Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaUccelli · 1 decennio fa

per favore aiuto urgenza cocoriti!!!!?

ciao a tutti volevo chiedervi come si alleva a mano un cocorita!?(solo se siete esperti però,(rispondetemi se potete a tutte le domande che vi farò)

-dopo quanti giorni devo levare il cocorita dal nido,(lo vorrei levare da molto piccolo)

-a che ora devo dargli da mangiare o pure ogni qanto

-la notte devo dargli da mangiare??

-e dove tenerlo?

grazie a tutti 10 punti chi risponde in linea. guida e tutte le mie domande grazie in anticipo

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Salve se nel nido ci sono solo 2 pulli o li prendi tutti e due o niente perché se gli lasci solo un pullo potrebbero ucciderlo, se sono più di due prendine uno senza problemi. Se non sei esperto ti consiglio di non togliere prima dei 21 giorni la cocorita dal nido.

    Ecco poi come devi procedere:

    Prima di iniziare l'allevamento a mano bisogna procurarsi i seguenti oggetti:

    - un set di nuove siringhe sterili monouso io vi consiglierei quelle da 5 ml;

    - un contenitore di plastica per contenere il pullo

    - un contenitore in cui porre la pappa d' imbecco

    - un termometro per alimenti

    - carta assorbente da cucina

    - disinfettante per biberon tettarelle (amuchina)

    - acqua naturale ad uso alimentare umano

    - uno scalda biberon per bambini, o un forno a microonde

    - La pappa d'imbecco: io personalmente uso il nutribird A 19

    - una camera calda che si può acquistare nei negozi d'anmali o per l' amante del fai da te nulla toglie che possa costruirsela da se.

    Procurati tutti gli oggetti sopra indicati si potrà iniziare questa bella avventura ponendo il pullo dentro il contenitore che a sua volta sarà posto nella camera calda già precedentemente accesa ad una temperatura di 35° quando il pullo avrà più o meno 12/15 giorni per poi farla decrescere fino ad una temperatura di 20° gradi intorno al 30/15 giorni ovvero quando il pullo sarà impiumato, fino ad una temperatura di 15° gradi quando il pullo sarà autosufficiente.

    Ora passiamo alla somministrazione delle imbeccate che naturalmente cambiano a seconda dell' età del piccolo;

    Età del soggetto Numero dei pasti quotidiani

    dai 5 ai 20 giorni 5 imbeccate

    dai 20 ai 30 giorni 4 imbeccate

    dai 30 ai 40 giorni 3 imbeccate

    dai 40 ai 45 giorni 2 imbeccate

    dai 45 ai 50 giorni 1 imbeccata

    Le imbeccate inizieranno la mattina alle 7 e poi ogni 3 ore e mezza fino ad arrivare a 5 imbeccate nei primi 20 giorni, intervallo di tempo che andrà via via aumentendo con il crescere del soggetto fino ad arrivare ad una singola imbeccata intorno ai 45/50 giorni, tenendo presente che ogni soggetto ha i suoi tempi e che quindi i dati da me proposti potrebbero variare.

    Per preparare la pappa dobbiamo versare la pappa in polvere in un contenitore in cui gia precedentemente avremo versato dell' acqua calda e mescolare sino a far amalgamare bene il prodotto senza far creare grumi, (la consistenza della pappa combia a seconda dell' età del soggetto infatti nei primi giorni di vita deve essere più liquida sino ad arrivare ad una consistenza tipo yogurt quando diventa più grande), fatto questo bisogna prendere il termometro per alimenti e misurare la tempera che deve essere tra i 38°/40° gradi, una temperatura più bassa o più alta della pappa potrebbe causare problemi al pullo (natruramente dopo ogni imbeccata bisogna pulire accuratamente tutti gli oggetti utilizzati con amuchina, e pulire il pullo e l'ambiente in cui vive ricambiando la carta posta nel contenitore). Intorno al 35° giorno dovremmo lasciare a disposizione del pullo acqua, del pastone e delle spighe di panico per farlo abituare a mangiare da solo.

