kerplan ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 1 decennio fa

Vi siete mai sentite incatenate... bloccate da qualcosa o da qualcuno?

Ed era una sensazione spiacevole oppure permeata da una morbosa ed irresistibile attrazione?

(domanda ispirata da madonna Sfronzolina)

12 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Eccome! Una sensazione bellissima, ma strana e spiazzante al contempo; all'apparenza sembra non avere nessun senso, ma tutto ha un senso nella vita.. più grande di quel che appare immediatamente! ;)

  • 1 decennio fa

    Eheh..... permeata da una voglia di correre da un ferramenta e spendere qualsiasi cifra per le migliori cesoie disponibili.

    ;)

  • Certe volte mi capita di pensare che il lavoro che voglio fare -x quanto stimolante- mi toglierà la possibilità di viaggiare, mi incatenerà alla città in cui mi trovo e mi toglierà ogni possibilità di fuga.

    Mi fa sentire impantanata.

    E non è affatto una sensazione piacevole.

  • si da mio padre che non si rassegna a capire che ho 20 anni e si ostina a perseguitarmi come 1 loppa.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Nono!

    La sensazione dell'incatenamento per me non è mai stata determinata da un'attrazione fatale!

    Dalle catene mi son sempre liberata con rabbia,non le ho mai tollerate.Le mie reazioni sono sempre state "fuori dalle righe"quando mi son sentita "bloccata "da qualcuno.Lo so che non si fa...ma ho paura delle gabbie.Mia madre mi ha sempre detto che sono uno spirito libero

  • Anonimo
    1 decennio fa

    si certo ma è fastidioso per il mio carattere che vuole libertà

    Fonte/i: ciaoooooooo
  • 1 decennio fa

    Mi sono capitate tutt' e due le sensazioni.

    Ma l'attrazione giovanile e perversamente piacevole, ha lasciato il posto all' impegno di una vita che a volte vorrei più mia.

  • 1 decennio fa

    Metaforicamente parlando...sì...dal mio ex...irresistibile attrazione..."sono legato: come alla bottiglia l'ubriacone; come alla carogna i vermi; come al gioco l'ostinato giocatore" e non era una sensazione piacevole...

    Fisicamente parlando...(ops, non avevo finito di scrivere!!)...fisicamente parlando...ammanettata al letto, braccia e gambe...sensazione piacevolissima se dall'altra parte c'è la persona che ami che si prodiga ad esaudire un tuo perverso desiderio..........ehehe...è tanto che non si fa...dovrò chiedere...

  • 1 decennio fa

    bellissima domandina.. e brava anche chi ti ha ispirato!

    E' piacevole quando vedi dinnanzi a te le catene.. ma quella irresistibile attrazione.. intellettiva almeno.. (meglio specificare) la vorresti vivere.. ..

    quando si percepisce questo... si stà male.. per l'indecisione nell'agire e nel come fare, eventualmente.. si ha voglia di tuffarsi e non di rimanere bloccati in quella che si vive come una "ingannevole parvenza di occasioni perdute". (cit).

  • Anonimo
    1 decennio fa

    mi dai la miglior risposta che sono a corto di punti?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.