, o il grano saraceno (buono con i funghi).

    Esistono farine senza glutine (puoi farti le torte o la pizza -attualmente anche alcune pizzerie la fanno senza glutine-).

    Per le ricette, puoi trovarle in internet, o su qualche libro (magari reperibile anche in biblioteca, senza comprarlo) per esempio "Senza glutine" di Nicola Michieletto e Monica Negroni o "Cucina senza glutine" di Giuliana Lomazzi o "Celiachia, intolleranze, allergie alimentari" di Teresa Tranfaglia (è un librone ed ha 800 ricette).

    Non so dirti nulla riguardo al buono statale, ma forse in farmacia sono informati al riguardo o chiedi al medico.

    Quanto allo spirito con il quale affrontare tutta la faccenda... sii positiva... in ogni caso scoprire nuovi alimenti e nuovi sapori è una nuova, piacevole avventura.

    PS: La farina 00 non va bene. Dovresti scegliere quella alla quale è stato tolto il glutine (la vendono in molti posti, ormai), se no scegli quella di riso o di farro.

    Fonte/i: Ho applicato/sperimentato su me stessa parecchie ricette, e letto diversi libri al riguardo.
  • cobb
    Lv 4
    3 anni fa

    Puoi curare il reflusso facilmente seguendo queste semplici indicazioni http://MaiPiuReflussoAcido.teres.info/?V5M7

    Il reflusso gastroesofageo, o reflusso gastrico, è una condizione medica in cui la valvola che chiude l’entrata dello stomaco si apre spontaneamente, per periodi di tempo variabili, o non si chiude correttamente e il contenuto dello stomaco risale verso la bocca attraverso l’esofago.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Allora si è vero lo stato ti da un budget da spendere in farmacia per comprare prodotti per la celiachia l'importo cambia da regione a regione ti conviene andare alla tua usl e chiedere li informazioni riguardo l'ottenimento della pratica (per il budget) e poi recarti in una farmacia specializzata in prodotti celiaci.

    Per quanto riguarda le farine il tipo 00 non va bene devi prendere solamente quelle studiate per celiaci cmq per darti un'idea che di prodotti ce ne stanno parecchi ti do il link del sito della mia farmacia dove potrai vedere i diversi prodotti esistenti per celiaci... www.farmaciagermana.it

  • Anonimo
    10 anni fa

    si lo stato ti passa un buono ogni mese. comunque devi evitare tutto pasta pane biscotti insomma tutto quello che contiene farina mi raccomando anche la birra non la devi bere più solo che quella non la passa lo stato la devi comprare tu in farmacia, devi stare attenta anche alle cose che ti sembrano più banali per esempio gomme e caramelle anche quelle devi sempre controllare e come cosa più importante stai attenta al contatto con altri cibi es: se mescoli la pasta "normale" con una posata e poi vuoi mescolare anche la tua devi cambiare posata perchè non deve esserci neanche il contatto mi raccomando ora che lo sai stai attenta perché non curare la celiachia può portare tumore all' intestino. per qualsiasi informazione chiedi pure perché all' inizio so che non è facile. spero di esserti stata d'aiuto

    Fonte/i: La celiachia di mia madre
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    Ciao vai a questo sito e troverai tutte le informazioni che ti servono: http://www.celiachia.it/home/_home.aspx

    Questo è un riassunto che troverai più dettagliato nel loro sito.

    Cìè una lista completa dei cibi che puoi o non puoi mangiare.

    L’ABC della dieta del celiaco Ovvero dove si trova il glutine?

    La completa esclusione del glutine dalla dieta non è facile da realizzare, in quanto i cereali non permessi ai celiaci si ritrovano in moltissimi prodotti alimentari ed il rischio di contaminazione accidentale da glutine è spesso presente nei processi di lavorazione dell’industria alimentare.

    Da qui la necessità di suddividere gli alimenti in: “permessi - a rischio - vietati”.

    Tale suddivisione è stata effettuata considerando per ogni prodotto alimentare l’ingredientistica ed il processo di lavorazione, quindi la possibile contaminazione crociata da glutine.

    Alimenti permessi : alimenti che possono essere consumati liberamente, in quanto naturalmente privi di glutine o appartenenti a categorie alimentari non a rischio per i celiaci, poiché nel corso del loro processo produttivo non sussiste rischio di contaminazione crociata.

    Questi prodotti non sono inseriti nel Prontuario AIC degli Alimenti.

    Alimenti a rischio : alimenti che potrebbero contenere glutine in quantità superiore ai 20 ppm o a rischio di contaminazione e per i quali è necessario conoscere e controllare l’ingredientistica ed i processi di lavorazione.

    Alimenti vietati : alimenti che contengono glutine e pertanto non sono idonei ai celiaci. Tali alimenti, ovviamente, non sono inseriti nel Prontuario.

    La contaminazione dei prodotti naturalmente privi di glutine.

    Per poter avere dei prodotti idonei al consumo dei celiaci è necessario che le aziende produttrici applichino un corretto piano di controllo delle materie prime e del prodotto finito; inoltre occorre monitorare costantemente il processo produttivo, gli ambienti di lavoro, le attrezzature, gli impianti e gli operatori.

    Tutto questo diventa ancora più importante se si considera che possono verificarsi, durante le produzioni, pericolosi fenomeni di contaminazione crociata da glutine. Così, estremizzando, può accadere (soprattutto per alcune categorie di prodotti come gli sfarinati) che da un ingrediente naturalmente privo di glutine si ottenga un prodotto finito (amidi, farine, fecole, ecc.) contaminato. Se, ad esempio, nel medesimo molino viene lavorato anche del frumento o un altro cereale proibito, sussiste un forte rischio di contaminazione dei prodotti finiti, per presenza di glutine negli ambienti di lavoro e nei sistemi di trasporto utilizzati.

    Per questo motivo alcuni prodotti, anche se preparati o derivati con ingredienti naturalmente privi di glutine, sono considerati alimenti a rischio e quindi sono stati inseriti nel Prontuario AIC degli Alimenti.

    fabio

    http://www.perseoschool.it

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.