Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 10 anni fa

Credenti cosa ne pensate del comunicato stampa riguardante Eluana Englaro della pastora valdese Maria Bonafede?

Roma, 10 febbraio 2010 (NEV-CS05) - Riportiamo di seguito la dichiarazione rilasciata oggi dalla pastora Maria Bonafede, moderatora della Tavola valdese, a un anno dalla morte di Eluana Englaro.

«Brutto giorno l’anniversario della morte di Eluana Englaro, e non solo per il ricordo di una storia dolorosa e lacerante ma anche - soprattutto - per l’uso che si è voluto fare di questa ricorrenza. Un uso politico ed ideologico che dimostra come la dignitosa e mille volte motivata scelta di papà Beppino non sia stata né capita né tanto meno rispettata da parte di chi avrebbe preferito prolungare all’infinito la sopravvivenza puramente tecnica di una giovane donna che aveva chiesto di morire con dignità.

Quello che ci ha colpito ieri non è stata la riapertura di un dibattito che fatalmente imporrà a breve una scelta politica da parte del Parlamento. Su temi così delicati è controversi è giusto e necessario che si apra un pubblico dibattito che attraversa le forze politiche, la società civile e le comunità di fede. Ci ha costernato, però, che piuttosto che partecipare a un dibattito pluralista nel quale si confrontano pensieri ed etiche differenti, uomini delle istituzioni e esponenti della chiesa cattolica si siano buttati, ancora una volta, sul corpo di Eluana. Lo hanno nuovamente stretto nelle loro mani e nei loro ragionamenti per affermare tesi già ampiamente espresse e ancora più ampiamente amplificate dai media. E così il corpo di una giovane donna ormai morta, paradossalmente, ha ripreso ad essere il teatro di uno scontro sui principi e sui valori assoluti della vita.

Alla fine della giornata, il bilancio etico è disastroso: nessun ragionamento, nessun rispetto, nessuna compassione. Solo, ancora una volta, giudizi dogmatici, siano essi teologici o giuridici. In questa battaglia attorno al corpo di Eluana non è mai risuonata la parola dell’amore e della speranza in Cristo. Qualcuno di noi lo ha fatto pregando e restando in silenzio ripensando a un gesto e a una storia di fronte alla quale tutti – uomini e donne di fede ma anche politici e commentatori – dovrebbero anche trovare il tempo per tacere, riflettere, interrogarsi.

Riesumare un corpo per giudicarlo e per colpire ancora una volta chi lo ha accompagnato nelle sue ultime ore è una brutta operazione, priva di amore e di compassione. Per questo io, da credente, sto con papà Englaro».

http://www.ucebi.it/nonsolobattisti/369-comunicato...

14 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    lo trovo condivisibile.

    io da non credente sono a favore della libertà personale, ed all'autodeterminazione, e non posso che essere anch'io dalla parte di papà englaro,

    mentre da semplice commentatore, non posso che limitarmi a dare, o a non dare il mio piccolo e semplice parere.

    sono d'accordo con il fatto che questo evento è divenuto solo un pretesto per la riaffermazione delle idee di una o dell'altre parte su queste questioni, invece che essere considerato un caso di umano dolore e di devastante dubbio per una famiglia normale, che magari ha votato quei politici e frequantato quella chiesa che oggi stanno riuccidendo la loro figlia...

  • Anonimo
    10 anni fa

    I valdesi volano diverse spanne al di sopra dei cattolici. Basta vedere l'uso che fanno del loro otto per mille, lo devolvono interamente in beneficenza e non accettano la redistribuzione dei soldi di chi non ha scelto loro. Sono forse gli unici cristiani in Italia che dimostrano un minimo di coerenza, sia teologica che politica.

  • 10 anni fa

    Che cosa ne penso? Che ha ragione da rendere. Anche se non sono credente, mi piacciono sempre di più i fedeli della Chiesa Valdese, ecco perché ho deciso di dare l' otto per mille a loro.

  • 10 anni fa

    Dico che mi trova pienamente d'accordo, che condivido ogni singola parola e che mi rende felice del fatto che i miei soldi dell'8x1000 non sono andati sprecati.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    sarebbe l' ora di farla riposare in pace.ciao

  • 10 anni fa

    condivido appieno

    @ Bart: i valdesi hanno una commissione di bioetica formata da valdesi ma anche da non valdesi (medici) che da anni si occupa di diversi argomenti

    non è un comunicato che salta fuori così, o un attaco a chissa chi, lo fanno spesso, comunicano ciò che pensano

    è una colsa legittima in questo paese

  • ?
    Lv 5
    10 anni fa

    Mi trovo su posizioni di questo tipo, da sempre. E non sono la sola cattolica, ma sono in buona compagnia. Mi piacerebbe che tu leggessi

    http://rosaspina_mia.ilcannocchiale.it/2009/02/07/...

    anche perchè sotto vi sono link ad articoli di un vescovo e di altri cattolici che la pensano così. E mi piacerebbe che si sapesse. Non siamo tutti allineati come in una caserma, capperi!

    Ciao.

  • 10 anni fa

    condivido pienamente, sono sempre contenta di trovare dei cristiani intelligenti!

  • 10 anni fa

    La pensano così anche molti cattolici (compresi diversi preti e vescovi). Leggi la rubrica "altrachiesa" su Micromega (un settimanale che trovi anche on-line, gratuito) oppure il recente libro di Riccardo Chiaberge, Lo scisma ... incontrerai un cattolicesimo che non ti aspetti.

  • In genere i Valdesi mi sono simpatici, malgrado qualche volta non sia daccordo con le loro posizioni politiche.

    Per questo (un anno si ed un anno no) ricevono il mio 8 per mille.

    Quello che approvo maggiormente in questo scritto e' quel: "In questa battaglia .... non è mai risuonata la parola dell’amore e della speranza in Cristo" che da parte di chi "pretende" essere credente avrebbe dovuto essere fondamentale.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.