Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

La preghiera ha effetti positivi sulla salute?

ho letto che la meditazione buddista ha effetti molto salutari per il cervello rafforzando la corteccia celebrale e prevenendo così alcune malattie

http://www.corriere.it/salute/reumatolog%E2%80%A6

Credo lo stesso vale anche per la recita del Rosario, la meditazione così come Sant'Ignazio propone negli esercizi spirituali, ecc.

Serve anche a regolare il battito cardiaco, a liberare dallo stress e dai pensieri cattivi, migliora la respirazione e quindi, non può non avere che effetti positivi sulla salute-

Meglio così per chi prega?

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    L’esperimento scientifico più clamoroso sull’effettivo potere terapeutico della preghiera oltre ogni ipotesi di condizionamento mentale è stato condotto qualche anno fa al General Hospital di San Francisco, dove il cardiologo Randolph Byrd ha tenuto sotto speciale osservazione 400 ricoverati nel reparto di assistenza coronarica. Dopo aver somministrato loro le cure necessarie, il medico ha chiesto ad alcuni gruppi religiosi di pregare solo per la metà dei degenti. Né i dottori, né i pazienti, né gli infermieri conoscevano i nominativi dei duecento malati per i quali era stata invocata l’intercessione divina. I risultati sono stati sorprendenti. Le condizioni di salute dei pazienti inseriti nella “lista delle grazie” erano nettamente migliorate, rispetto al resto dei ricoverati. Tra i destinatari delle orazioni, inoltre, si sono avuti meno decessi e un forte calo della richiesta di diuretici e antibiotici.

    Ma questo è solo il più recente degli studi statunitensi: già nel 1990, lo psichiatra F. C. Crangie, dopo aver esaminato un centinaio di casi pubblicati nell’arco di un decennio su una prestigiosa rivista medica, dichiarò che almeno l’83% degli studi dimostrava che la preghiera aveva avuto effetti benefici. Solo nel 17% dei casi ininfluente e mai aveva nociuto. Un anno dopo, altri due psichiatri, David e Susan Larson, affermarono che la preghiera e il rapporto con il divino erano “fonte di benessere”.

    Le date recenti delle ricerche più significative, comunque, non devono trarre in inganno: non si tratta di una moda pseudo-scientifica da fine millennio. L’analisi del potere terapeutico della preghiera è nata ufficialmente più di un secolo fa. Era il 1872, infatti, quando lo scienziato inglese Francis Galton annunciò di aver scoperto che le persone per le quali di solito gli altri invocano la protezione divina, come i sovrani, i capi di stato, i papi e così via, vivevano più a lungo e in migliori condizioni di salute.

    Se il malato non lo sa non è suggestione.

    Fonte/i: Quindi la risposta è si, la preghiera ha effetti positivi sulla salute!!
  • 1 decennio fa

    Non è la preghiera in sé che porta dei miglioramenti, ma la suggestione e il credere fermamente di poter star meglio. Vi sono infatti persone che sono guarite o migliorate senza pregare ma ricorrendo alla loro forza di volontà e voglia di vivere.

    @Aral: il Dott. Byrd ai gruppi di preghiera esterni ha fornito il nome di battesimo dei degenti insieme a una breve descrizione dei loro problemi medici, quindi non è vero che i degenti a cui erano destinate le preghiere fossero anonimi e, tali gruppi di preghiera avrebbero benissimo potuto essere in contatto con loro, inoltre non è possibile sapere se tra i degenti si fosserro costituiti gruppi di preghiera autonomi .

    http://www.risorseavventiste.net/Letture/NewStart/...

    Per quello che riguarda F.C Crangie ha solo mostrato (come altre ricerche) che le preghiere di qualsiasi culto creano una suggestione benefica e che non nuoce, non che la preghiera in sé ha un effetto guaritore "sovrannaturale".

    Galton ha abbandonato la facoltà di medicina e di matematica senza mai laurearsi e le sue teorie sono frutto di ricerche autonome, che hanno dato un grosso contributo alla scienza moderna, soprattutto nella statistica: affermando che Papa, Re, Ministri, ecc, vivessero più a lungo e in salute per merito delle preghiere altrui, ha fatto un grosso errore logico, dato che in realtà tali persone vivevano più a lungo e in salute perchè non subivano l'usura del lavoro duro e lo stress, non pativano la fame e la sete, potevano curare l'igiene e venivano seguiti dai migliori medici che avevano sempre a disposizione.

  • 1 decennio fa

    La grande forza dell'autosuggestione...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    magari però fa male alle articolazioni delle ginocchia...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Spero che l'articolo dica la verità, personalmente quando prego lo faccio perchè amo Dio e la preghiera è un dialogo d'amore verso l'amato, non si prega per terapia ma quando ami qualcuno vorresti avere un dialogo costante.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    e questa da dove salta fuori? no, ma ha un effetto placebo. se ci credi, ti aiuta

  • Anonimo
    1 decennio fa

    si ma nel senso che ti rilassi ed elimini lo stress,

    non è che è Dio che ti guarisce dalle malattie, ma siete voi stessi che mettete forza di volonta'

    ecco come avvengono i miracoli

    nnt DIo o santi, solamente la nostra volonta' di vivere !!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    il dott.Massimo Biondi psichiatra ed esperto in psicosomatica (relazione fra emnte e corpo) sostiene che aiuta ma da solo non produce miracoli, i quali sono inspiegabii scientificamente

  • 1 decennio fa

    La recita del Rosario è un ottimo sonnifero. E' come contare le pecore.

    Fonte/i: Esperienza personale.
  • 1 decennio fa

    Credo che non si possa generalizzare con una risposta secca : no sì. Come ogni esperienza interiore ha effetti se credi e la vivi con partecipazione... altrimenti è una mera ripetizione di una formula e allora sì che ha effetto di sonnifero ;)

  • Monica
    Lv 6
    1 decennio fa

    Ogni tipo di meditazione fa bene alla salute, anche quella che si accompagna alle preghiere, per questo chi prega ha l'impressione di venire "aiutato" da qualcuno di superiore... in realtà si viene aiutati soltanto da se stessi.

    Riguardo invece al fatto di pregare per qualcun altro, ritengo che se tante persone si concentrano e meditano per la guarigione di qualcuno, che stiano pregando o meno, possano muovere una tale portata di energia da favorirla. Questo però dipende da moltissimi altri fattori: le energie sono spesso imprevedibili!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.