linuxxxx ha chiesto in Animali da compagniaCavalli · 1 decennio fa

perchè i cavalli vengono ferrati?

non potrebbero camminare anche senza i ferri? cioè quelli selvaggi lo fanno benissimo. per quale motivo quelli che usa l'uomo vengono dotati di ferri sotto gli zoccoli?

15 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ti parlo per esperienza DIRETTA con il barefoot, ovvero la linea di pensiero che vuole i cavalli sferrati.

    I cavalli potrebbero tranquillamente rimanere sferrati, la ferratura è più che altro una tradizione che abbiamo preso ai tempi del medioevo, quando il ferro veniva utilizzato come rostro in battaglia, insegnando ai cavalli a rampare a comando. Successivamente è stata mantenuta perchè, sempre in epoca medioevale, sono iniziate le prime scuderizzazioni: al tempo l'igiene era minima, i cavalli stabulavano in piccole poste con il terreno ricoperto da paglia per poter essere pulito meglio, ma la paglia (così come il truciolo adesso) assorbe l'urina, che ha tra i suoi componenti l'ammoniaca: succedeva quindi che i cavalli sferrati in queste poste venissero direttamente a contatto con l'ammoniaca, che di fatto bruciava lo zoccolo; onde evitare questo veniva quindi mantenuta la ferratura, seppur non più da battaglia, per evitare che la suola venisse a contatto diretto con l'ammoniaca.

    Ai giorni nostri purtroppo la stragrande maggioranza delle persone continua a pensare che la ferratura sia un male necessario; nulla di più sbagliato!!!

    Per prima cosa ti elenco una serie di danni causati dalla ferratura, dimostrati scientificamente tramite diverse analisi:

    per prima cosa un cavallo ferrato ha meno capacità di assorbire gli urti dal terreno, le conseguenti vibrazioni vanno inevitabilmente a ripercuotersi sul resto dell'arto: è stato dimostrato che un cavallo ferrato al passo riceve 3 volte tanto le vibrazioni che riceve un cavallo sferrato al trotto!

    la ferratura impedisce allo zoccolo di svolgere molte importantissime funzioni: lo zoccolo è una struttura elastica, fortemente innervata e vascolarizzata, in natura questo si distende con l'appoggio al terreno e si contrae con l'elevazione dell'arto; perciò attutisce gli urti, permette una percezione diretta e certa con il terreno, si comporta da pompa ausiliaria.

    Con lo zoccolo ferrato tutto ciò non avviene, e questo è dimostrabile tramite le termografie: un arto ferrato si presenta blu, quindi a irrorazione minima; un arto sferrato si presenta giallo e rosso e quindi a irrorazione normale; ciò significa che un arto ferrato è suscettibile a stasi linfatiche, avrà difficoltà di drenaggio e tempi lunghi di guarigione in caso di trauma.

    lo zoccolo è in natura definito come una pompa ausiliaria,questo perchè il cuore del cavallo è piccolo se rapportato alla sua mole, in proporzione il loro è molto più piccolo rispetto al nostro, perciò in natura proprio il movimento dello zoccolo di distensione-contrazione nella deambulazione va a formare una pompa ausiliaria cardiaca periferica, che richiama il sangue nella parte più distale (lo zoccolo), la irrora e viene poi spinta di nuovo nella graned circolazione.

    Inoltre per poter impiantare i ferri dobbiamo creare uno zoccolo innaturale, in gergo si dice 'incastellato', ovvero che appoggia a terra solo la parte più esterna dello zoccolo formata da unghia morta dove possiamo incastrare i chiodi: questo fa sì che il cavallo possa appoggiare il peso solo su una parte dello zoccolo, non sull'intera superficie, creando non pochi fastidi.

    Molti credono che questo sia perchè altrimenti si creano delle sobbattiture se a contatto con il terreno: falso! Un cavallo sferrato ha lo stesso rischio d'incorrere in sobbattiture di un cavallo ferrato, forse anche meno in quanto il fettone diventa più duro.

    Non è vero nemmeno che i cavalli vengono ferrati per l'usura!!! Un cavallo ferrato crescerà con uno zoccolo molle, delicato; cosa che non avviene in natura, basta pensare ai nostri calli: è un indurimento, ispessimento naturale della cute per evitarci fastidi.