  • 1 decennio fa

    guarda....segui tutti i consiglio che vuoi, ma non fare mai niente se prima non hai parlato con un allevatore....informati persso un negozio che vende cocorite, ti saprà senz'altro dire se nella tua zono ci sono allevatori. Altrimenti contatta qualcuno tramite email su internet.

  • 1 decennio fa

    - una settimana

    - dai 05 ai 20 gg di età 5 imbeccate al gg

    dai 20 ai 30 " " 4 imbeccate al gg

    dai 30 ai 40 " " 3 imbeccate al gg

    dai 40 ai 45 " " 2 imbeccate al gg

    dai 45 ai 50 " " 1 imbeccata al gg

    -no

    - devi comprare una camera calda

    buona fortuna!

  • 1 decennio fa

    ciao. anche io ho un pappagallino di quattro anni e l'ho ammaestrato io personalmente. allora, per ammaestrare un pappagallino devi prima assicurarti che sia ancora in tenera età (fai circa ai primi tre mesi di vita). una volta accertato questo si può iniziare l'addestramento. gli uccelli in generale, sono dei gran ruffiani e si affezionano alla persona che li tratta meglio. per farlo affezionare a te incomincia a toglierlo dalla gabbia e fargli dei massaggini vicino al becco. poi gli dai da mangiare una specie di pappina per uccelli che si vende presso dei negozi di animali. per svezzarlo prendi una siringetta, togli l'ago e imboccalo. sarà uno spettacolo vederlo mangiare per la prima volta. dagli da mangiare tre volte al giorno (mattina, mezzogiorno, sera). stai tranquilla per la notte. i pappagallini appena vedono il buio si addormentano velocemente e la notte nn gli devi quindi dare assolutamente niente. per finire fagli molte coccole e accarezzalo delicatamente sul corpo o vicino al becco. se magari qualche volta fa il birichino ( nn so ti morde o ti fa male) un colpetto piano sulla schiena fa sempre bene (mi raccomando piano nn esagerare con la forza. vedrai che gli piacerai sicuramente. se vuoi altre informazioni magari vai anche in un negozio dove vendo questi pappagallini loro ti sapranno dare molte più informazioni. se vuoi puoi anche ordinare il pappagallino gia ammaestrato solo che ti verra a costare molto di più di un pappagallino normale. spero di esserti stato d'aiuto. ciao e buona fortuna!!!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    allora non levare la coco troppo pikkola deve prima essere in grado di mangiare da sola senno muore, anche se tenti di nutrirla. devi prendere il coco non appena vola dal nido in modo che sei sicuro che mangia da solo, poi devi tenerlo in casa in mezzo a te e alla famiglia, su un piedistallo , se lo cominci a mettere in gabbia diventerà selvaggio, all'inizio morderà un po ma poi si abitua, comunque poi anche aquistarne uno e metterlo in casa solo che ci mette un po di tempo in piu per abituarsi. cmq se sta in casa non devi preoccuparti del calore o cose del genere dagli solo qualche vitamina (ornitol bk) ogni tanto. TI VOGLIO SOLAMENTE DIRE UNA COSA, DA PICCOLO SARA ANCHE CARINO MA DA GRANDE NON METTERGLI UNA FEMMINA VICINO. TI SPIEGO IO NE HO DUE UNO è QUELLO KE VEDI IN FOTO E INSIEME ALLA FEMMINA FANNO DAVVERO DANNI HANNO ROSICCHIATO LA ZZANZARIERA LA SMORFIA E TUTTI I LIBRI CHE HO SPARSI IN CASA XD E POI CANTA DALLA MATTINA ALLA SERA E NN TI FA CAPI NNT. QUESTO PERO SL SE GLI METTI UNA FEMMINA VICINO (O IL MASCHIO VICINO ALLA FEMMINA) cmq se è sl è troppo bellino si fa coccolare e sta sempre sulla tua spalla spero di esserti stato di aiuto ciao!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.