martina ha chiesto in Gravidanza e genitoriAdolescenza · 1 decennio fa

consigliatemiiiii per favore?

sapete consigliarmi un buon modo per studiare non tantissimo ed ottenere buoni risultati??? alle volte mi sento incapace...ke ne so...alle volte studio tanto e ottengo in cambio voti bassi tipo sei o 7... poi ce una mia amika ke studia meno di me e ha risultati piu alti dei miei...secondo voi non ho le capacità?? ( faccio lo scientifico)datemi qualche consiglio per favore :(! grazie in anticipoo un bacio:*

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Non è concepibile arrivare all’esame (o una semplice interrogazione) con una preparazione scadente, frammentaria e confusa.

    Occorre una seria strategia d’attacco ed una fiducia assoluta verso se stessi.

    Solo in questo modo si può sfondare completamente e conquistarsi l’obiettivo che si era prefissati.

    Se per prepararti all’interrogazione o all’esame si hanno poche settimane di tempo queste bastano per prepararsi in modo soddisfacente e puntare i nostri sforzi vero la vittoria.

    Passiamo ad alcune regole basilari:

    Prima regola: rileggere continuamente e rapidamente il testo che contiene segnandosi con una matita i punti salienti che collegano i vari discorsi. Attenzione: abbiamo detto “leggere” non ancora studiare. Infatti la mente ha la capacità di assimilare anche se non studiamo. Lo studio deve essere un passo successivo.

    Seconda regola: focalizzare i punti principali, segnarseli su un blocco note o un quaderno, ed essere in grado di visualizzarli e ricostruire un discorso completo soltanto ricordandosi i punti. Consiglio vivamente di allenarsi a questo utilizzando un breve articolo di un giornale e provare…

    Terza regola: fissarsi la scaletta su un foglio a parte e ripetere i concetti chiave. L’importante è essere in grado di ricordarsi i punti chiave e saper ricostruire un discorso.

    Ripeti sempre a voce alta tutto quello che hai imparato. Organizzati con qualche compagno di studio, ma con lui (o lei) sottoponiti ad una dura interrogazione. Lui prenderà il libro e ti chiederà le cose spietatamente, mentre tu cercherai di rispondere e di vedere in quali punti sei più cadente.

    Questo è di ottimo aiuto!!!!: in due si lavora meglio e basta un po’ di affiatamento per raggiungere ottimi risultati in breve tempo.

    Gli orari per studiare meglio sono il mattino presto, quando la mente è ancora fresca. Se si studia il pomeriggio, evitare di riempire lo stomaco, in questo modo la sonnolenza prenderà sopravvento ed addio studio. Così anche dopo cena.

    IMPORTANTE!! Studiare sodo non significa assolutamente perdersi un po’ di svago o altro: sii tranquillo e saggio!! Devi essere bravo a fare sia uno che l’altro… sia a studiare che a giocare con Fifa 98!

    L’organizzazione è fondamentale!!!

    Prenditi un quaderno e traccia le basi per una giornata di lavoro: così non solo porti a termine ciò che ti sei prefisso, ma sviluppi anche la volontà…

    Da evitare…

    Da evitare assolutamente quando si studia:

    Leggere o studiare a letto!

    Non ascoltare TV o radio durante lo studio!

    Appena finito di mangiare non cercare di studiare, ma aspetta un po’…

    Segui delle buone regole alimentari, principalmente incentrate sull’alimentazione del cervello.

    Altre buone regole da seguire sin da adesso.

    1) Studiare con attenzione, o meglio anche se devi studiare un paragrafo per 10 minuti, in quei 10 minuti ci deve essere attenzione. Solo in questo modo farai meno fatica ad apprendere, ed imparerai molto + velocemente.

    2) Fai pure domande a qualcuno che ne sa più di te o comunque ha già superato l’interrogazione.

    3) La calma è indispensabile. Allenati a respirare lentamente e profondamente e stai calma.

    4) Se hai un altro amico o amica che è nelle tue condizioni, studia pure in compagnia.

    5) PENSARE POSITIVO a tutti i costi.

    Appunti rielaborati da un Corso di Formazione per insegnanti

    L’alunno che si pone davanti ad un quaderno zeppo di appunti, un testo scolastico o davanti ad un programma multimediale fatto per la scuola, deve per prima cosa chiedersi il perché lo sta facendo. Soltanto trovando ragioni valide per giustificare quello che sta svolgendo potrà organizzarsi, sapersi concentrare su quello che sta facendo, ed in questo modo lo studio gli permetterà di prepararsi sicuramente alla vita.

    Mettiamo che lo stesso alunno abbia trovato valide ragioni sul perché del suo “lavoro” scolastico (e ce ne sono!), a questo punto egli dovrà concentrare i suoi sforzi sia a scuola che a casa; ma concentrare i propri sforzi non significa solamente stare attenti a quello che si dice in aula per poi aprire distrattamente un libro nel pomeriggio. No, occorre elaborare una strategia sia a scuola che a casa. Eccola:

    A SCUOLA:

    Lo studio inizia in classe. Il primo passo per tenere a mente almeno la maggior parte dei concetti che l’insegnante spiega è prendere appunti.

    Saper prendere appunti porta a:

    - cominciare a fissare nella mente nozioni e concetti;

    - verificare se uno ha capito ciò che si discute;

    - annotare ciò che è fondamentale per saper ricostruire la lezione spiegata.

    Il primo passo è prendere la penna, cominciare a prenderne coscienza che essa serve non per scrivere sui muri e sui banchi, ma forse sui fogli bianchi che riempiono i quaderni. Tra l’altro è utile anche annotare sul diario non solo le comunicazioni ufficiali, ma anche i suggerimenti dell’insegnante, gli esercizi consigliati, i ripassi, eccetera; capovolgere almeno in parte che l’insegnante sia uno strumento di t

  • 1 decennio fa

    ma scusa ma che cazzò dici?!?!?!?! sicura che fai lo scientifico?!?!?!?! guarda che 6 e 7 vanno benissimo -.-'

    e cmq ti svelerò un segreto: la tua amica ti dice cazzatè! lei per prendere 8 e 9 studia come una dannata, credimi!!! dicono tutti così (a volte anche io) "ho preso 8 e non ho studiato un cazzò, giuro!!!!!!!!! " se vabbè, come no! l'importante è crederci! ò.ò

  • 1 decennio fa

    questo capita a me e alla mia compagna di banco a storia xD

    la mia amica studia tanto, però quando spiega la prof chissà cosa fà, e quando la professoressa la interroga và male perchè ci sono particolari di cui il libro non parla

    io invece che studio il poco necessario però ascolto sempre la prof mi và bene, anzi vado molto bene

    per me il segreto è questo

  • 1 decennio fa

    non saprei proprio!! quindi stellina

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    stai attenta in classe e cerca di studiare li mentre la prof ti spiega =)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.