Nik =) ha chiesto in Matematica e scienzeAgricoltura · 10 anni fa

differenza tra pergola veronese e trentina?

qualcuno mi potrebbe spiegare nel particolare la differenza tra pergola trentina e pergola veronese magari con delle immagini e la differenza tra la potatura delle due

2 risposte

Classificazione
  • Angie
    Lv 6
    10 anni fa
    Migliore risposta

    oh che bello ti rispondo dal confine fra Trentino e Veneto. La domanda giusta per me.

    PERGOLA TRENTINA: http://farm3.static.flickr.com/2166/1641817755_9bb...

    può essere SEMPLICE o DOPPIA. Semplice la vegetazione viene portata solo da una parte http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/f/ff/Perg... questo sistema viene utilizzato soprattutto in collina o in montagna dove le pendenze elevate permettono l'allevamento semplice e per sfruttare meglio l'esposizione solare. La pergola doppia si differenzia solo nel fatto che viene fatta vegetare in entrambi i lati: http://www.pratorotondo.it/Impianti%20particolari_... (questa però non è trentina). viene utilizzata soprattutto in pianura dove gli spazi sono maggiori e non sussiste il problema dell'esposizione e delle lavorazione difficili. In generale posso dire che la pergola trentina è allevata secondo un sistema di potatura lungo (30-40 gemme) ed è un sistema diffuso in tutto il Trentino. E' presente un importante sistema di sostegno composto da pali di testata (più grossi e resistenti), un sistema di fili dove si appoggia la vegetazione e del pali intermedi per mantenere la struttura intatta. Il tetto orrizzontale della pianta è inclinato di 20-30° verso l'alto.

    PERGOLA VERONESE: http://www.barbatella.it/images/Bellussi.jpg. la differenza sostanziale è che l'inclinazione del tetto è 90° ovvero ad angolo retto rispetto al terreno. in questo caso quando si ha la doppia al prende in genere il nome di tendone (in pratica di solito si coltiva a pergola semplice, nel caso in cui si decida di fare la doppia ala di solito si trasforma l'impianto in tendone http://www.ambientemola.it/html/wp-content/uploads...

    come conclusione posso dire che la pergola veronese ha un impianto complesso e intricato come quello trentino ma in genere nelle zone veronesi si tende a spendere meno per l'impianto e si utilizzano materiali di scarto e riciclati, mentre in Trentino (grazie anche ai contributi provinciali) si utilizzano materiali più innovativi, resistenti e ecologici. inoltre in Trentino si tende a mantenere l'impianto sempre in ordine e perfettamente curato, mentre nel veronese si tende a tenere più ettari ma meno curati.

    Fonte/i: perito agrario trentino
  • 10 anni fa

    le pergole trentine esistono in diverse tipologie, varianti della pergola trentina semplice o della P.T. doppia (aperta o chiusa, con o senza intervalli, etc). La caratteristica comune è l'inclinazione del tetto della pergola. La potatura è lunga, con due capi a frutto di 8 - 12 gemme. i capi a frutto si rinnovano annualmente sfruttando i migliori tralci basali dei capi a frutto dell'anno precedente.. la distanza minima tra le piante è di circa un metro (un tempo erano più ravvicinate). distanza interfilare 2-4 m per le P semplici e 6-8 m per le P doppie

    le pergole veronesi differiscono dalle trentine soprattutto per il tetto orizzontale, mai inclinato e di altezza dal suolo di circa 2 - 2,3 m.la distanza nella fila è simile alla P trentina e la distanza interfilare è tipicamente di 4 - 5 metri. Una caratteristica tradizionale era quella di attorcigliare due o 3 capi a frutto di 10 - 14 gemme ciascuno, adagiati su un filo teso trasversalmente al filare. ogni vite porta 2 - 6 capi a frutto distesi alternativamente sui due interfilari.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.