Simo B ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Caso di somatizzazione?

Sono sempre stata "imponente" (dato che sono alta e rotonda) fin da ragazzina.

Ultimamente e per l'ennesima volta sto tentando di rimettermi in riga con una dieta seguita da una dietologa ma mi è improvvisamente venuto un flash: dato che il mio accumulo di grasso è prettamente di tipo maschile (accumulo di grasso "a ciambella" solamente attorno all'addome) non sarà per caso una mia somatizzazione del mio non sentirmi accettata dagli altri interamente come "femmina"?

Sono infatti molto ben vista dai conoscenti maschi in quanto persona gradevole, intelligente e con cui ci si confida volentieri ma non ho MAI vissuto situazioni di fidanzamenti o convivenze...e a 47 anni non è così piacevole da constatare...

Aggiornamento:

Precisazioni: vado in palestra 3 volte alla settimana e per il mio lievissimo ipotiroidismo sono in cura da anni ed è ormai completamente sotto controllo. Non mangio dolci, mi accetto tranquillamente per come sono (e anzi sono contenta di come sono).

Semmai è la sfera affettiva che non mi da troppe soddisfazioni...non ho MAI parlato di sfera sessuale...nevvero??? Ma in questo mondo materialistico troppo spesso si tende a far combaciare affettività e sessualità, purtroppo...

Aggiornamento 2:

Non ho paura di offrirmi all'altro...sono gli altri che non manifestano desiderio che io mi offra a loro :)

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Cara Simo... l'accumulo di grasso intorno alla vita non c'entra nulla con il tuo non sentirti accettata dagli altri... è una cosa che riguarda il tuo fisico... l'alimentazione/attività fisica e/o eventuali disfunzioni della tiroide... semmai, se è presente un'insoddisfazione nella sfera sessuale, quella posta a mangiare in eccesso, specialmente i dolci, che vanno ad accumulare il grasso li, nella zona della vita... un consiglio : accettati per quello che sei, e comincia una dieta misurata insieme ad un'attività fisica, con esercizi per bruciare grassi nella zona della vita.

    Ciao

    (<S>)(<t>)(<√>)

  • Cara Simo B, son sicura che sei una bella persona.

    In palestra 3 volte alla settimana, wuoh ...io col lavoro che faccio e le acciaccchi che ho, non ce la faccio. In compenso faccio chinesiterapia ahahaha...e ridiamoci su .

    Mi complimento con te ! Su un punto hai ragione, spesso si tende a combaciare affettività e sessualità. Se non hai mai vissuto situazioni di convivenze, stai tranquilla non sei l'unica.

    Dai il tempo al tempo. Forse affettivamente hai "paura"di offrire te stessa all'altro, di donarti completamente ? Prego, non fraintendermi...allora non saprei, metti soggezione ; impressioni chi ti sta accanto?

    Forse appari come una persona più intellettuale che affettiva...forse dovresti manifestarti o fare il primo passi tu, con la persona con la quale ti senti in armonia .

    Un caro saluto, con simpatia, josi.

    Sogni d'oro !

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.