promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoEsercito · 1 decennio fa

E' realmente possibile adattare un caricatore artigianale a una doppietta?

Aggiornamento:

Abuelo l'ho letto in un articolo, che i criminali rubano armi e le modificano, aggiungendo un caricatore alla doppietta(ti dico solo che chi ha scritto l'articolo sostiene che accorciano le canne per aumentare la potenza, e questo la dice lunga sull'affidabilità dell'articolo).

In ogni caso già che ci siamo volevo chiederti se potevi parlarmi di questi espulsori automatici per le doppiette, dirmi come si riconoscono e se per comprarli serve il porto d'armi

inoltre oramai ho parlato di canne quindi ti volevo chiedere: se accorciassi la canna di un ak-47 giusto5-7 centimetri o di un benelli m4, la potenza sarebbe notevolmente ridotta o di poco?

3 risposte

Classificazione
  • abuelo
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Che io sappia, no. Dove l'hai sentito?

    Se per "doppietta" intendiamo un fucile basculante a due canne lisce giustapposte, cioé affiancate, credo sia impossibile. Quel tipo di arma non ha parti in movimento allo sparo, e non ha serbatoi di sorta che potrebbero essere riforniti come avviene con i carichini dei semiauto/pompa.

    Mi parrebbe alquanto strano, a meno che qualcuno non abbia inventato un marchingegno per far scivolare nelle canne due cartucce cariche ogni volta che l'arma viene aperta e basculata, un po' come funziona con certi aria compressa, ma la vedo molto difficile per una serie di problemi.

    CI sono peraltro i fucili "cosmi", che sono dei basculanti ma restano dei semiautomatici.

    Una doppietta invece ha le canne basculanti ma non ha altri organi in movimento. Il massimo che puoi avere è gli estrattori automatici, che ad apertura completata "sparano" via i bossoli vuoti risparmiandoti di toglierli a mano (caratteristica che col tempo è diventata controproducente sui fucili da caccia, dove siamo obbligati a non buttare per terra i bossoli).

    Essa non è che un monocanna reso "doppio" mediante accoppiamento delle canne (ci sono anche i tripli, o drilling, che di solito hanno la terza canna sotto, rigata; oppure i quattro canne, cioé i vierling).

    Per sparare più colpi esistono appunto i fucili semiautomatici o a pompa, che sono quasi sempre dotati (meno i franchi spas 15, i benelli M3P o i vecchi ATIS, oppure gli USAS12, o il sirkis israeliano, e pochi altri..) di caricatore tubolare sotto la canna (o nel calcio come il vecchio belladonna).

    Il vantaggio di questi fucili con caricatore tubolare è proprio quello di poter rifornire il magazzino in qualsiasi momento, senza restare con l'arma scarica: in armi di tipo diverso, come un M4 ad esempio (arma completamente diversa!) per ricaricare devi togliere il caricatore, dentro al quale magari hai ancora qualche cartuccia... e devi portarti dietro un certo numero di altri caricatori per avere un certo volume di fuoco. Con un pompa o semiauto con caricatore tubolare, nelle pause del fuoco puoi ricaricare restando "ready" ed avere sempre l'arma al massimo della capacità, portandoti dietro solo le cartucce, cioé tutto carico "pagante", e non anche pesanti caricatori di acciaio.

    Fonte/i: @@ per me hai già capito come sono certi giornalisti... le canne si accorciano per renderle occultabili, e come effetto secondario hanno l'allargamento della rosata. L'energia scende ma è comunque sempre naturalmente letale. Penso che la questione dell'aggiunta del "caricatore" sia una svista, un fraintendimento. Chissà cosa ha capito il giornalista. gli estrattori automatici? sono un pezzo dell'arma, in pratica sono dei pistoncini (uno per canna) che mentre apri la doppietta (la basculi) operano l'estrazione primaria, spingendo fuori il bossolo di qualche millimetro, e quando hai completato l'apertura lo "sparano" fuori dalla canna spinti da una robusta molla. non sono pezzi da comprae a parte. Oggi vanno poco per via del fatto che ti dicevo sopra, oggi il cacciatore è tenuto a raccogliere i bossoli. Per le canne: accorciare la canna di un benelli, o di un ak47.. beh devi pensare a quanto scritto sopra. Se passi da un benelli con canna da 60 cm a un fabarm ultrashort con canna di 37cm, hai un'arma più che letale: non potrai andarci ad anatre, ma sarà letale, anzi letalissima. Per l'ak: devi pensare all'esistenza dell'ak74-su, con canna da circa 9 pollici, se non sbaglio: la cartuccia 5,45 ne risente un po', ovviamente, ma è comunque eccezionale sulle brevi distanze. Il discorso è sempre questo: per difendersi non servono le canne lunghe e i 50 grammi di piombo. Con le canne lunghe e le cartucce magnum da 50 o 60 grammi di piombo ci vai a cacciare le anatre. Per un uomo, purtroppo (o per fortuna, dipende dai punti di vista), basta molto meno.
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    son problemi....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    Qualora avessi dubbi o problemi a restare incinta, non perderti d’animo e consulta un medico specialista oppure informati sui migliori metodi e trattamenti per il concepimento http://GravidanzaMiracolosa.netint.info/?l944

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.