Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Mi permettete una barzelletta?

Carlo è un vecchio ricercatore ateo. Ha lavorato tutta la vita cercando di risolvere la grande equazione della vita e dell'universo.

Qualche giorno prima di andare in pensione, si sta per strappare i capelli. Ne è convinto. Lavora giorno e notte per cercare di trovare la risposta prima di lasciare il suo laboratorio.

Una notte, mezzo addormentato, dopo aver riempito varie lavagne di formule matematiche, una scintilla assale il suo spirito. Ha un'idea geniale!

Scrive l'ultima uguaglianza e pazzo di gioia grida:

-"Ho trovato!!!"

Ma all'improvviso una luce accecante invade la stanza, cori di bambini scendono dal soffitto.

Una voce dell'oltre-tombe, che fa tremare i muri, gli dice:

-"Ah! Mi hai scoperto. Erano secoli che mi nascondevo", dice Dio.

Ora tocca a te nasconderti. Conto fino a 1 000 000 e poi vado a cercarti.

Se ti trovo, andrai a bruciare all'inferno per almeno tre eternità.

20 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ho passato una strepitosa e divertente domenica.

    Peccato che sia stata rovinata da una barzelletta così triste... :-(

  • 1 decennio fa

    Una società americana produttrice di elaboratori elettronici riceve una richiesta di affitto di una macchina da parte di un monastero tibetano.

    I monaci sono impegnati in un particolare progetto: compilare una lista di tutti i possibili nomi di Dio. Secondo la filosofia dei monaci, infatti, lo scopo dell’umanità è quello di trovare tutti i veri nomi di Dio, nomi che possono tutti essere scritti con parole di non più di nove lettere con un alfabeto di loro invenzione. Per trovare tutti questi nomi da trecento anni essi compilano una lista di tutte le possibili permutazioni di lettere di tale alfabeto. Le possibili combinazioni sono circa nove miliardi e i monaci hanno stimato che per completare il lavoro occorrerebbero loro altri quindicimila anni, quindi hanno deciso di ricorrere ad un computer che può terminare il progetto nell’arco di pochi mesi.

    La ditta accetta di spedire al monastero un elaboratore e un paio di tecnici, Chuck e George, per tutta la durata del lavoro. Giunti a pochi giorni dalla fine George viene a sapere che, secondo la filosofia dei monaci, appena la compilazione della lista dei nomi di Dio sarà completa, l’umanità avrà esaurito il suo compito e perciò ci sarà la fine del mondo. Ovviamente i due non credono a questa storia, tuttavia sono preoccupati per il fatto che, quando la macchina terminerà il lavoro e non succederà nulla, i monaci possano prendersela con loro. Per precauzione organizzano le cose in modo da partire dal monastero con alcune ore di anticipo.

    Quando la macchina sforna l’ultimo dei nomi George e Chuck stanno scendendo a cavallo verso il fondovalle dove li aspetta l’aereo per riportarli in America.

    In quel momento George alza lo sguardo verso il cielo e vede che le stelle si stanno spegnendo.

    I nove miliardi di nomi di Dio - Wiki

  • Anonimo
    1 decennio fa

    .....eppure ci deve essere un motivo che ti ha spinto a definire questa "roba", una barzelletta.

    Ci penso ancora un po'!

  • 1 decennio fa

    A me piace quando DIO dice:

    "ERANO SECOLI CHE MI NASCONDEVO".........................

    Grazie Athena....illuminante più di DIO ehehe

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Questa non è una barzelletta, secondo me, ma un racconto abbastanza strano...

    Dal punto di vista squisitamente formale, non è male, sai?Lo hai scritto tu? Se è così, complimenti...hai descritto un dio molto particolare, ed assai simile a quello della Bibbia...e ora ti mostro perchè.

    sai cosa si racconta qui, in questo racconto?

    Qui abbiamo un ricercatore ateo di nome Carlo che cerca l'equazione della vita e dell'universo, come la chiami tu....diciamo che cerca la spiegazione ultima, ed ovviamente da ateo presume che dio non esista.

    Grazie ai suoi studi, invece, scopre che esiste un dio, e per questo esclama la famosa frase di Archimede: "Eureka", "Ho trovato"....

    Ha finalmente scoperto quale sia la riposta a tutto...magari non è quella che si aspettava lui, ma l'ha scoperta.

    Ha scoperto Dio.....e come sarebbe questo dio? Leggiamo quello che gli dice:

    "Mi hai trovato! Mi nascondevo da secoli...adesso però nasconditi tu, perchè se ti trovo, ti fulmino".

    Cosa significa questo?

    Prima di tutto, che dio -se esiste -non vuole mostrarsi,E inoltre, che dio detesta la conoscenza umana, detesta lo spirito umano di capire il mondo e l'universo......e che se per caso qualcuno si mostra più intelligente degli altri, dio lo punisce facendolo bruciare all'inferno.

    Un racconto molto istruttivo, e decisamente aderente a quanto dice la Bibbia....

    Ti faccio subito un esempio:

    "Poiché hai uguagliato la tua mente a quella di Dio, ecco, io manderò contro di te i più feroci popoli stranieri; snuderanno le spade contro la tua bella saggezza, profaneranno il tuo splendore. Ti precipiteranno nella fossa e morirai della morte degli uccisi in mezzo ai mari."

    (Ezechiele, 28, 6)

    Dio ha paura della conoscenza umana...magari perchè può svelare -come ha fatto -l'enorme cumulo di boiate scientifiche contenute nella Bibbia, chissà...e sapessi quante ce ne sono...potrei elencarle per settimane, guarda..

    Inoltre, sempre per restare al tuo interessante racconto, il dio che viene descritto qui -esattamente come quello della Bibbia -è crudele, e punisce l'uomo; non è affatto amorevole, come molti credenti -che evidentemente non hanno mai letto bene la Bibbia -vorrebbero far credere..

    I miei complimenti all'autore di questo racconto: inquietante, sintetico e molto preciso. Fornisce tra l'altro un'ulteriore motivo per non credere in dio, o almeno per non stimarlo.

    Ma forse, lo scopo dell'autore non era questo....e se è così, mi spiace per lui.

    ciao.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    si la storiella è notevole e molto più acuta di quanto potrebbe sembrare. anche se il finale è punitivo verso chi cerca dio attraverso la scienza e non attraverso la fede quindi si potrebbe pensare che tu sia un credente, se è farina del tuo sacco complimenti dice molto.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Troppo forte!

    Prevedo che ne farai una in cui gli atei sono al di là del muro ke sarà ancora più forte!

    Continua così ! :)

  • 1 decennio fa

    Secondo me Dio ha fatto il furbo...

    @ prete: guida intergalattica per autostoppisti?

  • 1 decennio fa

    L'ho capita, simpatica, ma non mi ha fatto ridere...

  • Guarda, non fa ridere e non ha nemmeno alcun senso.

    Senza offesa per te o per quello in cui credi ma questa è davvero una cazzàta.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.