    Un cavallo in natura cresce con degli zoccoli durissimi, innervati e vascolarizzati nel giusto modo, perciò anche se dovesse usurarsi più velocemente ci sarebbe allo stesso modo una crescita dell'unghia più rapida; col cavallo ferrato o abituato per molti anni a essere ferrato ciò non avviene (se non dopo un lungo periodo scalzo di riadattamento) perchè per molti anni lo zoccolo del cavallo non ha ricevuto la giusta vascolarizzazione, innervazione, e non ha mandato molti messaggi nervosi, in pratica diventa una struttura atrofizzata.

    Molti sono anche convinti che in assenza del ferro lo zoccolo si sfaldi, si secchi e cose simili: è vero se il cavallo viene costretto in poste o box, dove manca l'idratazione naturale dello zoccolo: il fango!

    Un cavallo in natura percorre molti più km di quanti gliene faremmo mai fare noi in sella, perchè il movimento è la sua sopravvivenza, essendo una preda: devono spostarsi ciclicamente per raggiungere le pozze d'acqua, i diversi pascoli, i diversi ripari, ecc...perciò non è vero che ferriamo i cavalli eprchè gli facciamo lavorare di più.

    Un cavallo salta meglio da sferrato in quanto in questa condizione può assorbire meglio gli urti.

    Un cavallo da endurance dà risultati migliori se sferrato!!! Io faccio endurance e lo faccio con il cavallo scalzo, e per fortuna non sono l'unica. In gara posso fare 90 km con il cavallo sferrato, ho visto cavalli scalzi anche nelle 120km, nelle 160 non mi è mai capitato ma penso solo perchè ne ho girate troppo poche; da sferrato il cavallo non scivola MAI, non cade mai, l'usura è minima nonostante tutti quei km parti dei quali in sentieri di montagna di fango e sassi, parti di ghiaia, di asfalto, di cemento e di strada bianca. Sempre per il fatto delle pompe ausiliarie il battito cardiaco scende, hanno fatto meno fatica in gara e si vede, è riscontrabile.

    In sintesi (scusa il papirone) la ferratura è solo un nostro pessimo vizio!

    Purtroppo chiunque critichi il barefoot o comunque l'idea del cavallo scalzo spesso purtroppo pecca d'ignoranza, perchè non sa mai di cosa sta parlando e per la stragrande maggioranza dei casi parla per luoghi comuni e frasi fatte, e non tramite i fatti reali.

    Se anche solo una persona tra quelle che sostengono che la ferratura faccia bene fosse in grado di sostenere la sua tesi, allora la prenderei in considerazione, ma non è così.

    Per fortuna anche nelle università stanno cambiando gli insegnamenti e anche qui in italia arriva ciò che negli altri paesi è già normalità...speriamo bene!

    -------------

    Certo, infatti avevo sottolineato l'importanza della vita al paddock per i cavalli sferrati, come dicevo in box si brucerebbero gli zoccoli per l'ammoniaca.

    Però c'è da dire che, anche se è vero che non tutti hanno la possibilità di tenere il cavallo al paddock (e nessuno gliene fa una colpa!), un cavallo tra la libertà del paddock e la claustrofobia del box sceglierà sempre la prima opzione, e ne sarà sempre più rilassato, quindi c'è anche una motivazione su questo verso.

    Quello che mi dispiace è che tante persone avrebbero la possibilità di tenere al paddock il cavallo, anche sferrato, ma non lo fanno perchè altrimenti si sporca e perderebbero troppo tempo a pulirlo. A queste persone consiglierei di vendere il cavallo se non hanno tempo (e voglia) da dedicargli.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    lo xoccolo è cm un piede

    e se si mette nell' asfalto si rompe x qsto si ci mettono i ferri sn cm delle scarpe e poi nn possono correre se nn anno gli xoccoli ciaooooooooo tvbbb bsi

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    perchè se camminano sull asfalto si consumano le unhgie

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • ti spiego..

    I cavalli selvatici non hanno i ferri eppure camminano normalmente, solo che il cavallo è come se capisse se ha gli zoccoli troppo corti... quindi quelli selvatici cambiano terreno appena si accorgono che la lunghezza non va + bene.. magari vanno su terreni + morbidi.. o + rocciosi, dipende :)

    Quelli domestici invece, dato che non possono cambiare terreno quando vogliono, sono costretti a mettere i ferri.. in questo modo lo zoccolo non si consuma eccessivamente..

