Alex ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 1 decennio fa

quale qualita' di fico e pruno posso piantare nel mio giardino?

abito in Lombardia nella provincia di Varese quindi ho bisogno di piante che si adattano anche al freddo.Non ho molto spazio in giardino quindi se sono di dimensioni piccole ancora meglio.

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Per il pruno non vi sono problemi devi però scegliere le piante che ti ho inserite nel link (sono piante che resistono e necessitano di a basse temperature e per fruttificare (non consigliate al sud.

    Segnalo una qualità ottima, l'ho messa a dimora più di vanti anni fa, ormai e in una fase discente, termine della sua esistenza, che accudisco ancora con grande amore e riconoscenza per i tanti frutti che mi ha donato, la qualità Goccia D'oro, ottima ma non commercializzabile, la polpa è molto delicata.

    il link sotto sono indicate le specie per il tipo di clima (Varese)

    http://old.fimmg.org/alimentazione/articoli_cibi_s...

    Per quanto riguarda il fico, questa pianta vegeta e da i migliori frutti in ambienti caldi e aridi (la Turchia è uno dei principali produttori) non ama abbondanti irrigazioni Varese non è sicuramente un ottimo luogo ...con alcuni accorgimenti (indicati sotto) potrai godere di ottimi frutti.

    Se ti è possibile lo devi mettere a dimora in un luogo sopraelevato (Varese collina?) in quanto quelle posizione favorisce lo sgrondo delle acque.

    Le specie più indicate sono quelle a buccia scure resistono meglio ai rigori invernali (sotto i 10 15° gradi ) rischi di perderlo.

    La messa a dimora effettuata in modo corretto avrai dei riscontri non commiserabili, fatta alla carlona ....avrai delle piante rachitiche frutti non saporiti e più soggette a malattie!...

    Metodi :

    A) pratichi uno scasso almeno 80 cm profondità 60 cm devi porre sul fondo materiale di sgrondo (perlite sassi pietre ciottoli sabbia materiale che non permetta il ristagno di acqua .( vi è un metodo empirico per misurare la permeabilità del terreno)

    B) Quindi devi mettere sul materiale di sgrondo del terriccio poi uno strato di 10 cm stallatico maturo (ne occorre un paio di carilolate per pianta oppure acquista dei sacchi di stallatico pellettato) sullo stallatico copri con del terriccio su questo devi posare la tua pianta ( il collare deve stare a filo del terreno).ricopri le radici con del terriccio quindi sulla circonferenza esterna altro stallatico . (riassumendo dobbiamo mettere lo stallatico, facendo attenzione che non tocchi l' apparato radicale della pianta!.) pressiamo delicatamente coi piedi in modo da eliminare sacche d'aria , quindi irrighiamo.

    Altre informazioni :

    1)Solitamente si dovrebbe integrare lo stallatico con dei concimi ternari (un chilogrammo circa per pianta .

    2) se il fusto è ancora sottile mettere eventualmente un tutore,

    3) Se stai mettendo delle piante a radice nuda ( le radici prima della messa a dimora le radici vanno inserite in un secchio contenete dello stallatico fresco miscelato con40 % di acqua ) ti farà schifo ma è un metodo importantissimo per aiutare l' attecchimento delle tue piante..paragonalo agli ormoni per le talee...

    Spero ti sia stato d' aiuto (ho impiegato 45 minuti nel trascrivere il tutto...ciao ti prego di non badare alla sintassi.ciao.

  • 1 decennio fa

    Affidati ai consigli del tuo vivaio di fiducia. Sapra' consigliarti il meglio.

  • 1 decennio fa

    anzichè piantare una pianta di fico che ogni qualvolta a fine stagione ti sporca il giardino con le foglie e i fichi che non riuscirai mai a mangiali tutti diventantano marmellata zuccherina per le api, perchè non opti a piantare qualche albero di ulivo dell'età di 3 o 5 anni, in considerazione che quelli secolari costano un botto!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.