Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 10 anni fa

Perché dovrò andare all'inferno?

Io sono una brava persona: Non odio nessuno, sono portato alla tolleranza, alla pazienza, all'umiltà, alla carità e al senso del dovere. Non sono un avido, inquino il meno possibile, rispetto gli animali e le persone di ogni credo ed etnia e compro solo uova di galline allevate a terra.

Però non ho la fede. Se dopo la morte mi troverò di fronte a Dio, sarà imbarazzante.

Ma Lui, nella sua infinita misericordia, mi accoglierà con un buffetto, o sarà inflessibile e mi sbatterà giù da Satanasso?

Aggiornamento:

Elly L: io non credo in Dio, ma non ho la pretesa della certezza. Magari mi trovo Allah.

Aggiornamento 2:

Pico. Non sono preoccupato. Solo curioso.

24 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Migliore risposta

    ti raccontero' una barzelletta in proposito... e' un po' lunga, spero non ti annoierai troppo a leggerla...

    c'e' un tipo, un ateo, che muore e si ritrova nell'aldila', davanti alle porte del paradiso. san pietro apre e gli chiede nome, cognome e data di nascita... lui glieli dice e san pietro comincia a sfogliare un suo librone...

    - vediamo... bianchi mario... bianchi mrio... ah ! occoti qui... ateo... mi spiace, non puoi entrare, devi andare all'inferno. prego, segui le indicazioni

    Mario pensa che in fondo e' giusto quindi con una scrollata di spalle si avvia per il sentiero che gli ha indicato san pietro, trova alcuni cartelli stradali e li segue. alla fine si trova davanti ad un enorme cancello in ferro battuto con sopra scritto "Inferno" aldila' del cancello vede un immenso e bellissimo giardino. il cancello e' chiuso e allora suona il citofono. risponde una voce...

    - si ? chi e' ?

    - sono mario bianchi... mi hanno detto che devo venire qui...

    -ah ! signor bianchi, si la stavamo aspettando. attenda solo un istante, mando qualcuno a prenderla

    passa circa un minuto e arriva un tizio in divisa da autista che apre il cancello, gli fa un inchino e lo fa entrare, prende il suo bagaglio e lo fa salire su un cart tipo quello che si usa nei campi da gilf, poi si mette alla guida. iniziano a percorrere vialetti fiancheggiati da siepi bellissime, alberi carichi di fiori e frutti, farfalle svolazzano ovunque, si sentono uccellini che cantano felici... stupito mario si rivolge all'autista.

    - mi scusi ma... questo e' l'inferno ?

    - si, certo signore.

    - ne e' sicuro.

    - certamente.

    mario continua a guardarsi intorno mentre attraversano questo parco bellissimo apparentemente senza fine e poi, improvvisamente si trovano davanti ad una villa immensa, bellissima, ornata e decorata in maniera sublime. l'autista si ferma scarica il baglio, fa scendere l'uomo e se ne va. immediatamente dalla villa escono un maggiordomo ed una cameriera bellissima. l'uomo si rivolge a mario.

    --buon giorno signore, benvenuto. segua la ragazze che le mostrera' la sua stanza e non si preoccupi del bagaglio, pensero' io a farglielo portare di sopra.

    sempre piu' incredulo mario segue la bella ragazza attraversano l'atrio della villa che e' immenso tutto in marmo pregiato arredato con mobili antichi e bellissimi, lampadari di cristallo immensi, salgono per una scalinata maestosa e percorrono un corridoio lunghissimo. di tanto in tanto incontrano persone felici, allegre e sorridente ed alla fine arrivano ad una porta. la ragazza lo fa entrare e gli dice che quella e' la sua camera. mario si guarda intorno. letto matrimoniale a baldacchino decorato in oro, mobili antichi, tendaggi pregiati, televisione, stereo, PC, lettore bluray, una libreria ed una videoteca fornitissime, una porta da sul bagno privato con box doccia, idromassaggio, accappatoi e salviette nuove.

    - mi scusi signorina... - dice mario alla cameriera - ma... questo e' l'inferno ?

