? ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

Aiutooooooooooooooooooo!!!!!!!?

allora mi servirebbe la ricerca di un campo di concentramento o di sterminio inglese durante la seconda guerra mondiale perchè io non trovo nienteee!! Grazie mille in anticipo .

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Per campo di concentramento (o campo di internamento) si intende una struttura carceraria all'aperto, per la detenzione di civili e/o militari. È solitamente provvisoria, atta a detenere grandi quantità di persone, e spesso usata per prigionieri di guerra, destinati (nel migliore dei casi) ad essere scambiati o rilasciati alla fine del conflitto.

    Un campo di concentramento è formato da file di baracche o container disposte ordinatamente, contenenti i dormitori, i refettori, gli uffici e le altre strutture necessarie, e circondate da reticolati di filo spinato o altri tipi di barriere. Il perimetro del campo è sorvegliato da ronde di guardie armate.

    I metodi e le finalità di sistematica eliminazione dei prigionieri, attuati in queste strutture nel XX secolo, soprattutto nella Germania Nazista e nell'Unione Sovietica, ha fatto sì che nel linguaggio comune campo di concentramento sia spesso assimilato a campo di sterminio, che ne è invece un sottotipo anomalo.

    Il trattamento di prigionieri civili e militari nei campi di internamento in tempo di guerra è regolato dalla III e IV Convenzione di Ginevra del 12 agosto 1949.[1]

    I campi d'internamento sono tuttora usati da unità politiche in guerra, regimi illiberali o come soluzione estrema nella regolazione dei flussi migratori verso alcuni paesi.

    Durante la seconda guerra mondiale, fra il 1940 e il 1945, la Germania nazista fece uso su vasta scala dei campi di concentramento (i Konzentrationslager, o KZ, i primi istituiti già nel 1933 al posto delle Case di lavoro previste dalla Costituzione di Weimar come strumento di aiuto ai più bisognosi) e dei campi di sterminio, per detenere ebrei, testimoni di geova, zingari, uomini e donne omosessuali, prigionieri di guerra e dissidenti politici e sterminarli sistematicamente mediante l'utilizzo del gas.

    Alcuni sopravvissuti sono diventati scrittori e hanno raccontato la vita dei lager nei loro romanzi, tra questi l'italiano Primo Levi in Se questo è un uomo e in La tregua e l'ungherese Premio Nobel per la letteratura Imre Kertész in Essere senza destino.

    Il campo di concentramento nazista per antonomasia, ma non l'unico, è considerato quello di Auschwitz.

    Auschwitz, il più conosciuto campo di concentramento nazistaAll'interno del lager nazista, la baracca (in tedesco: Block) era, generalmente, l'edificio adibito a dormitorio dei deportati. Vi erano diverse tipologie di baracche, sia per dimensioni e/o per materiali con cui erano state costruite (potevano essere in legno o in muratura), sia per lo scopo cui venivano adibite.

    Fra le varie tipologia di baracca si ricordano: ricoveri per i deportati, baracche di quarantena, infermeria, infermeria speciale (chiamata anche blocco della morte, era riservata ai deportati destinati ad essere soppressi entro breve tempo), lavanderia, cucina, edificio del carcere, camere a gas, forni crematori, locali adibiti alle esecuzioni capitali ed alle torture, locali adibiti agli esperimenti su esseri umani, officine, baracche dei sorveglianti, edifici degli uffici interni.

    I deportati erano rinchiusi nelle baracche tutte le sere ed anche durante il giorno, in occasione di quelle operazioni di eliminazione che le SS volevano condurre in segreto (le esecuzioni capitali potevano essere pubbliche, ed in questo caso i deportati erano costretti a vedere tutta l'operazione, oppure segrete, ed in questo caso i deportati erano chiusi nelle baracche).

    Nei campi di concentramento e di sterminio venivano usati dei simboli, appuntati sulla parte sinistra del torace, per l'identificazione degli internati. Per gli internati di tipo politico veniva usato il triangolo rosso, per le lesbiche il triangolo nero, per gli omosessuali il triangolo rosa per i Testimoni di Geova il triangolo viola, per gli zingari il triangolo nero, per gli immigrati il triangolo blu e il triangolo verde.

    La stella di Davide, di colore giallo-oro e con la scritta jude, identificava invece gli ebrei.

    Internment is the imprisonment or confinement[1] of people, commonly in large groups, without trial. The Oxford English Dictionary (1989) gives the meaning as: "The action of ‘interning’; confinement within the limits of a country or place". Most modern usage is about individuals, and there is a distinction between internment, which is being confined usually for preventive or political reasons, and imprisonment, which is being closely confined as a punishment for crime.

    "Internment" also refers to the practice of neutral countries in time of war in detaining belligerent armed forces and equipment in their territories under the Second Hague Convention.[2]

    Early civilizations such as the Assyrians used forced resettlement of populations as a means of controlling territory,[3] but it was not until much later in the late 19th and the 20th centuries that records exist of groups of civilian non-combatants being concentrated into large prison camps.

    In the 20th century the arbitrary internmen

    Fonte/i: Wiki ^^
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • cody
    Lv 5
    1 decennio fa
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.