* S☀le * ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

Avete tempo per commentare questo piccolo pezzo?

Lo scritto parecchio tempo fa, mi dite cosa ne pensate?

[..] << Mamma guarda cos’ ho tovato! Un tasso>> esclamò Ben agitandolo con le mani impastocchiate di fango . Erich e Elisabeth si misero a ridere.

<< Vuoi dire sasso>> lo corresse suo padre.

<< Tasso>> ripeté Ben facendo spallucce.

<< Vuoi fare un gioco?>>

<< si!>> esultò Ben saltellando sul posto.

Erich si alzò stiracchiandosi le gambe, e con lunghe falcate lo raggiunse. Le cinse la vita e indirizzò col braccio muscoloso il fiume davanti a loro. << Va bene>> Si schiarì la voce. <<Ti racconterò una storia … ma mi raccomando è segreta>>

Ben si mise il ditino davanti alla bocca sorridente.

<< C’era una volta, in un regno molto ma molto lontano, un giovane cavaliere>> iniziò Erich.

<< E abeva anche una pada?>>

<< Si , aveva anche una spada. Un giorno questo giovane cavaliere s’innamorò di una bellissima principessa>> Erich si voltò sorridendo. Il suo sguardo gentile si posò su Elisabeth che appoggiata al tronco di un robusto faggio li guardava commossa, padre e figlio finalmente insieme.

<< Papà e poi>> Ben lo tirò per la manica della camicia.

<< Poi..>> Disse Erich guardando sempre Elisabeth senza fiato. <<poi, i giorni passarono. La principessa era sempre di più corteggiata, tutti si erano innamorati di lei. Finalmente un giorno, il cavaliere riuscì a raccogliere tutto il suo coraggio e andò a rivelare alla principessa i suoi sentimenti.>> Elisabeth si mise a ridere.

<< E poi si posano. Ma e una toria da femmina papà.>> disse Ben deluso.

<< No, no, aspetta. Non vuoi sapere cosa le disse la principessa?>>

Il bambino annuì.

<< La principessa le disse, che lei si sarebbe sposata solo con l’uomo che sarebbe stato capace di far rimbalzare sul fiume un sasso per cinque volte.>>

<< cosa?>> Ben era incredulo.

<< Si!>> Esclamò sicuro suo padre << Si dice che solo il vero amore, riesca a far rimbalzare il sasso per cinque volte di seguito. Tutti allora cominciarono a provare tirando i sassi, ma nessuno riusciva. Affondavano. Poi venne il turno del cavaliere..>> Erich si alzò in piedi <<Prese il sasso e lo lancio nel fiume. Il sasso non fece solo cinque rimbalzi, ma continuò a rimbalzare per sempre. La principessa si sposò con il giovane principe e il loro amore durò per l’eternità>>

<< L’avevo detto che era una toria da femmina>> Disse Ben al padre, ma non appena si girò cominciò a raccogliere altri sassi e a tirarli nel fiume.

<< Mi raccomando devi allenarti però!>> L’ammoni Erich mentre si avvicinava all’albero dove era seduta la moglie. Lei lo scrutava, con gli occhi pieni di ammirazione mentre si sedeva al suo fianco.

<< Chissà perché tutti ci credono a questa stupida storiella?>> Le chiese Elisabeth sorridendo, mentre i lunghi capelli castani le sfioravano il viso, accompagnati dalla calda brezza d'estate. Erich abbozzò un sorriso. Gli accarezzò delicatamente il lembo del leggero vestito fiorito, poi le gambe i fianchi fino ad arrivare alle braccia colorate da una lieve abbronzatura. Elisabeth sussultò. I loro sguardi s’incontrarono , e lei si perse nel profondo blu dei suoi occhi. Come mai prima. Non esisteva nient'altro in quel momento: solo loro, l’ amore e il futuro.

Lui aprì le gambe e fece appoggiare l’esile schiena di Elisabeth nel suo petto.

<<Perché è la verità>> Le sussurrò Erich nelle orecchie, mentre con le labbra le sfiorava i capelli. Dolcemente le girò il viso, rigato dall’emozione da lacrime brillanti.

<< Non piangere più amore mio>> gliele asciugò accarezzandole dolcemente la guancia e con ardore le poggiò le labbra alle sue. Fu un bacio lento, morbido, passionale. Fu il bacio del loro nuovo inizio, il bacio del loro amore.

Sangue, dolore, sofferenza. La guerra aveva portato con se grosse perdite, ma la perdita più grossa era quella di smettere di sperare. E quando l’alba andò di nuovo a illuminare le rive del fiume e a giocare con i girasoli, niente aveva più importanza, tutto era perfetto nella sua imperfezione.

Grazie a tutti.

5 risposte

Classificazione
  • paola
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Bello, molto bello, scritto bene e coinvolgente dal punto di vista emotivo.

    Ti faccio un solo appunto: "La principessa GLI (e non le) disse, se si riferisce al cavaliere, oppure disse loro, se si riferisce a tutti i pretendenti presenti.

    Un bacio e continua così.

  • si è bella però nn mi piacciono le storie sdolcinate

  • 1 decennio fa

    carina...

  • complimenti è ben scritta e mi ha preso subito!

    però sembra piu la fine di un libro...o sbaglio?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Per favore, rileggi molto attentamente e correggi gli errori. Mai sentito parlare degli accenti, delle lettere maiuscole... e poi "Gli accarezzò delicatamente il lembo del leggero vestito fiorito, poi le gambe i fianchi fino ad arrivare alle braccia colorate da una lieve abbronzatura." non si può proprio sentire, a partire dall'erroraccio di apertura.

    Tenero il bimbo, però scritto così questo testo comunica ben poco; non mi fa entrare in quel paesaggio, né mi fa capire molto dei personaggi.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.