    - si certo signore, che altro potrebbe essere ? comunque il pranzo sara' servito tra un'ora circa nella sala principale, nel frattempo se vuole rinfrescarsi e fare una passeggiata nel parco, non faccia complimenti.

    poi lei se ne va. mario si fa una doccia, si cambia e poi esce in giardino a passeggiare un po' prima di pranzo. mentre passa in mezzo a quelle aiuole fiorite, agli alberi carichi di fiori e frutti sente in lontananza come delle gida... incuriosito le segue e ad un certo punto si trova davanti ad un tombino. le grida sembrano arrivare da li'. sempre piu' curioso solleva il tombino. sotto vede un'enorme grotta, un mare di lava, diavoli che con forconi spingono dei poveracci urlanti dentro la lava, la puzza di zolfo e di bruciato e' ovunque. spaventato mario richiude il tombino e si allontana velocemente. torna alla villa e raggiunge la sala da pranzo. appena arriva un cameriere lo guida tra una serie di tavolate immense dove migliaia di persone mangia e fa festa fino al suo posto. appena si siede altri camerierie cameriere cominciano a portargli da bere e da mangiare.... cibi buonissimi, tutti i suoi preferiti, vini favolosi che non sapeva nemmeno che esistessero. quendo arriva il dolce ferma un cameriere e gli chiede.

    - scusi ma... e' questo qui l'inferno ?

    - si certo signore - risponde l'altro.

    - ma... ne e' proprio sicuro ?

    - certamente... ci lavoro da un'eternita'... - risponde l'uomo poi aggiunge - ah ! capisco... lei ha visto la botola in giardino... giusto ?

    - beh... si, in effetti... si. - risponde mario.

    - non si preoccupi. - risponde il cameriere. - quello e' per i cristiani credenti. loro lo vogliono cosi....

    xD ;-D

    ciao

  • Anonimo
    10 anni fa

    Spera che il traghettatore dell' Ade sia stato sostituito da D' alema almeno ti fai un giro in barca a vela prima dell' atroce sofferenza eterna di tener compagnia a Berlusconi!

  • 10 anni fa

    Che ti frega di andare in paradiso,raggiungici all'inferno,sarà più affolato e ci divertiremo a ropere le balle insieme a Satanno!

  • 10 anni fa

    Se davvero ci fossero un paradiso e un inferno, non penso che il solo fatto di non crederci condurrebbe all'inferno chi non lo merita.

    Ma per fortuna oltre questa vita non c'è assolutamente nulla, quindi non stare a preoccuparti per nulla.

    Pufff .... e sarà tutto finito, anche le preocupazioni.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Pensa che sarà per l'eternità. Ora, con chi vuoi passarla? In buona compagnia (seppur con qualche eccezione) o in cattiva (con molta noia)?

    Io inferno senza dubbio.

  • rosa
    Lv 6
    10 anni fa

    Veramente" li" ci andiamo TUTTI!! L'inferno non è altro che la tomba del genere umano....si dice:" Polvere sei e polvere diventerai", non è così? Quindi non ti preoccupare che nessuno va a bruciare a nessun posto.

    Ma se volete convincervi che dovete bruciare...contenti voi!!!!

  • 10 anni fa

    Tutti andremo all'inferno quando moriremo!

    Cosa è l'inferno? L'inferno significa "parte inferiore" quindi quando una persona viene seppellita, va in inferno e torna alla polvere perché in Genesi 3: 19 si legge "Poiché polvere sei e in polvere tornerai". Quindi stai tranquillo che Dio non è un vendicatore ma "Dio è amore" si legge in IGiovanni 4:8.

    E quando una persona muore c'è anche la speranza della risurrezione perché Gesù ci disse nel Vangelo di Giovanni al capitolo 5:28 e 29: "Non vi meravigliate di questo, perché l’ora viene in cui tutti quelli che sono nelle tombe commemorative udranno la sua voce e ne verranno fuori, quelli che hanno fatto cose buone a una risurrezione di vita, quelli che hanno praticato cose vili a una risurrezione di giudizio."

    L'inferno di fuoco e di zolfo è solo una invenzione umana che non ha origine nelle Sacre Scritture.

    Ti invito a prendere conoscenza di questo indirizzo internet:

    http://www.watchtower.org/i/bh/article_06.htm

    e ti spiegherà dove sono i morti.

    Buona lettura e meditazione.

  • Anonimo
    10 anni fa

    dio è molto vanitoso. perciò non si scappa : brucerai per l'eternità

    Fonte/i: catechismo cattolico
  • Anonimo
    10 anni fa

    ma credi a Dio anche se non hai la fede?

  • alexb
    Lv 6
    10 anni fa

    Ma di cosa ti lamenti? Trovo l'inferno molto, ma molto più stimolante del paradiso.

    ;)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.