promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeIngegneria · 1 decennio fa

Hackerare un sistema di telecamere a circuito chiuso?

Stò scrivendo un racconto e vorrei che fosse il più realistico possibile, per evitare che appaia "forzato".

Ecco la situazione : Augusto e Ferdinando sono due agenti segreti in teoria colleghi ma in realtà impegnati a farsi le scarpe a vicenda. Augusto si è infiltrato in un rifugio dove vivono dei paramilitari e dove Ferdinando ha fatto montare delle telecamere a circuito chiuso che registrano gli eventi del rifugio per mandarli poi ad una centralina da cui Augusto può controllarli.

Ferdinando però ha fatto lo ******* : segretamente ha fatto si che le telecamere non mandino il segnale solo alla centralina di Augusto ma anche ad una seconda centralina accessibile solo a lui.

Ora la mia domanda è : a livello tecnico che possibilità ha Augusto di scoprire questa cosa ? Egli controlla quasi ogni giorno la centralina ma si limita a guardare le immagini registrate ed occasionalmente registrarle. Potrebbe accorgersi realisticamente dell'inghippo tecnico di Ferdinando ? Ci sono cose che potrebbero insospettirlo ?

Badate non intendo eventi narrativi ma problemi tecnici che un simile "doppio segnale" potrebbe dare o comunque indizi che (in mano ad uno bravo con accesso alla centralina) potrebbero far ipotizzare che esista una secondo canale di trasmissione.

Aggiornamento:

per Dexter : quindi fammi vedere se ho capito ... se le telecamere sono via cavo allora si potrebbe vedere il collegamento via cavo anche verso la seconda centralina, giusto ? In questo caso : quanto si può nascondere questo collegamento, considerando che Ferdinando ha i mezzi per farlo bene ?

Nel caso di telecamere wirless : quanto è grande il dispositivo che lancia il doppio impulso ? E' facilmente identificabile ?

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    mi sa che c'è più di un problema tecnico...

    se l'impianto tvcc è via cavo prima di tutto la postazione dove si ricevono le immagini dev'essere vicina, non puoi fare un cablaggio per 10 km, di nascosto per giunta ^^

    ad ogni modo, per inviare il segnale su più monitor esistono i distributori video, ma essendo un dispositivo fisico c'è sempre la possibilità che venga visto, anche se ben imboscato.

    le telecamere wireless possono stare anche a qualche centinaia di mt. di distanza, basta uno scanner per rilevarle e vedere direttamente le immagini. chiaramente sia da parte del "socio" che dei paramilitari.

    __________

    nel'impianto via cavo puoi installare un distributore video che riceve gli ingressi delle telecamere e invia i segnali a un altro/altri monitor. in sto caso riceve tot. telecamere ed escono il doppio dei cavi dato che il segnale va inviato a 2 monitor distinti. tra l'altro anche il cablaggio che va alla 2a postazione dev'essere occultato, che è alla fine la cosa più difficile. le dimensioni del distributore dipende da quante telecamere riceve e a quanti dispositivi deve inviare...fai conto un affare con 4 ingressi è circa 20 x 10 cm, si può benissimo nascondere, tanto più che tutto il cablaggio dev'essere occultato,non puoi far na pista di cavi che si vede da km ^^. chiaramente se all'altro venisse in mente di andare a controllare tutto il cablaggio, a metà si troverebbe anche sto affare da cui si dipartono i cavi che vanno all'altro socio, ma limitati a fare che controlla le immagini e stop. dal punto di vista del segnale non hai attenuazione perchè di solito i distributori fungono anche da amplificatore, quindi hai lo stesso segnale in entrambe le postazioni.

    x il wireless basterebbe uno scanner, che è un apparecchietto con un monitor e un rilevatore. non è da installare, basta avvicinarsi all'area ripresa dalle telecamere (di solito 100/200 metri), praticamente rileva la presenza di telecamere wireless e i relativi segnali, quindi riproduce le immagini riprese sul monitor integrato, cioè dallo scanner si vede quello che riprendono le telecamere.

    il problema è che chiunque abbia uno scanner operante su quello spettro di frequenze le può rilevare.

    ma in sto caso risolveresti tutto il casino non indifferente dei cavi e al max fai che i paramilitari non c'hanno lo scanner e amen.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Ferdinando prende la mazza...Fine

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.