Porto di coltello, legale o no?

Da anni ho un coltello da caccia a lama fissa, modello American Bowie(foto: http://www.maxblade.it/popup_image.php?pID=826); dalle seguenti caretteristiche lunghezza lama 22 cm, lunghezza totale 35 cm, spessore lama 33,5 mm.

Con questo ci sono sempre andato a fare escursioni e gite fuori-porta... Un mio amico però mi ha contestato che non sono legalmente autorizzato a girare con questa lama.

Io durante il tragitto in auto lo tengo riposto nel fodero, dentro lo zaino all'interno del bagagliaio, ma a sentire molte voci dovrei avere il porto d'armi...

Si tratta di verità oppure delle solite menate della lunghezza oltre le 4 dita, ecc...

Mi potete aiutare?

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Le leggi di riferimento sono le seguenti:

    - Regio decreto N°773/31

    - Legge 110/75

    Le quali stabiliscono in maniera abbastanza chiara la differenza tra "arma bianca" e "oggetto atto ad offendere".

    Sono armi bianche tutti gli oggetti la cui destinazione naturale è l'offesa alla persona, ad es. baionette, stiletti, pugnali (con doppio filo), etc.

    Sono oggetti atti ad offendere tutti gli strumenti nati con scopi diversi ma che all'occasione potrebbero diventare armi.

    Nel primo caso, l'acquisto di armi bianche può essere fatto solo in armeria da soggetti muniti di licenza di porto d'armi e la detenzione dev'essere denunciata presso le autorità di PS.

    Nel secondo caso la vendita di oggetti atti ad offendere è libera e non occorre nemmeno denunciarne la detenzione.

    Il "trasporto" degli oggetti atti ad offendere è libero, mentre per il "porto" occorre il cosiddetto "giustificato motivo". Trasporto e porto per legge sono 2 condizioni differenti; nel primo caso l'oggetto è con te ma non puoi servirtene nell'immediato mentre nel secondo caso puoi servirtene in tempi molto brevi. Il tuo coltello non è un'arma bensì un oggetto atto ad offendere e la legge non fa distinzione tra un Bowie ed una zappa; perciò se lo trasporti nel suo fodero, dentro uno zaino e riposto nel baule dell'auto, stai compiendo un "trasporto". Come accennato prima, per il porto occorre un motivo valido che giustifichi ciò che stai facendo ed un'escursione è un giustificato motivo, così come lo è il coltello alla caviglia del sub o la massaia con il coltello da carne da 30 cm nella borsa che si reca al mercato dall'arrotino; purtroppo la gita fuori porta non è una scusa credibile per un coltello del genere.

    Purtroppo a causa di numerosi e ripetuti episodi di cronaca il coltello è diventato per l'opinione pubblica uno dei simboli del "male" ..... giri con un coltello? ..... allora sei un delinquente!

    Conseguentemente le FF.OO si sono adeguate al popolo, con la tendenza a richiedere il giustificato motivo anche per il trasporto ed allo stesso tempo reprimere tutte le situazioni di porto e trasporto con dubbia giustificazione ..... sentenziando con la classica frase:"ci penserà il Giudice a stabilire se hai ragione o no!". Occorre quindi buon senso ed evitare situazioni equivoche, dev'essere sempre chiara e comprensibile la necessità che ti spinge a portare con te un coltello, in caso contrario evita anche il solo trasporto, nonostante la legge sia dalla tua parte.

    La "legge delle 4 dita" è una leggenda metropolitana in quanto variabili da persona a persona, secondariamente non sono mai stato in grado di trovare riferimenti legislativi che imponessero limiti alle lunghezze delle lame; inoltre se volessimo fare i pignoli, una lama di pochi cm è già in grado di arrivare a ledere una vena giugulare, con conseguenze mortali.

    Ciao

    Fonte/i: Colleziono armi bianche (regolarmente denunciate ed acquistate con porto d'armi) e coltelli
  • 1 decennio fa

    E' un' arma ammessa alla libera vendita e non devi avere il porto d' armi per l' utilizzo. Le sanzioni che tutti urlano si applicano solo in determinati contesti, ad esempio se giri in pieno centro con questo coltello addosso e in una retata autorizzata vieni fermato e trovato in possesso del coltello vieni sanzionato, perchè il contesto non giustifica il possesso di una potenziale arma di offesa.

    Diversamente se lo usi nei boschi o lontano dai centri abitati, dato che non appartiene alla categoria A non necessiti di porto d' armi e non sei sanzionabile.

    Il consiglio che do a tutti indipendentemente, quando si possiedono coltelli di queste dimensioni, custoditeli dove non siano facilmente raggiungibili, non sbandierateli troppo (alcuni non comprendono) e denunciatene il possesso alla più vicina stazione dei Carabinieri ( è sempre una protezione ).

  • 1 decennio fa

    ciao,chi porta un coltello come il tuo e l'autorità preposta lo scopre,è punibile con le sanzioni di legge previste da tale reato.per non correre rischi infirmati presso un'armeria ufficiale di come devi comportarti per,se ammesso,entrare nella legalità di porto e trasporto.cosa potresti fare o dire se,nella malauguratissima ipotesi che ti rubino l'auto,venisse usato per commettere atti violenti.fino ad ora ti è andata bene ma,fossi in te,ci penserei.ti saluto.luigi s..

  • 1 decennio fa

    si, devi avere un porto d' armi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.