    Spero di essere stata chiara.. Ciao Ciao! :D

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Nel cavallo allo stato libero l'usura e la crescia dell'unghia trovano un naturale equilibrio in rapporto a peso e dimensioni dell'animale stesso, nonchè all'ambiente nel quale questo si muove.

    L'addomesticamento del cavallo da parte dell'uomo, ha portato un mutamento delle sue dimensioni e del peso in funzione dei lavori ai quali poi è stato adibito, nonchè all'imposizione dei terreni su cui muoversi in modi e tempi contrari al suo istinto. Così nel caso di una prolungata inattività el cavallo si deve intervenire per ridurre l'eccessiva crescita delle sue unghie, nel caso invece di un lavoro prolungato su terreni duri, si è dovuto risolvere il ben più difficile problema di come proteggere glizoccoli da un eccessivo logorio.

    Finora l'unica efficace soluzione è la feratura.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    perchè i loro zoccoli si consumerebbero... e dopo un pò gli farebbe molto male camminare, in pratica i loro ferri sono le nostre scarpe, ad esempio il cavallo di un mio amico non aveva i ferri, dopo un pò di tempo gli si stavano aprendo e ha dovuto fare gli impacchi

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    ottima risposta Vatshi!

    Anche io mi sono convertita al barefoot, o meglio ho levato i ferri alla mia cavalla 6 mesi fa, e non è mai stata meglio. L'altro mio cavallino è sferrato dalla nascita. Entrambi lavorano tutti i giorni, e anzi che consumarsi... gliela devo spesso limare l'unghia!

    C'è comunque da dire una cosa importante. Finchè si continuano a tenere i cavalli con stabulazione fissa, ovvero il classico box in cui il cavallo sta tutto il giorno, è impensabile non mettere i ferri.

    Il cavallo dovrebbe per lo meno avere un box grande, con solo metà lettiera (in modo da stare sul duro e sull'asciutto il più possibile) e lavorare tutti i giorni (Senofonte diceva che addirittura metà del box doveva essere in ghiaieto proprio per stimolare la suola a rinforzarsi), ma la soluzione migliore rimane il paddock.

    E' quindi inutile essere fanatici di entrambi i motodi di pensare, non tutti i cavalli devono essere ferrati (anzi se non lo sono starebbero molto meglio), ma nemmeno tutti possono essere sferrati.

    Mica tutti possono cambiare gestione e portare il cavallo a paddock!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Ciao!!

    I cavalli che vengono montati fanno molta più ''strada'' dei cavalli selvatici..

    Lo zoccolo del cavallo può in qualche modo essere paragonato alla nostra unghia: cresce in continuazione.. nei cavalli salvatici la distanza che percorrono consuma naturalmente lo zoccolo della stessa misura di cui cresce.

    Nei cavalli addomesticati invece, a causa del continuo lavoro, lo zoccolo si consumerebbe troppo velocemente e rischierebbe di creare dolore ai cavalli.. Inoltre, soprattutto per quanto riguarda i cavalli sportivi, la pianta dello zoccolo deve essere pari e aiutare il cavallo a mantenere la giusta 'postura'; e i ferri sono un valido aiuto!

    C'è da notare che lo zoccolo continua cmq a crescere, infatti ogni 60 giorni circa vengono cambiati i ferri: si tolgono i ferri vecchi, si pareggia l'unghia e si mettono dei ferri nuovi (viva i maniscalchi.. XD )

    Bisogna dire anche che esistono cavalli che fanno lavori leggeri (cavalli da passeggiate, etc) che a volte vengono lasciati sferrati; perchè l'unghia si pareggia in modo naturale, anche se hanno bisogno di un controllo costante.

    KISS =)

    PS Non è assolutamente vero che i ferri vengono messi per evitare che i sassi si piantino nello zoccolo: infatti nello spessore tra zoccolo e ferro non è raro che si incastrino sassi e ghiaia.. dopo una passeggiata è una buona abitudine controllare sempre che il ferro si sgombro di detriti!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    perchè, il lavoro che svolgono i nostri cavalli è comunque innaturale da quello di quando si muovono in natura... si potrebbero consumare, o si potrebbero rompere, quindi è meglio tenere il piede al sicuro con un ferro. inoltre alcuni ferri curano malattie dolorose x molti cavalli (come laminite o navicolite).

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    secondo te..?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.