Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 1 decennio fa

Abbiamo tracce dell'arte assira e babilonese?

2 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Non so se tu intenda anche l' architettura, quindi non la dico, per la babilonese: La produzione plastica dell' età di Isin e larsa è nota da frammenti di statue di governatori di Mari, i quali ripetono le forme delle immagini degli shakkanakku probabilmente neosumerici Ishtupilum e Puzurishtar, che da alcuni sono ritenuti degli inizi di questo periodo. A Mari sembrano comunque presenti due correnti figurative, delle quali l' una riflette tradizioni propriamente babilonesi ed è caratterizzata dal ritmo lineare delle masse con un eleganza di derivazione neosumerica e l' altra , che sottolinea quasi brutalmente il valore delle masse, dipende da maniere provinciali siriane. Una spiccata sensibilità volumetrica e un forte gusto per l' ornamentazione sovrabbondante caratterizzano anche le statue principesche di Eshunna. stringato e austero è invece il linguaggio formale di un' immagine di governatore stante ad assur dello stesso periodo , che nella tesa concisione del modellato dorso e nella pressochè assoluta geometra veste campaniforme sembra piuttosto vicina all' età akkadica. La cosiddetta testa di Hammurabi da Susa, iconograficamente nel solco della tradizione mesopotamica inauguratasi con l' età akkadica, è profondamente innovatrice e unica per pregio nelle qualità formali. Il modellato dell' "Hammurabi", che è comunque certo l' immagine di un sovrano prebabilonese, è morbido e articolato secondo una maniera che è agli antipodi di quella delle teste di gudea, dove nell' impalcatura astrattamente perfetta del volto i particolari si inquadrano con una compietezza piena che ha qualcosa di irreale. Ecco qui la testa di Gudea: http://www.french-engravings.com/images/artworks/A...

    Figurativamente di un notevole pregio, ma dipendente da tutt' altro gusto, è la contemporanea testa cosiddetta di Yarimlim di Alakh, nella quale pure è da riconoscere un sovrano. Il pezzo tutto il suo vigore espressivo da una rigida impostazione intellettualistica, che si giova di una costruzione perfettamente simmetrica degli elementi fisionomici: http://heritage-key.com/HKimages/013/world_idrimi....

    La rappresentazione piana è documentata da rare steli o frammenti con lo schema, reso celebre dalla sommità centinata della famosa stele di hammurabi, con il re in raccoglimento di fronte al Dio: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/cb...

    nell' età babilonese si sviluppa, ed è largamente documentata, la tecnica della lavorazione della terracotta (coroplastica), che in mesopotamia è attestata in gran copia di esemplari di tavolette di piccole dimensioni ottenuti a stampo, nei quali sono frequenti figurazioni divine e mitologiche, che dovevano assolvere la funzione di immagini cultuali minori. Le regioni babilonesi continuano, nella ceroplastica, tradizioni arcaiche, producendo statuette femminili dalle forme assai schematiche e convenzionali. La bronzistica babilonese è varia e viene rappresentata dal gran numero di opere prodotte con essa. Le composizioni ripetono sempre gli stessi schemi devozionali delle steli del periodo prebabilonese con una fissità e un tradizionalismo che sono parsi una voluta reazione alle esperienze molteplici delle botteghe assire. Sono molteplici gli elementi che inducono a ritenere la cultura babilonese abbia voluto promuovere un restauro delle tradizioni nazionali della regione babilonese, insistendo sempre sugli stessi aspetti religiosi. Di questi elementi ricordiamo l' assenza di particolari rilievi narrativi nei palazzi di babilonia, le paci di nabucodonosor II. Ed ecco qui la porta di ishtar ristrutturata di una bellezza inimmaginabile: http://www.greatdreams.com/sacred/Ishtar-gate.jpg

    Fonte/i: M.R. non avevo spazio per l' assira.
  • 1 decennio fa

    avoglia

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.