Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 10 anni fa

ciao ragazzi.. mi aiutate?! riassunto!?

riuassunto del testo: "frankestein e il mostro"

grazie a tutti!

2 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    Robert Walton sta facendo un viaggio nei mari del Nord, quando ad un tratto vede una persona che era si trova in quel luogo stremata. Egli decide di raccoglierla a bordo della sua nave.

    Questa persona, poi, racconta la storia della sua vita: egli si chiama Vittorio Frankestein, è nato a Ginevra ed ha avuto un’infanzia felice ed una grande passione per le scienze, che lo porta, alla fine degli studi universitari, alla creazione di un’essere animato, che si rivela essere un terribile mostro. Il mostro presto scappa dalla casa dove era stato creato.

    A causa dell’angoscia provocata dal mostro, Vittorio si ammala ma poi guarisce. Qualche mese dopo Vittorio riceve una lettera dal padre Alfonso, il quale gli riferisce che il suo giovane fratello Guglielmo è stato assassinato.

    Vittorio decide quindi di ritornare a Ginevra per consolare i familiari, e nel bosco vicino alla città rivede il mostro creato circa due anni prima. Vittorio pensa che sia stato il mostro ad uccidere Guglielmo, ma non lo rivela a nessuno. Così viene processata ed uccisa per omicidio Giustina, una domestica.

    Durante un’escursione, Vittorio scorge il mostro e decide di seguirlo e di affrontarlo. Lo segue fino ad una grotta, dove il mostro narra la storia della sua vita e racconta anche dell’omicidio di Guglielmo. Dopo aver narrato questo, il mostro chiede a Vittorio di costruire un altro essere della sua specie, per non sentirsi solo.

    Alla fine di una lunga chiacchierata riesce a convincerlo. Dopo questo incontro, Vittorio è molto turbato dall’idea di costruire un altro mostro, ma vuole far fede alla sua promessa. Si reca così a Londra con un amico, Enrico Clerval, ma poi decide di andare in Scozia da solo, per costruire il nuovo mostro.

    Quando lo quasi terminato la creazione, arriva il mostro che lo aveva seguito per tutto il tempo. Vittorio, però, non se la sente di dare vita ad un’altra creatura, così la distrugge. Il mostro lo minaccia di morte e si allontana. Vittorio, dopo tutto questo, lascia la Scozia ed arriva fino in Irlanda, dove viene a sapere dell’assassinio dell’amico Clerval. Ritorna a Ginevra e decide di sposare Elisabetta Lavenza, che conosceva da molto tempo. I due vanno ad abitare a Cologny, vicino Ginevra. Una sera il mostro uccide Elisabetta. Vittorio, corre subito a Ginevra, ma scopre che anche il padre è stato ucciso. Quindi giura vendetta al mostro e parte alla sua ricerca in giro per l’Europa, fino ai ghiacci del Polo Nord. Li finisce il suo racconto.

    Walton, decide allora di ritornare verso l’Inghilterra.

    Frankestein muore e giorni dopo la sua sepoltura, il mostro va alla sua tomba e prova pietà e vorrebbe morire. Poi scompare tra le tenebre.

  • 10 anni fa

    1974. Il capitano Walton, in rotta per il Polo Nord, incontra sulla banchisa un uomo allo stremo: è Victor Frankenstein, scienziato svizzero, che gli narra la sua storia, come abbia trascorso un'infanzia felice a Ginevra, interrotta dalla perdita della madre, morta nel dare alla luce il fratellino William. Innamorato della sua sorella adottiva Elizabeth, che lo ricambia, Victor si reca a Ingolstadt alla facoltà di medicina dove fa amicizia col collega Henry Clerval e col vecchio docente Waldman, che tenta invano di dissuaderlo dall'obiettivo che lui stesso ha già sfiorato: la creazione di un essere vivente. L'assassinio di Waldman ad opera di un contadino fa sì che Frankenstein costituisca la sua "creatura" col cervello del professore e parti di cadaveri tra cui quello del suo uccisore. Il mostro che ne scaturisce provoca orrore nello scienziato, che ripudia la sua "creatura" la quale braccata dalla folla fugge nella foresta, dove si nasconde presso una fattoria. Qui impara a parlare e leggere di nascosto. Ma viene scoperto e respinto, e grazie al diario di Victor, che ha sottratto, raggiunge Ginevra ed uccide il piccolo William. Del fatto viene incolpata Justine, la figlia della governante, che viene impiccata dalla folla. La "creatura" chiede ora a Victor una compagna, ma sceglie il cadavere di Justine come materiale, e Victor rifiuta, e tenta di sottrarsi al controllo della "creatura" sposando Elizabeth, che lo ama da sempre. Ma la prima notte di nozze il mostro estirpa il cuore della donna. Victor allora la riporta in vita, ma la donna, ridotta ad una larva, e contesa tra i due uomini, si dà fuoco. Lo scienziato dà allora la caccia al mostro seguendolo verso i ghiacci del Nord, dove incontra Walton. Alla fine del suo racconto Victor muore, ed il mostro, sopraggiunto, prima lo piange, e poi si dà fuoco sulla sua pira funebre, mentre i ghiacci si rompono e la nave ritorna verso il sud.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.